Una serata all’insegna della solidarietà, della comunione di intenti per sostenere progetti e interventi dell’associazione San Benedetto Abate fondata nel 2007 da Don Ennio Stamile e che sta cercando di portare a compimento una serie di iniziative a sostegno della popolazione locale in Benin grazie al progetto “Maison Saint Benoit”.

Una cena di beneficenza promossa dal nostro giornale che si è svolta presso il ristorante “La Rada” di Vibo Marina e che ha visto partecipare circa cento persone, tutte unite all’insegna della solidarietà. Nella suggestiva location di Vibo Marina, i volontari dell’associazione San Benedetto Abate hanno presentato il loro progetto di ospitalità in Benin. Ad aprire la serata è stato l’intervento del medico volontario dell’associazione, Carlo Costarella che ha illustrato il lavoro svolto fino ad oggi e anche il tanto lavoro che c’è ancora da fare per implementare le possibilità della “Maison Saint Benoit”.

A fargli da eco è stato don Ennio Stamile, fondatore dell’associazione e referente regionale di Libera, che ha rimarcato le ragioni di un impegno che grazie alla generosità dei volontari e di tanti uomini e donne di buona volontà, porta un sorriso e una qualità di vita migliore in Benin.

Questo è lo step successivo del quantomai famoso adagio: “aiutiamoli a casa loro”. Questo è quello che fanno concretamente i volontari dell’Associazione San Benedetto Abate.

La serata che ha visto come detto, una nutrita partecipazione di personaggi locali e non, è stata arricchita dalla presentazione della linea di cosmesi che grazie al burro di karitè prodotto dalla maison, viene trasformato in creme e prodotti per la cura della persona grazie alla partnership con Macrofarm, azienda creata dall’Università della Calabria.

C’è stato lo spazio anche per la presentazione di una linea di abbigliamento creata ad hoc dalla Olladilla handmade, che ha visto sfilare i volontari dell’associazione che oltre alla collezione di abbigliamento hanno presentato anche le creazioni artigianali prodotte in Benin e vendute in Italia.

Una serata a cui hanno preso parte tra gli altri anche la Principessa Beatrice di Borbone delle Due Sicilie, Gran Prefetto del Sacro militare ordine Costantiniano di San Giorgio. Il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, il presidente nazionale di UNICEF, Francesco Samengo, il Capo del Compartimento Marittimo di Vibo Valentia Marina, Capitano di Fregata Giuseppe Spera, Il presidente della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Sebastiano Caffo, il vice sindaco di Vibo Valentia Domenico Primerano, l’attrice Annalisa Insardà, che ha impreziosito la serata con un monologo scritto e interpretato da lei, oltre a Daniela Rambaldi, figlia di Carlo Rambaldi, tre volte insignito del premio oscar per gli effetti speciali per film come King Kong, Alien ed E.T.

Una serata sociale che ha regalato ai tanti ospiti una visione della realtà associativa come quella di San Benedetto Abate, che ogni giorno si impegna in un territorio estremamente difficile. Un impegno fatto dei volti e delle mani dei tanti volontari che collaborano con l’associazione e che vogliono, nel loro piccolo sogno utopico, lasciare il mondo migliore di come lo hanno trovato.

Con impegno, voglia di sporcarsi le mani, e con l’amore che accompagna le loro azioni, i volontari dell’Associazione San Benedetto Abate, ci stanno già riuscendo e, cosa ancor più importante, donano la bellezza di questa utopia accessibile a tutti, anche con eventi come quello promosso da “Noi di Calabria”.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5108 (24) { ["ID"]=> int(44435) ["post_author"]=> string(1) "7" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-31 14:58:56" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-31 13:58:56" ["post_content"]=> string(3730) "Una serata all’insegna della solidarietà, della comunione di intenti per sostenere progetti e interventi dell’associazione San Benedetto Abate fondata nel 2007 da Don Ennio Stamile e che sta cercando di portare a compimento una serie di iniziative a sostegno della popolazione locale in Benin grazie al progetto “Maison Saint Benoit”. Una cena di beneficenza promossa dal nostro giornale che si è svolta presso il ristorante “La Rada” di Vibo Marina e che ha visto partecipare circa cento persone, tutte unite all’insegna della solidarietà. Nella suggestiva location di Vibo Marina, i volontari dell’associazione San Benedetto Abate hanno presentato il loro progetto di ospitalità in Benin. Ad aprire la serata è stato l’intervento del medico volontario dell’associazione, Carlo Costarella che ha illustrato il lavoro svolto fino ad oggi e anche il tanto lavoro che c’è ancora da fare per implementare le possibilità della “Maison Saint Benoit”. A fargli da eco è stato don Ennio Stamile, fondatore dell’associazione e referente regionale di Libera, che ha rimarcato le ragioni di un impegno che grazie alla generosità dei volontari e di tanti uomini e donne di buona volontà, porta un sorriso e una qualità di vita migliore in Benin. Questo è lo step successivo del quantomai famoso adagio: “aiutiamoli a casa loro”. Questo è quello che fanno concretamente i volontari dell’Associazione San Benedetto Abate. La serata che ha visto come detto, una nutrita partecipazione di personaggi locali e non, è stata arricchita dalla presentazione della linea di cosmesi che grazie al burro di karitè prodotto dalla maison, viene trasformato in creme e prodotti per la cura della persona grazie alla partnership con Macrofarm, azienda creata dall’Università della Calabria. C’è stato lo spazio anche per la presentazione di una linea di abbigliamento creata ad hoc dalla Olladilla handmade, che ha visto sfilare i volontari dell’associazione che oltre alla collezione di abbigliamento hanno presentato anche le creazioni artigianali prodotte in Benin e vendute in Italia. Una serata a cui hanno preso parte tra gli altri anche la Principessa Beatrice di Borbone delle Due Sicilie, Gran Prefetto del Sacro militare ordine Costantiniano di San Giorgio. Il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, il presidente nazionale di UNICEF, Francesco Samengo, il Capo del Compartimento Marittimo di Vibo Valentia Marina, Capitano di Fregata Giuseppe Spera, Il presidente della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Sebastiano Caffo, il vice sindaco di Vibo Valentia Domenico Primerano, l’attrice Annalisa Insardà, che ha impreziosito la serata con un monologo scritto e interpretato da lei, oltre a Daniela Rambaldi, figlia di Carlo Rambaldi, tre volte insignito del premio oscar per gli effetti speciali per film come King Kong, Alien ed E.T. Una serata sociale che ha regalato ai tanti ospiti una visione della realtà associativa come quella di San Benedetto Abate, che ogni giorno si impegna in un territorio estremamente difficile. Un impegno fatto dei volti e delle mani dei tanti volontari che collaborano con l’associazione e che vogliono, nel loro piccolo sogno utopico, lasciare il mondo migliore di come lo hanno trovato. Con impegno, voglia di sporcarsi le mani, e con l’amore che accompagna le loro azioni, i volontari dell’Associazione San Benedetto Abate, ci stanno già riuscendo e, cosa ancor più importante, donano la bellezza di questa utopia accessibile a tutti, anche con eventi come quello promosso da “Noi di Calabria”. [gallery columns="1" size="large" ids="44436,44437,44438,44439,44440,44441,44442,44443,44444,44445"]" ["post_title"]=> string(87) "Associazione San Benedetto Abate e Noi di Calabria insieme per la "Maison Saint Benoit"" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(85) "associazione-san-benedetto-abate-e-noi-di-calabria-insieme-per-la-maison-saint-benoit" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-31 14:58:56" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-31 13:58:56" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=44435" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }