Il Catanzaro torna in campo – Stadio ‘Nicola Ceravolo ore 15 – dopo il rinvio della partita di campionato contro la Vibonese a causa dell’allerta meteo. Resta ancora incertezza sulla data del rinvio – probabile recupero nella seconda/terza settimana di dicembre – mentre chi avesse acquistato il relativo tagliando, può, alternativamente, chiederne il rimborso entro il 4 dicembre nel punto vendita che ha emesso il titolo o decidere di utilizzare il biglietto quando verrà (ri)disputato il match. In questo contesto si incastona il match di Coppa Italia di Lega Pro contro la Casertana, squadra ostica, che in campionato ha soli due punti in meno del Catanzaro. Quella contro i rossoblù sarà la terza gara (di quattro atti) stagionale ed il secondo confronto nelle coppe (seppur in competizioni diverse). La stagione, infatti, è iniziata proprio con il match che ha visto di fronte queste due compagini, che nel pieno della preparazione dei primi di agosto, hanno dato luce ad un incontro terminato 1-1 nei tempi regolamentari, prima dell’exploit dei giallorossi nei supplementari che hanno fissato il risultato sul 4-1. In campionato, storia tutt’altro che simile, la Casertana gioca meglio ed i giallorossi – questa volta in trasferta – si devono arrendere a Castaldo e Starita che chiudono i discorsi sul 2-1. Adesso il match di Coppa Italia di Lega Pro, competizione che parte sempre in sordina, ma nella quale alla fine nessuno ci sta a perdere, soprattutto per il grosso benefit in chiave play-off che può regalare la vittoria della coppa. Nei quattordici precedenti al ‘Ceravolo’, i padroni di casa vantano ben undici successi contro i due dei rossoblù.

Fronte Casertana: Non ci sarà una rivoluzione, ma Ginestra verrà a Catanzaro cambiando diversi giocatori rispetto al pareggio col Catania. I falchetti risparmieranno qualche uomo, preservandoli dagli infortuni, in vista del derby contro la Paganese e si presenteranno – per motivi diversi – senza la coppia gol Castaldo-Starita. Spazio, quindi a diverse seconde linee che potranno profittare dell’occasione per guadagnare chances anche in campionato, come ha ribadito il tecnico in seconda dei campani Di Maio. Non saranno sicuramente della gara Rainone, Cavallini, Lezzi, Silva, Caldore, D’Angelo e Castaldo, nemmeno convocati.

Sullo sfondo, la squadra segue da vicino l’inaugurazione del nuovo stadio, la cui presentazione è prevista per il 12 dicembre e può rappresentare un punto di forza nel futuro dei campani. 

Casertana (3-5-2): Zivkovic; Clemente, Ciriello, Gonzalez; Adamo, Varesanovic, Laaribi, Zito, Zivkov; Floro Flores, Origlia. All. Ginestra.

Qui Catanzaro: Nel frattempo, i giallorossi proseguono con il programma di allenamenti a porte chiuse. Le giornate di maltempo non hanno fermato Maita e compagni, più decisi che mai nel dare una svolta significativa alla stagione. Gli ulteriori giorni di lavoro hanno permesso di far guadagnare una migliore condizione ad Urso, Bianchimano e De Risio che però partiranno dalla panchina. Tutti convocati tranne Figliomeni per il match di Coppa Italia di Lega Pro contro la Casertana. Le scelte di formazione contro i rossoblù delineano un confine netto fra i giocatori ritenuti fuori dal progetto da Grassadonia – finora mai utilizzati – e quelli su cui costruirà l’ossatura per il proseguo della stagione (rimpolpati dal mercato di gennaio). In settimana è previsto un test che può dire molto sulle ambizioni di classifica della squadra calabrese: la Ternana farà visita al ‘Ceravolo’ per rafforzare il secondo posto in classifica. Per tutti questi motivi, Grassadonia adotterà un turn-over bilanciato, puntando soprattutto sulla voglia di rivalsa di Fischnaller, al momento dietro Kanouté e Nicastro nelle gerarchie dell’allenatore salernitano.

Catanzaro (3-5-2): Di Gennaro; Elizalde, Martinelli, Quaranta; Casoli, Tascone, Maita, Risolo, Nicoletti; Giannone, Fischnaller. All. Grassadonia.

