• Sono le ore : :  di  lunedì 26 ago, 2019
  • Loading....
Quotidiano online Noi di Calabria
Vibo, Carenza idrica a Piscopio: Comito accusa ancora il comune
di Redazione .

VIBO VALENTIA – Piscopio è ancora senza acqua e la carenza idrica che si registra  ormai da tempo sta mettendo in in ginocchio la frazione vibonese. Eppure, la nuova rete idrica comunale è pronta e, se messa in funzione, risolverebbe la problematica. Ed a tal proposito, questa mattina, il consigliere comunale capogruppo di “Concretezza”, Pietro Comito, ha presentato una nuova interrogazione che ha fatto seguito a quella precedente dell’11 luglio scorso, alla quale, però, ad oggi non ha ricevuto risposta, nonostante l’urgenza e la gravità della situazione.
L’interrogazione presentata al presidente del consiglio Giuseppe Muratore e, per suo tramite, al sindaco Maria Limardo ed avente ad oggetto la “programmazione degli interventi utili per l’efficientamento e l’utilizzo della nuova rete idrica comunale nella frazione Piscopio” mira a sollecitare – nel prossimo consiglio comunale -  risposte concrete da parte dell’amministrazione comunale, rimasta in silenzio fino a questo momento davanti ad un problema così grave ed urgente.
 «Premesso che a Piscopio già da tempo risultano ultimati i lavori della nuova rete idrica comunale e considerato che – si legge nell’interrogazione a firma di Comito - la stessa non è ancora utilizzabile a causa di “problemi burocratici” causando enormi disagi per i cittadini ed, in particolare, per i residenti nella zona alta che, come è noto,  è tutt’ora sofferente a causa delle ormai persistenti crisi idriche che, sopratutto in questo periodo e da oltre un mese, mettono in ginocchio la città».
E poi il capogruppo di Concretezza tira le orecchie all’amministrazione comunale e lamenta: «Già con precedente interrogazione dell’ 11.7.2019 si era evidenziata la situazione relativa alla nuova rete idrica comunale, realizzata a Piscopio e mai messa in funzione ed in merito alla quale il sottoscritto non ha ricevuto nessuna comunicazione su cosa intenda fare questa amministrazione per risolvere il problema che sta mettendo a dura prova tutta la zona alta della comunità». Ed è stato questo silenzio a portare Comito a richiedere nuovamente da parte del sindaco Maria Limardo «risposte certe e convincenti di come intenda provvedere questa amministrazione alla risoluzione di tale incresciosa situazione che implica anche preoccupanti problemi socio sanitari, data la presenza nei siti interessati di bambini, anziani e disagiati».


Top