• Sono le ore : :  di  lunedì 26 ago, 2019
  • Loading....
Quotidiano online Noi di Calabria
Crotone pirotecnico vince e Ursino: Dobbiamo alzare l’asticella
di Francesco Quattrone

Un Crotone pazzo quello di Coppa Italia. Infatti, i calabresi partono con il piede giusto poi mollano la presa ma alla fine passano il turno. Finisce 4-3, grazie al guizzo del giovane Ruggero.  Stroppa può essere in parte felice per la prima uscita stagionale. Atteggiamento e partenza sprint poi la capacità di reagire ed avere la meglio. Rimandata, invece, la difesa e la mancata concentrazione nei momenti in cui è vietato abbassare la guardia. Un Crotone che comunque ha un’impronta ben decisa sul cosa vorrebbe fare in futuro. Contento della prova anche il direttore sportivo Giuseppe Ursino, ai nostri microfoni, ha elogiato il gruppo ma ha chiaramente detto che bisogna ancora migliorare. «Ho visto la squadra dello scorso girone di ritorno. Segnali molto interessanti ma dobbiamo stare più attenti quando ci difendiamo». Sulla Sampdoria? «Domenica affrontiamo una squadra forte di Serie A ma giocando davanti i nostri tifosi può essere un motivo in più per giocarcela». Poi non poteva mancare la situazione mercato in casa rossoblu: «Sicuramente arriverà qualche altro elemento soprattutto in attacco dovremmo fare una o due operazioni dipenderà tutto dalle condizioni di Nanini». In uscita? «Ci sono alcuni ragazzi che hanno bisogno di giocare con continuità». Poi la parola passa all'inizio del campionato. Il derby con il Cosenza. «Sarà un’enorme emozione, la fortuna è che la potremmo giocare in casa. Come tutti i derby sarà una partita equilibrata. Pronti a questa battaglia ma le dovremmo affrontare tutte con questo spirito». Le aspettative della prossima stagione? «La prima cosa da fare è raggiungere i punti per la salvezza. Dopo bisogna cercare di alzare l'asticella. Quest’anno la squadra parte con un’identità precisa che può risultare vantaggiosa durante il campionato». Sul Cosenza? «Stanno facendo un gran lavoro sotto la direzione dell’ottimo direttore sportivo Trinchera e da uno dei migliori allenatori della categoria. Dunque sarà una squadra pronta a fare un’annata importante».


Top