Dirigerà l’incontro il sig. Fabio Natilla di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Pintaudi e Politi.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5128 (24) { ["ID"]=> int(47723) ["post_author"]=> string(1) "9" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-27 10:20:09" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-27 09:20:09" ["post_content"]=> string(4155) "Il Catanzaro torna in campo – Stadio ‘Nicola Ceravolo ore 15 - dopo il rinvio della partita di campionato contro la Vibonese a causa dell’allerta meteo. Resta ancora incertezza sulla data del rinvio – probabile recupero nella seconda/terza settimana di dicembre - mentre chi avesse acquistato il relativo tagliando, può, alternativamente, chiederne il rimborso entro il 4 dicembre nel punto vendita che ha emesso il titolo o decidere di utilizzare il biglietto quando verrà (ri)disputato il match. In questo contesto si incastona il match di Coppa Italia di Lega Pro contro la Casertana, squadra ostica, che in campionato ha soli due punti in meno del Catanzaro. Quella contro i rossoblù sarà la terza gara (di quattro atti) stagionale ed il secondo confronto nelle coppe (seppur in competizioni diverse). La stagione, infatti, è iniziata proprio con il match che ha visto di fronte queste due compagini, che nel pieno della preparazione dei primi di agosto, hanno dato luce ad un incontro terminato 1-1 nei tempi regolamentari, prima dell’exploit dei giallorossi nei supplementari che hanno fissato il risultato sul 4-1. In campionato, storia tutt’altro che simile, la Casertana gioca meglio ed i giallorossi – questa volta in trasferta – si devono arrendere a Castaldo e Starita che chiudono i discorsi sul 2-1. Adesso il match di Coppa Italia di Lega Pro, competizione che parte sempre in sordina, ma nella quale alla fine nessuno ci sta a perdere, soprattutto per il grosso benefit in chiave play-off che può regalare la vittoria della coppa. Nei quattordici precedenti al ‘Ceravolo’, i padroni di casa vantano ben undici successi contro i due dei rossoblù. Fronte Casertana: Non ci sarà una rivoluzione, ma Ginestra verrà a Catanzaro cambiando diversi giocatori rispetto al pareggio col Catania. I falchetti risparmieranno qualche uomo, preservandoli dagli infortuni, in vista del derby contro la Paganese e si presenteranno – per motivi diversi – senza la coppia gol Castaldo-Starita. Spazio, quindi a diverse seconde linee che potranno profittare dell’occasione per guadagnare chances anche in campionato, come ha ribadito il tecnico in seconda dei campani Di Maio. Non saranno sicuramente della gara Rainone, Cavallini, Lezzi, Silva, Caldore, D’Angelo e Castaldo, nemmeno convocati. Sullo sfondo, la squadra segue da vicino l’inaugurazione del nuovo stadio, la cui presentazione è prevista per il 12 dicembre e può rappresentare un punto di forza nel futuro dei campani.  Casertana (3-5-2): Zivkovic; Clemente, Ciriello, Gonzalez; Adamo, Varesanovic, Laaribi, Zito, Zivkov; Floro Flores, Origlia. All. Ginestra. Qui Catanzaro: Nel frattempo, i giallorossi proseguono con il programma di allenamenti a porte chiuse. Le giornate di maltempo non hanno fermato Maita e compagni, più decisi che mai nel dare una svolta significativa alla stagione. Gli ulteriori giorni di lavoro hanno permesso di far guadagnare una migliore condizione ad Urso, Bianchimano e De Risio che però partiranno dalla panchina. Tutti convocati tranne Figliomeni per il match di Coppa Italia di Lega Pro contro la Casertana. Le scelte di formazione contro i rossoblù delineano un confine netto fra i giocatori ritenuti fuori dal progetto da Grassadonia – finora mai utilizzati – e quelli su cui costruirà l’ossatura per il proseguo della stagione (rimpolpati dal mercato di gennaio). In settimana è previsto un test che può dire molto sulle ambizioni di classifica della squadra calabrese: la Ternana farà visita al ‘Ceravolo’ per rafforzare il secondo posto in classifica. Per tutti questi motivi, Grassadonia adotterà un turn-over bilanciato, puntando soprattutto sulla voglia di rivalsa di Fischnaller, al momento dietro Kanouté e Nicastro nelle gerarchie dell’allenatore salernitano. Catanzaro (3-5-2): Di Gennaro; Elizalde, Martinelli, Quaranta; Casoli, Tascone, Maita, Risolo, Nicoletti; Giannone, Fischnaller. All. Grassadonia. Dirigerà l’incontro il sig. Fabio Natilla di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Pintaudi e Politi." ["post_title"]=> string(88) "Coppa Italia Lega Pro, Presentazione incontro e probabili formazioni Catanzaro-Casertana" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(87) "coppa-italia-lega-pro-presentazione-incontro-e-probabili-formazioni-catanzaro-casertana" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-27 10:24:19" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-27 09:24:19" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=47723" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }