Ha ricominciato a lavorare a ranghi ridotti la Volley Tonno Callipo, in vista della ripresa del campionato prevista per giovedì 16 gennaio contro Padova. Assenti, perché impegnati con le rispettive nazionali nel torneo di qualificazione olimpica, i francesi Carle e Chinenyeze e il tedesco Hirsh.
Mister Cichello dopo l’ultima partita di campionato giocata a Modena lo scorso 22 dicembre ha lasciato alcuni giorni liberi ai propri ragazzi, visibilmente stanchi dopo il tour de force di questi primi mesi dovuto a partite molto ravvicinate. Proprio il tecnico argentino traccia un mini bilancio di questo girone d’andata: “Credo che non abbiamo avuto un buon inizio come speravamo. Dopo la partita contro Sora però abbiamo migliorato il nostro gioco e sono arrivati anche alcuni risultati, grazie anche al miglioramento nel modo di lavorare da parte di tutti. Il bilancio sicuramente non è positivo in quanto avremmo voluto stare più su in classifica, ma è la realtà che ci tocca vivere”.
Questa lunga pausa può essere un arma a doppio taglio, come conferma Cichello:”Credo che con questa pausa per noi, come per le altre squadre, si perda un po’ il ritmo partita, ma noi cerchiamo di sfruttarla a nostro favore provando ad “oliare” i meccanismi che ancora non sono al top, lavorando con i ragazzi che non sono impegnati con le nazionali e provando a non perdere molto rispetto a quanto avevamo guadagnato in termini di miglioramenti nell’ultima parte del campionato”.
Poco più di una settimana e a Vibo arriverà Padova:”Con tutti i ragazzi abbiamo fatto un resoconto individuale di quello che è stato il rendimento fin qui, quindi sono consci dove bisogna migliorare. Dal punto di vista di squadra –continua il tecnico- credo che si possa migliorare tanto nella fase break, aggiustando il nostro servizio e la correlazione muro-difesa, cercando di approfittare di più di qualche situazione positiva che si viene a creare con il contrattacco. In fine credo che abbiamo uno dei palleggiatori più forti del campionato, e quindi dobbiamo aggiustare la ricezione per permettergli di poter esprimere un gioco più veloce e più creativo come a lui conviene”.
Cosa si aspetta il mister dal rientro dei giocatori dalle nazionali:”Sinceramente un po’ questa situazione mi preoccupa, come lo è stato a settembre, dove alcuni nazionali sono arrivati a ridosso del campionato praticamente. Credo che la cosa importante sia se si qualificheranno o meno alle olimpiadi, perché questo fattore può cambiare notevolmente la loro motivazione”.
Un ultimo appello Cichello lo rivolge ai tifosi in vista della partita con Padova:”Speriamo di ritrovare il nostro pubblico a Vibo e di regalargli tante soddisfazioni, anche perché sono tifosi meravigliosi che ci hanno sostenuto sempre. Lo meritano loro come lo merita questa società fantastica, che ti mette nelle migliori condizioni possibili per farti lavorare e senza farti mancare niente”.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(51667) ["post_author"]=> string(2) "10" ["post_date"]=> string(19) "2020-01-07 11:05:13" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-01-07 10:05:13" ["post_content"]=> string(2966) "Ha ricominciato a lavorare a ranghi ridotti la Volley Tonno Callipo, in vista della ripresa del campionato prevista per giovedì 16 gennaio contro Padova. Assenti, perché impegnati con le rispettive nazionali nel torneo di qualificazione olimpica, i francesi Carle e Chinenyeze e il tedesco Hirsh. Mister Cichello dopo l’ultima partita di campionato giocata a Modena lo scorso 22 dicembre ha lasciato alcuni giorni liberi ai propri ragazzi, visibilmente stanchi dopo il tour de force di questi primi mesi dovuto a partite molto ravvicinate. Proprio il tecnico argentino traccia un mini bilancio di questo girone d’andata: "Credo che non abbiamo avuto un buon inizio come speravamo. Dopo la partita contro Sora però abbiamo migliorato il nostro gioco e sono arrivati anche alcuni risultati, grazie anche al miglioramento nel modo di lavorare da parte di tutti. Il bilancio sicuramente non è positivo in quanto avremmo voluto stare più su in classifica, ma è la realtà che ci tocca vivere". Questa lunga pausa può essere un arma a doppio taglio, come conferma Cichello:"Credo che con questa pausa per noi, come per le altre squadre, si perda un po’ il ritmo partita, ma noi cerchiamo di sfruttarla a nostro favore provando ad “oliare” i meccanismi che ancora non sono al top, lavorando con i ragazzi che non sono impegnati con le nazionali e provando a non perdere molto rispetto a quanto avevamo guadagnato in termini di miglioramenti nell’ultima parte del campionato". Poco più di una settimana e a Vibo arriverà Padova:"Con tutti i ragazzi abbiamo fatto un resoconto individuale di quello che è stato il rendimento fin qui, quindi sono consci dove bisogna migliorare. Dal punto di vista di squadra –continua il tecnico- credo che si possa migliorare tanto nella fase break, aggiustando il nostro servizio e la correlazione muro-difesa, cercando di approfittare di più di qualche situazione positiva che si viene a creare con il contrattacco. In fine credo che abbiamo uno dei palleggiatori più forti del campionato, e quindi dobbiamo aggiustare la ricezione per permettergli di poter esprimere un gioco più veloce e più creativo come a lui conviene". Cosa si aspetta il mister dal rientro dei giocatori dalle nazionali:"Sinceramente un po’ questa situazione mi preoccupa, come lo è stato a settembre, dove alcuni nazionali sono arrivati a ridosso del campionato praticamente. Credo che la cosa importante sia se si qualificheranno o meno alle olimpiadi, perché questo fattore può cambiare notevolmente la loro motivazione". Un ultimo appello Cichello lo rivolge ai tifosi in vista della partita con Padova:"Speriamo di ritrovare il nostro pubblico a Vibo e di regalargli tante soddisfazioni, anche perché sono tifosi meravigliosi che ci hanno sostenuto sempre. Lo meritano loro come lo merita questa società fantastica, che ti mette nelle migliori condizioni possibili per farti lavorare e senza farti mancare niente". " ["post_title"]=> string(36) "Al giro di boa parla mister Cichello" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(36) "al-giro-di-boa-parla-mister-cichello" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-01-07 12:24:52" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-01-07 11:24:52" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=51667" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }