Vince 2-1 il Catanzaro nel suo primo impegno del 2020, accorciando la distanza verso le prime posizioni. Comincia con il commovente ricordo a Maurizio Ferrara, segretario della Camera di Commercio del capoluogo calabrese nonché presidente del Catanzaro, il girone di ritorno della squadra giallorossa. Nessuna sorpresa nelle formazioni pronosticate alla vigilia: out Pinna al suo posto c’è Riggio, Casoli sostituisce lo squalificato Statella, mentre in avanti il duo Fischnaller-Kanoutè supportato da Giannone, – che si era già cristallizzato sul finale della scorsa stagione – è stato reso ancora più saldo dalla partenza di Nicastro. Basta un gol per tempo alle aquile, per archiviare con un successo la pratica Bisceglie al “Nicola Ceravolo”. Ci pensano Manuel Nicoletti e Luca Giannone a risolvere la partita e permettere ai giallorossi di proiettarsi già sul prossimo incontro contro il Monopoli che, alla luce dei risultati odierni, si rivela essere uno spareggio o comunque un serio confronto diretto per il quinto posto. La prima rete arriva in prossimità dell’intervallo, grazie alla conclusione di Nicoletti (aiutato da un maldestro tocco di Turi) che sfrutta un generoso assist dall’interno dell’area di rigore da parte dell’altro Manuel della squadra, Fischnaller, per scaraventare in rete di prima intenzione la rete del vantaggio al 43’. Il raddoppio, invece, arriva in avvio di ripresa su un intelligente calcio di punizione battuto dal numero 10 giallorosso che, con la palla tenuta bassa, inganna Casadei sul proprio palo al 51’, complice anche la deviazione fortuita di un difensore della squadra nerazzurro stellata. Completa il tabellino la rete di Ebagua per il Bisceglie al 60’, che dà il via ai tentativi piuttosto sterili degli ospiti alla ricerca del pareggio e che conferma la solita poca concentrazione del reparto arretrato dei calabresi. Le disattenzioni in fase difensiva per poco costano il pareggio nel finale, con Di Gennaro superlativo su una punizione di Gatto, mentre sulla respinta il neoentrato Abonckelet fallisce il tap-in decisivo. Pochi i presenti sugli spalti, emblema di un disamore da parte della piazza verso la squadra a causa dei risultati deludenti. Vittoria meritata per la squadra di Grassadonia e 3 punti che arrivano in un momento complicato per i giallorossi, reduci dalla cocente eliminazione in Coppa Italia di Lega Pro per mano del Catania e da un calciomercato che finora ha regalato solamente lo sfoltimento di una rosa ‘extra-large’. Nel finale spazio anche per Bianchimano e Mangni, con la punta originaria del Senegal sempre nell’occhio del calciomercato per una sua probabile cessione. La curiosità è rappresentata dall’autore della prima rete, che porta la firma di un calciatore il quale senza le cessioni summenzionate, molto probabilmente oggi sarebbe partito dalla panchina. Il Bisceglie non è venuto in gita in Calabria, ma la reazione è stata tardiva e poco convinta; le poche cose buone dimostrate dai neroazzurri stellati, oltre alla rete segnata, portano il nome del nigeriano Ebagua, ma non sono state sufficienti per tornare a casa portando punti che potevano muovere la classifica. Dall’altra parte, il Catanzaro debutta bene nel 2020, non pagando lo scotto della prolungata inattività, adesso sarà importante mostrare la giusta determinazione anche in match sulla carta più complicati. La classifica sorride un po’ di più alla squadra giallorossa, che si portano a -5 dal quinto posto occupato dal Monopoli, ospite nel prossimo turno al “Nicola Ceravolo” delle aquile. Adesso toccherà a Logiudice migliorare la qualità di un organico che non può abbandonare troppo presto ogni velleità su questa lunga stagione.

 

Tabellino e Pagelle di Catanzaro-Bisceglie 2-1

Stadio “Nicola Ceravolo” – Catanzaro

Marcatori: 46’ Turi aut. (C), 51’ Giannone (C), 60’ Ebagua (B).

Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro 7; Celiento 5.5, Martinelli 5.5, Riggio 5.5; Casoli 6, Maita 5.5, De Risio 6, Nicoletti 7; Giannone 7(69’ Magni 5.5), Fischnaller 6(69’ Bianchimano 6), Kanoutè 5.5. All. Grassadonia 6.5.

 

Bisceglie (3-4-3): Casadei; Turi, Hristov (dall’84º Romani), Piccinni; Mastrippolito, Zibert, Rafetraniaina (dall’84º Abonckelet), Armeno; Gatto, Ebagua (dal 75º Montero), Longo. All. Mancini

Arbitro: Sig. Valerio Maranesi di Ciampino

Ammoniti: Rafetrainaina (B), Riggio (C).

Note: Calci d’angolo: 8-3; Recupero pt 1’; st 3’;

Spettatori 3402 (946 paganti di cui 30 ospiti e 2456 abbonati) per un incasso complessivo di 28.890 €.

 

Il migliore: Luca Giannone. Le sirene del mercato non disturbano l’attenzione del numero 10 giallorosso, chiamato per l’ennesima volta a conquistarsi la fiducia di tecnico e tifosi. Giannone illumina la scena, con giocate di classe di quella qualità tecnica che lo distinguono. Il fantasista creano più volte la superiorità numerica e le occasioni migliori nascono spesso dall’asse che forma con Casoli. In apertura di ripresa mette il sigillo ad una buona prestazione tramite una punizione astuta, un tiro mantenuto basso su cui l’estremo difensore avversario non può nulla (ingannato anche dalla traiettoria). Che questo 2020 rappresenti un nuovo inizio, finalmente importante, che possa far dimenticare i fantasmi del passato? Rigenerato

 

Il peggiore: Christian Riggio. Complice l’assenza di Pinna, Riggio inanella un’altra presenza da titolare, mostrando nella prima frazione buone cose, confermando il trend che lo voleva in crescita sul finire dello scorso anno solare. Nella ripresa, con l’aumento del forcing degli avversari, Riggio appare come appesantito e macchinoso e lascia modo al Bisceglie di prendere coraggio. Un suo ingenuo fallo chiama al miracolo uno strepitoso Di Gennaro sul finale di partita, mettendo a repentaglio i 3 punti. Fortunatamente, la palla non entra in rete neanche nella ribattuta da parte di Abonckelet, altrimenti il giudizio sarebbe stato ancora più ingeneroso. Disattento

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(52176) ["post_author"]=> string(1) "9" ["post_date"]=> string(19) "2020-01-12 20:03:01" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-01-12 19:03:01" ["post_content"]=> string(6066) "Vince 2-1 il Catanzaro nel suo primo impegno del 2020, accorciando la distanza verso le prime posizioni. Comincia con il commovente ricordo a Maurizio Ferrara, segretario della Camera di Commercio del capoluogo calabrese nonché presidente del Catanzaro, il girone di ritorno della squadra giallorossa. Nessuna sorpresa nelle formazioni pronosticate alla vigilia: out Pinna al suo posto c’è Riggio, Casoli sostituisce lo squalificato Statella, mentre in avanti il duo Fischnaller-Kanoutè supportato da Giannone, - che si era già cristallizzato sul finale della scorsa stagione - è stato reso ancora più saldo dalla partenza di Nicastro. Basta un gol per tempo alle aquile, per archiviare con un successo la pratica Bisceglie al “Nicola Ceravolo”. Ci pensano Manuel Nicoletti e Luca Giannone a risolvere la partita e permettere ai giallorossi di proiettarsi già sul prossimo incontro contro il Monopoli che, alla luce dei risultati odierni, si rivela essere uno spareggio o comunque un serio confronto diretto per il quinto posto. La prima rete arriva in prossimità dell’intervallo, grazie alla conclusione di Nicoletti (aiutato da un maldestro tocco di Turi) che sfrutta un generoso assist dall’interno dell’area di rigore da parte dell’altro Manuel della squadra, Fischnaller, per scaraventare in rete di prima intenzione la rete del vantaggio al 43’. Il raddoppio, invece, arriva in avvio di ripresa su un intelligente calcio di punizione battuto dal numero 10 giallorosso che, con la palla tenuta bassa, inganna Casadei sul proprio palo al 51’, complice anche la deviazione fortuita di un difensore della squadra nerazzurro stellata. Completa il tabellino la rete di Ebagua per il Bisceglie al 60’, che dà il via ai tentativi piuttosto sterili degli ospiti alla ricerca del pareggio e che conferma la solita poca concentrazione del reparto arretrato dei calabresi. Le disattenzioni in fase difensiva per poco costano il pareggio nel finale, con Di Gennaro superlativo su una punizione di Gatto, mentre sulla respinta il neoentrato Abonckelet fallisce il tap-in decisivo. Pochi i presenti sugli spalti, emblema di un disamore da parte della piazza verso la squadra a causa dei risultati deludenti. Vittoria meritata per la squadra di Grassadonia e 3 punti che arrivano in un momento complicato per i giallorossi, reduci dalla cocente eliminazione in Coppa Italia di Lega Pro per mano del Catania e da un calciomercato che finora ha regalato solamente lo sfoltimento di una rosa ‘extra-large’. Nel finale spazio anche per Bianchimano e Mangni, con la punta originaria del Senegal sempre nell’occhio del calciomercato per una sua probabile cessione. La curiosità è rappresentata dall’autore della prima rete, che porta la firma di un calciatore il quale senza le cessioni summenzionate, molto probabilmente oggi sarebbe partito dalla panchina. Il Bisceglie non è venuto in gita in Calabria, ma la reazione è stata tardiva e poco convinta; le poche cose buone dimostrate dai neroazzurri stellati, oltre alla rete segnata, portano il nome del nigeriano Ebagua, ma non sono state sufficienti per tornare a casa portando punti che potevano muovere la classifica. Dall’altra parte, il Catanzaro debutta bene nel 2020, non pagando lo scotto della prolungata inattività, adesso sarà importante mostrare la giusta determinazione anche in match sulla carta più complicati. La classifica sorride un po' di più alla squadra giallorossa, che si portano a -5 dal quinto posto occupato dal Monopoli, ospite nel prossimo turno al “Nicola Ceravolo” delle aquile. Adesso toccherà a Logiudice migliorare la qualità di un organico che non può abbandonare troppo presto ogni velleità su questa lunga stagione.   Tabellino e Pagelle di Catanzaro-Bisceglie 2-1 Stadio “Nicola Ceravolo” – Catanzaro Marcatori: 46’ Turi aut. (C), 51’ Giannone (C), 60’ Ebagua (B). Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro 7; Celiento 5.5, Martinelli 5.5, Riggio 5.5; Casoli 6, Maita 5.5, De Risio 6, Nicoletti 7; Giannone 7(69’ Magni 5.5), Fischnaller 6(69’ Bianchimano 6), Kanoutè 5.5. All. Grassadonia 6.5.   Bisceglie (3-4-3): Casadei; Turi, Hristov (dall'84º Romani), Piccinni; Mastrippolito, Zibert, Rafetraniaina (dall'84º Abonckelet), Armeno; Gatto, Ebagua (dal 75º Montero), Longo. All. Mancini Arbitro: Sig. Valerio Maranesi di Ciampino Ammoniti: Rafetrainaina (B), Riggio (C). Note: Calci d'angolo: 8-3; Recupero pt 1’; st 3’; Spettatori 3402 (946 paganti di cui 30 ospiti e 2456 abbonati) per un incasso complessivo di 28.890 €.   Il migliore: Luca Giannone. Le sirene del mercato non disturbano l’attenzione del numero 10 giallorosso, chiamato per l’ennesima volta a conquistarsi la fiducia di tecnico e tifosi. Giannone illumina la scena, con giocate di classe di quella qualità tecnica che lo distinguono. Il fantasista creano più volte la superiorità numerica e le occasioni migliori nascono spesso dall’asse che forma con Casoli. In apertura di ripresa mette il sigillo ad una buona prestazione tramite una punizione astuta, un tiro mantenuto basso su cui l’estremo difensore avversario non può nulla (ingannato anche dalla traiettoria). Che questo 2020 rappresenti un nuovo inizio, finalmente importante, che possa far dimenticare i fantasmi del passato? Rigenerato   Il peggiore: Christian Riggio. Complice l’assenza di Pinna, Riggio inanella un’altra presenza da titolare, mostrando nella prima frazione buone cose, confermando il trend che lo voleva in crescita sul finire dello scorso anno solare. Nella ripresa, con l’aumento del forcing degli avversari, Riggio appare come appesantito e macchinoso e lascia modo al Bisceglie di prendere coraggio. Un suo ingenuo fallo chiama al miracolo uno strepitoso Di Gennaro sul finale di partita, mettendo a repentaglio i 3 punti. Fortunatamente, la palla non entra in rete neanche nella ribattuta da parte di Abonckelet, altrimenti il giudizio sarebbe stato ancora più ingeneroso. Disattento" ["post_title"]=> string(51) "Catanzaro 2020, due reti, vittoria e tutti contenti" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(49) "catanzaro-2020-due-reti-vittoria-e-tutti-contenti" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-01-12 20:03:01" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-01-12 19:03:01" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=52176" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }