• Sono le ore : :  di  lunedì 26 ago, 2019
  • Loading....
Quotidiano online Noi di Calabria
Vibo Marina, Comito: Si punti sul turismo e si delocalizzi la Meridionali Petroli
di Redazione .

VIBO VALENTIA - «Quanto accaduto dimostra ancora una volta una cosa molto semplice e assolutamente urgente da fare: si deve decidere che vocazione dare al nostro territorio, in questo caso a quello di Vibo Marina». 
Pensieri e parole di Gianfranco Comito, presidente della sezione Turismo di Confindustria Vibo, in riferimento all’ordinanza sindacale del 6 agosto scorso che - come è noto - ha messo fine al parcheggio delle auto in larga parte di via Amerigo Vespucci, il tratto di strada che costeggia una zona del litorale comunale molto frequentata da residenti e vacanzieri, e adiacente allo stabilimento della Meridionali Petroli. La scelta dell’attuale amministrazione,  che ha originato diverse polemiche, poiché adottata nel bel mezzo della stagione turistica, è stata assunta  -  lo ricordiamo - per dare seguito al Piano di emergenza esterno della Prefettura di Vibo e alle determinazioni del Comitato tecnico regionale, il quale - ha spiegato ieri il sindaco Mara Limardo - «ha stabilito che il territorio circostante allo stabilimento della Meridionale Petroli non ha i requisiti della compatibilità per attività di affollamento». Nelle more che la società realizzi le opportune misure di sicurezza (peraltro sollecitata a farlo da tempo da Regione, Prefettura, Comune, Vigili del Fuoco, senza alcun risultato), e dopo un vertice in Prefettura svoltosi alla presenza di tutte le autorità preposte a garantire la pubblica sicurezza, l’amministrazione ha dunque deciso «di disciplinare l’uso di via Vespucci, al fine di consentire in caso di incidente il transito dei mezzi di soccorso». 
Come detto, però, tale scelta ha suscitato dure reazioni. Giuseppe Policaro, capogruppo di “Vibo Unica”, ha addirittura sostenuto che in questo caso «il petrolio prevale sul turismo» e che sarebbe ora di decidere in Consiglio cosa fare del futuro di Vibo Marina. Dichiarazioni, queste ultime, oggi condivise anche dal presidente Comito: «Nulla da dire su quanto deciso dal sindaco - ha spiegato il presidente della sezione Turismo di Confindustria Vibo -, in quanto qualsiasi scelta miri a garantire la pubblica sicurezza va sostenuta e condivisa. Tuttavia, la faccenda apre comunque una discussione: che fare di Vibo Marina? Personalmente ritengo che l’unica strada perseguibile sia quella del turismo. La vocazione di Vibo Marina non può che essere turistica: la frazione ha tutto: il mare, bellissime spiagge, il porto. Si tratta solo di decidere in fretta e mettersi a lavorare. Serve recuperare anni e anni di immobilismo». 
Sulla presenza dello stabilimento della Meridionali Petroli in via Vespucci, Comito è stato poi molto chiaro: «Se si decide di puntare tutto sul turismo, come io auspico, appare di tutta evidenza che lo stabilimento della Meridionali Petroli dovrebbe essere delocalizzato. Lo dicevo anche quando diversi anni fa facevo politica attiva: quei depositi  -  ha chiuso Comito - devono andare via».


Top