Il Garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, Agostino Siviglia, ha presentato a Reggio, nel corso di una conferenza stampa, le linee guida delle attività indicate nella legge regionale 1/2018. Alla presentazione, svoltasi a Palazzo Campanella, hanno partecipato il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto e il presidente della prima Commissione consiliare Franco Sergio. “L’obiettivo primario – ha detto Siviglia – è porre in essere ogni tentativo per accorciare le distanze tra il carcere e la società, mediando compiutamente tra gli spazi e le condizioni di privazione e di isolamento del detenuto, e la società nel suo insieme”. Siviglia, inoltre, ha posto l’attenzione “sulla tutela e la salvaguardia dei diritti costituzionali delle persone a qualsiasi titolo private della libertà personale, il rispetto della effettività della funzione rieducativa delle pene, l’implementazione ed il consolidamento di positivi percorsi e modelli di reinserimento nella società, imperniati sui nuovi servizi di giustizia riparativa”.

Il consigliere Franco Sergio ha sottolineato, dal canto suo, come “le linee guida proposte dal Garante inverino concretamente lo spirito della legge approvata dal Consiglio regionale dopo un lungo iter fatto di ascolto dei rappresentanti della realtà forense e del mondo della giustizia”, mentre il presidente del Consiglio Nicola Irto ha definito la legge sull’istituzione del Garante per i detenuti “un atto di civiltà, tra i primi adottati in Italia dai Consigli regionali”. Il presidente Irto, inoltre, ha voluto sottolineare come la figura del Garante “sia un organismo indipendente che agisce secondo i principi di uguaglianza, non discriminazione, legalità e trasparenza, che dovrà tenere conto non solo delle istanze delle persone detenute ma anche delle necessità rappresentate dagli organi di polizia penitenziaria che condividono quotidianamente con i detenuti una realtà che necessità urgenti interventi di rinnovamento, soprattutto delle strutture di detenzione per migliorarne la sicurezza e la salubrità”.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5108 (24) { ["ID"]=> int(44032) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-28 18:51:20" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-28 17:51:20" ["post_content"]=> string(2116) "Il Garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, Agostino Siviglia, ha presentato a Reggio, nel corso di una conferenza stampa, le linee guida delle attività indicate nella legge regionale 1/2018. Alla presentazione, svoltasi a Palazzo Campanella, hanno partecipato il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto e il presidente della prima Commissione consiliare Franco Sergio. "L'obiettivo primario - ha detto Siviglia - è porre in essere ogni tentativo per accorciare le distanze tra il carcere e la società, mediando compiutamente tra gli spazi e le condizioni di privazione e di isolamento del detenuto, e la società nel suo insieme". Siviglia, inoltre, ha posto l'attenzione "sulla tutela e la salvaguardia dei diritti costituzionali delle persone a qualsiasi titolo private della libertà personale, il rispetto della effettività della funzione rieducativa delle pene, l'implementazione ed il consolidamento di positivi percorsi e modelli di reinserimento nella società, imperniati sui nuovi servizi di giustizia riparativa". Il consigliere Franco Sergio ha sottolineato, dal canto suo, come "le linee guida proposte dal Garante inverino concretamente lo spirito della legge approvata dal Consiglio regionale dopo un lungo iter fatto di ascolto dei rappresentanti della realtà forense e del mondo della giustizia", mentre il presidente del Consiglio Nicola Irto ha definito la legge sull'istituzione del Garante per i detenuti "un atto di civiltà, tra i primi adottati in Italia dai Consigli regionali". Il presidente Irto, inoltre, ha voluto sottolineare come la figura del Garante "sia un organismo indipendente che agisce secondo i principi di uguaglianza, non discriminazione, legalità e trasparenza, che dovrà tenere conto non solo delle istanze delle persone detenute ma anche delle necessità rappresentate dagli organi di polizia penitenziaria che condividono quotidianamente con i detenuti una realtà che necessità urgenti interventi di rinnovamento, soprattutto delle strutture di detenzione per migliorarne la sicurezza e la salubrità"." ["post_title"]=> string(61) "Carceri:Garante detenuti Regione,accorciare distanze società" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(58) "carcerigarante-detenuti-regioneaccorciare-distanze-societa" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-28 17:53:31" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-28 16:53:31" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=44032" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }