MILANO – Dura solo un set la partita della Tonno Callipo all’Allianz Cloud di Milano nel recupero della nona giornata di campionato, dopo i giallorossi si sciolgono come neve al sole sotto i colpi di Nimir e Petric. Peccato, perché la squadra del presidente Callipo era partita molto bene, e dopo un avvio di primo set stentato era riuscita a recuperare e a portarsi sull’1-0; poi, come succede quasi sempre dall’inizio della stagione, i vibonesi non sono riusciti a tenere il ritmo alto, subendo spesso il gioco avversario. La grande differenza in questo match l’hanno fatta ancora una volta i muri (14 per Milano e 7 per Vibo) e la serata no in ricezione per i giallorossi, che chiudono con il 39% di positiva e solo il 15% di perfetta. 

Cichello manda in campo subito Defalco in diagonale con Carle, mentre Aboubacar è opposto a Baranowicz, con Chinenyeze e Mengozzi al centro e Rizzo libero. Piazza risponde con Sbertoli e Nimir diagonale palleggiatore-opposto, Petric e Clevenot in posto 4, Kozamernik e Gironi al centro, Pesaresi libero.

Partono subito forti i padroni i casa, che vanno in vantaggio di 3 lunghezze (8-5) e costringono Cichello a chiamare time out. Vibo si scuote e grazie a Carle e Aboubacar rimette il naso avanti (16-15) e aumenta il vantaggio che gli consente di portare a casa il primo set. 

Nel secondo set Milano spinge subito sull’acceleratore e in un lampo è subito 8-3. Ngapeth entra in campo per un Defalco non in perfette condizioni, ma i meneghini tengono alta la tensione, non concedendo nulla a Vibo che perde con lo scarto più largo della partita (25-17).

Nel terzo parziale Vibo sembra essersi ripresa e grazie ad un buon servizio e alle rigiocate va avanti di due lunghezze (8-6), ma è un fuoco di paglia, perché Milano grazie ad un Petric strabiliante (58% per lui in attacco ed MVP del match) effettua il sorpasso (16-15) e poi l’allungo decisivo.

Il quarto e ultimo parziale è sotto il segno di Nimir, che dai 9 metri scava il primo solco (8-2) e nella rotazione successiva fa ancora male (16-8). I vibonesi provano una sterile reazione, ma Milano è lanciata e fa suo set e partita. 

A fine incontro bocche cucite in casa Tonno Callipo, mentre ha parlato il coach milanese Piazza: ”Avevo chiesto alla squadra di non aver il braccino e oggi hanno dimostrato di avere carattere. Sono contento per i primi punti all’Allianz Cloud, sono contento perché la squadra ha capito che per vincere bisogna saper soffrire, che tutti sono utili e nessuno è indispensabile e contento perché tutta la panchina ha dato il suo contributo per la causa della squadra. Credo che la squadra oggi abbia giocato proprio di squadra e questa è la mia felicità”.

Allianz Powervolley Mi-Tonno Callipo VV 3-1

(22-25, 25-17, 25-19, 25-18)

Milano: Nimir 18, Hoffer , Basic, Kozamernik 8, Sbertoli 3, Petric 20, Gironi 8, Weber ne, Clevenot 11, Pesaresi (L), Izzo ne. All. Piazza.

Vibo Valentia: Mengozzi 6, Marsili, Aboubacar 17, Vitelli 1, Ngapeth, Carle 15, Chinenyeze 5, Rizzo (L), Sardanelli (L2), Baranowicz 2, Pierotti, Hirsh, Defalco 6. All. Cichello

Arbitri: Cerase e Boris

Spettatori: 1684

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(48828) ["post_author"]=> string(2) "10" ["post_date"]=> string(19) "2019-12-05 07:22:09" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-12-05 06:22:09" ["post_content"]=> string(3346) "MILANO – Dura solo un set la partita della Tonno Callipo all’Allianz Cloud di Milano nel recupero della nona giornata di campionato, dopo i giallorossi si sciolgono come neve al sole sotto i colpi di Nimir e Petric. Peccato, perché la squadra del presidente Callipo era partita molto bene, e dopo un avvio di primo set stentato era riuscita a recuperare e a portarsi sull’1-0; poi, come succede quasi sempre dall’inizio della stagione, i vibonesi non sono riusciti a tenere il ritmo alto, subendo spesso il gioco avversario. La grande differenza in questo match l’hanno fatta ancora una volta i muri (14 per Milano e 7 per Vibo) e la serata no in ricezione per i giallorossi, che chiudono con il 39% di positiva e solo il 15% di perfetta.  Cichello manda in campo subito Defalco in diagonale con Carle, mentre Aboubacar è opposto a Baranowicz, con Chinenyeze e Mengozzi al centro e Rizzo libero. Piazza risponde con Sbertoli e Nimir diagonale palleggiatore-opposto, Petric e Clevenot in posto 4, Kozamernik e Gironi al centro, Pesaresi libero. Partono subito forti i padroni i casa, che vanno in vantaggio di 3 lunghezze (8-5) e costringono Cichello a chiamare time out. Vibo si scuote e grazie a Carle e Aboubacar rimette il naso avanti (16-15) e aumenta il vantaggio che gli consente di portare a casa il primo set.  Nel secondo set Milano spinge subito sull’acceleratore e in un lampo è subito 8-3. Ngapeth entra in campo per un Defalco non in perfette condizioni, ma i meneghini tengono alta la tensione, non concedendo nulla a Vibo che perde con lo scarto più largo della partita (25-17). Nel terzo parziale Vibo sembra essersi ripresa e grazie ad un buon servizio e alle rigiocate va avanti di due lunghezze (8-6), ma è un fuoco di paglia, perché Milano grazie ad un Petric strabiliante (58% per lui in attacco ed MVP del match) effettua il sorpasso (16-15) e poi l’allungo decisivo. Il quarto e ultimo parziale è sotto il segno di Nimir, che dai 9 metri scava il primo solco (8-2) e nella rotazione successiva fa ancora male (16-8). I vibonesi provano una sterile reazione, ma Milano è lanciata e fa suo set e partita.  A fine incontro bocche cucite in casa Tonno Callipo, mentre ha parlato il coach milanese Piazza: ”Avevo chiesto alla squadra di non aver il braccino e oggi hanno dimostrato di avere carattere. Sono contento per i primi punti all’Allianz Cloud, sono contento perché la squadra ha capito che per vincere bisogna saper soffrire, che tutti sono utili e nessuno è indispensabile e contento perché tutta la panchina ha dato il suo contributo per la causa della squadra. Credo che la squadra oggi abbia giocato proprio di squadra e questa è la mia felicità”. Allianz Powervolley Mi-Tonno Callipo VV 3-1 (22-25, 25-17, 25-19, 25-18) Milano: Nimir 18, Hoffer , Basic, Kozamernik 8, Sbertoli 3, Petric 20, Gironi 8, Weber ne, Clevenot 11, Pesaresi (L), Izzo ne. All. Piazza. Vibo Valentia: Mengozzi 6, Marsili, Aboubacar 17, Vitelli 1, Ngapeth, Carle 15, Chinenyeze 5, Rizzo (L), Sardanelli (L2), Baranowicz 2, Pierotti, Hirsh, Defalco 6. All. Cichello Arbitri: Cerase e Boris Spettatori: 1684" ["post_title"]=> string(43) "Allianz Powervolley Mi-Tonno Callipo VV 3-1" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(43) "allianz-powervolley-mi-tonno-callipo-vv-3-1" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-12-05 07:22:09" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-12-05 06:22:09" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=48828" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }