Di Maurizio Gangemi

Giocando contro le “grandi” gli stimoli si trovano da sé, come affronteremo la Paganese? “In questo campionato, partite facili non ce ne sono. Non si può sottovalutare la partita di domani ma ho un gruppo di ragazzi che non sottovalutano nemmeno un allenamento. Affronteremo una squadra in salute. Siamo consapevoli del momento favorevole che stiamo attraversando e non vogliamo lasciare niente al caso. Il nostro gruppo può migliorare ancora”. Alla base di tutto, risultati eccellenti e bel gioco, cosa c’è? “Quello che fa la differenza sono le emozioni, stiamo dandole ai tifosi ma le stiamo anche ricevendo da loro. Il connubio squadra-città può fare grandi cose. Io sto dietro ai miei ragazzi, sotto la curva è giusto che vadano loro a ricevere l’affetto dei tifosi dopo aver sudato e lottato per l’intera gara. Ho detto ai ragazzi che queste emozioni se le devono portare dentro per sempre. Nel calcio vince solo uno ed è difficile vincere, la nostra strada l’abbiamo segnata e dobbiamo stare attenti alle insidie che potrebbe nascondere. Ho un gruppo di ragazzi straordinario ed una Società che, partita tra mille difficoltà per quello che ha trovato, si sta organizzando e strutturando con l’obiettivo di migliorarsi”. I disponibili? “Torna disponibile Rubin ma Doumbia, Garufo e Bertoncini li avremo lunedì”. Domani sarà un’altra prova di maturità, diversa rispetto a Bari e Ternana? “Tutte le partite prevedono curve pericolose. Dipende da come le prepari in settimana. Ho dei ragazzi intelligenti e sono sicuro che faranno la solita prestazione di livello, qualunque sia il risultato, con lo stesso atteggiamento che hanno fatto vedere sino ad adesso”. Tatticamente, la Paganese? “Mi sono basato su quello che ho visto farle fare in queste gare. Può far bene in questa categoria, potrebbe essere una partita sporca o fluida ed, in base a questo, dovremo adeguarci”. La formazione? “Questa volta non ho dubbi”. Il girone C è difficile per voi tecnici. “E’ difficile la cultura del calcio in Italia. Si cambia umore in qualche giorno, questa non è cultura. Un dirigente deve basarsi su altro per giudicare l’operato di uno staff tecnico. Questo dovrebbe essere valutato e non facendosi condizionare né dagli umori della piazza né tantomeno su un risultato. Gli aspetti migliorabili? “Sono migliorabili i dettagli. Dobbiamo crescere in attenzione, così come dobbiamo riuscire a portare tutti i giocatori allo stesso livello di condizione nonostante qualcuno sia arrivato in ritardo rispetto ad altri”.

Poco dopo la fine della conferenza, ecco diramato l’elenco dei convocati per la gara di domani contro la Paganese: Farroni, Guarna e Lofaro (portieri); Blondett, Bresciani, Gasparetto, Loiacono, Marchi, Rolando, Rossi e Rubin (difensori); Bianchi, De Francesco, De Rose, Paolucci, Rivas, Salandria e Sounas (centrocampisti); Bellomo, Corazza, Denis e Reginaldo (attaccanti).

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5230 (24) { ["ID"]=> int(40801) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-06 14:49:23" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-06 12:49:23" ["post_content"]=> string(3053) "Di Maurizio Gangemi Giocando contro le “grandi” gli stimoli si trovano da sé, come affronteremo la Paganese? “In questo campionato, partite facili non ce ne sono. Non si può sottovalutare la partita di domani ma ho un gruppo di ragazzi che non sottovalutano nemmeno un allenamento. Affronteremo una squadra in salute. Siamo consapevoli del momento favorevole che stiamo attraversando e non vogliamo lasciare niente al caso. Il nostro gruppo può migliorare ancora”. Alla base di tutto, risultati eccellenti e bel gioco, cosa c’è? “Quello che fa la differenza sono le emozioni, stiamo dandole ai tifosi ma le stiamo anche ricevendo da loro. Il connubio squadra-città può fare grandi cose. Io sto dietro ai miei ragazzi, sotto la curva è giusto che vadano loro a ricevere l’affetto dei tifosi dopo aver sudato e lottato per l’intera gara. Ho detto ai ragazzi che queste emozioni se le devono portare dentro per sempre. Nel calcio vince solo uno ed è difficile vincere, la nostra strada l’abbiamo segnata e dobbiamo stare attenti alle insidie che potrebbe nascondere. Ho un gruppo di ragazzi straordinario ed una Società che, partita tra mille difficoltà per quello che ha trovato, si sta organizzando e strutturando con l’obiettivo di migliorarsi”. I disponibili? “Torna disponibile Rubin ma Doumbia, Garufo e Bertoncini li avremo lunedì”. Domani sarà un’altra prova di maturità, diversa rispetto a Bari e Ternana? “Tutte le partite prevedono curve pericolose. Dipende da come le prepari in settimana. Ho dei ragazzi intelligenti e sono sicuro che faranno la solita prestazione di livello, qualunque sia il risultato, con lo stesso atteggiamento che hanno fatto vedere sino ad adesso”. Tatticamente, la Paganese? “Mi sono basato su quello che ho visto farle fare in queste gare. Può far bene in questa categoria, potrebbe essere una partita sporca o fluida ed, in base a questo, dovremo adeguarci”. La formazione? “Questa volta non ho dubbi”. Il girone C è difficile per voi tecnici. “E’ difficile la cultura del calcio in Italia. Si cambia umore in qualche giorno, questa non è cultura. Un dirigente deve basarsi su altro per giudicare l’operato di uno staff tecnico. Questo dovrebbe essere valutato e non facendosi condizionare né dagli umori della piazza né tantomeno su un risultato. Gli aspetti migliorabili? “Sono migliorabili i dettagli. Dobbiamo crescere in attenzione, così come dobbiamo riuscire a portare tutti i giocatori allo stesso livello di condizione nonostante qualcuno sia arrivato in ritardo rispetto ad altri”. Poco dopo la fine della conferenza, ecco diramato l’elenco dei convocati per la gara di domani contro la Paganese: Farroni, Guarna e Lofaro (portieri); Blondett, Bresciani, Gasparetto, Loiacono, Marchi, Rolando, Rossi e Rubin (difensori); Bianchi, De Francesco, De Rose, Paolucci, Rivas, Salandria e Sounas (centrocampisti); Bellomo, Corazza, Denis e Reginaldo (attaccanti)." ["post_title"]=> string(98) "Alla vigilia della insidiosa trasferta a Pagani, tradizionale conferenza stampa di mister Toscano." ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(96) "alla-vigilia-della-insidiosa-trasferta-a-pagani-tradizionale-conferenza-stampa-di-mister-toscano" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-06 14:49:23" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-06 12:49:23" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=40801" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }