Un Cosenza rivoluzionato ma che non dà quella energia e i frutti desiderati e sperati dal tecnico Braglia. Infatti, la gara dei lupi inizia subito in salita: è la Virtus Entella a fare la partita e tenere il comando del gioco. Fin da subito i liguri creano con Schenetti, il quale da buona posizione non centra il bersaglio. Il Cosenza fa fatica ad uscire ed usa le forze in alcuni momenti per fermare gli attacchi dei padroni di casa. Sale in cattedra Perina, miracolo su Poli. La Virtus Entella va vicinissima ancora al vantaggio con Mancosu e il solito Schenetti. Insomma, le prove generali del gol iniziano a farsi sempre più decise mentre i lupi sono alle corde, Baez avrebbe l’occasione ma la cicca da ottima posizione, qui si nota la serata storta dei calabresi. Il Cosenza si mostra troppo molle e poco reattivo, ci prova anche con Litteri. Davvero troppo poco, è una sterile e prevedibile reazione. L’ inizio secondo tempo è in fondo la replica del primo. Infatti, la squadra di casa continua ad alzare il baricentro ed a creare palle gol: su tutte quella di De Luca che salta il portiere e calcia sull’esterno della rete. Poi le acque si calmano e i due mister effettuano una serie di cambi. Trovato, subentrato al posto di Kanouté, tenta la conclusione facile da bloccare per Contini. La risposta dei padroni di casa è con il fresco Adorjan che mette i brividi al settore ospiti. L’ unica vera giocata di nota in casa calabrese è stato l’ottimo lavoro di D’Orazio per il servizio al centro dove Carretta di testa non inquadra la porta, ma non è il solito bel Cosenza pimpante. Prestazione sottotono e in alcuni tratti del match quasi spaesato. Invece, lo sforzo fatto dai liguri viene premiato a dieci minuti dalla fine: quando Poli, questa volta, batte Perina. La Virtus Entella torna a vincere con lo stesso risultato dell’ultimo trionfo proprio in casa, 1-0 in quella circostanza contro il Frosinone (14 settembre). E ieri sera la squadra di Boscaglia piega anche il Cosenza e si porta in zona playoff. Analogia al contrario con i lupi che non perdevano dal 21 settembre a Benevento, anche ieri si sono dovuti arrendere. Una sconfitta che fa male in ottica futura, serve la scintilla prima che sia molto tardi.

TABELLINO:

VIRTUS ENTELLA-COSENZA 1-0

VIRTUS ENTELLA: Contini; Bonini, Pellizzer, Poli; Sernicola (39′ st Settembrini), Paolucci (1′ st Adorjan), Nizzetto (18′ st Eramo), Mancosu, Crialese; Schenetti, De Luca G.. A disp.: Borra, Sala, Currarino, Ardizzone, Morra, De Luca M., Coppolaro, Toscano, Cicconi. All. Filippi.
COSENZA: Perina; Corsi, Capela, Idda, D’Orazio; Bruccini, Greco (30′ st Broh), Kanouté (12′ st Trovato); Carretta, Litteri (20′ st Rivière), Baez. A disp.: Quintiero, Saracco, Pierini, Sciaudone, Machach, Legittimo, Bittante. All. Braglia.
ARBITRO: Maggioni di Lecco (Dei Giudici – Perrotti). IV UOMO: Sozza di Seregno.
MARCATORI: 36′ st Poli.
NOTE: Serata gradevole, terreno di gioco in buone condizioni. Presenti nel settore ospiti circa 250 tifosi rossoblù. Ammoniti: Corsi (C), Bonini (E), Carretta (C), Adorjan (E), Baez (C). Angoli: 4-1 (pt 2-1). Recupero: 2′ pt; 4′ st.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5112 (24) { ["ID"]=> int(44243) ["post_author"]=> string(2) "12" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-30 09:20:41" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-30 08:20:41" ["post_content"]=> string(3180) "Un Cosenza rivoluzionato ma che non dà quella energia e i frutti desiderati e sperati dal tecnico Braglia. Infatti, la gara dei lupi inizia subito in salita: è la Virtus Entella a fare la partita e tenere il comando del gioco. Fin da subito i liguri creano con Schenetti, il quale da buona posizione non centra il bersaglio. Il Cosenza fa fatica ad uscire ed usa le forze in alcuni momenti per fermare gli attacchi dei padroni di casa. Sale in cattedra Perina, miracolo su Poli. La Virtus Entella va vicinissima ancora al vantaggio con Mancosu e il solito Schenetti. Insomma, le prove generali del gol iniziano a farsi sempre più decise mentre i lupi sono alle corde, Baez avrebbe l’occasione ma la cicca da ottima posizione, qui si nota la serata storta dei calabresi. Il Cosenza si mostra troppo molle e poco reattivo, ci prova anche con Litteri. Davvero troppo poco, è una sterile e prevedibile reazione. L' inizio secondo tempo è in fondo la replica del primo. Infatti, la squadra di casa continua ad alzare il baricentro ed a creare palle gol: su tutte quella di De Luca che salta il portiere e calcia sull’esterno della rete. Poi le acque si calmano e i due mister effettuano una serie di cambi. Trovato, subentrato al posto di Kanouté, tenta la conclusione facile da bloccare per Contini. La risposta dei padroni di casa è con il fresco Adorjan che mette i brividi al settore ospiti. L' unica vera giocata di nota in casa calabrese è stato l’ottimo lavoro di D'Orazio per il servizio al centro dove Carretta di testa non inquadra la porta, ma non è il solito bel Cosenza pimpante. Prestazione sottotono e in alcuni tratti del match quasi spaesato. Invece, lo sforzo fatto dai liguri viene premiato a dieci minuti dalla fine: quando Poli, questa volta, batte Perina. La Virtus Entella torna a vincere con lo stesso risultato dell’ultimo trionfo proprio in casa, 1-0 in quella circostanza contro il Frosinone (14 settembre). E ieri sera la squadra di Boscaglia piega anche il Cosenza e si porta in zona playoff. Analogia al contrario con i lupi che non perdevano dal 21 settembre a Benevento, anche ieri si sono dovuti arrendere. Una sconfitta che fa male in ottica futura, serve la scintilla prima che sia molto tardi. TABELLINO: VIRTUS ENTELLA-COSENZA 1-0 VIRTUS ENTELLA: Contini; Bonini, Pellizzer, Poli; Sernicola (39′ st Settembrini), Paolucci (1′ st Adorjan), Nizzetto (18′ st Eramo), Mancosu, Crialese; Schenetti, De Luca G.. A disp.: Borra, Sala, Currarino, Ardizzone, Morra, De Luca M., Coppolaro, Toscano, Cicconi. All. Filippi. COSENZA: Perina; Corsi, Capela, Idda, D’Orazio; Bruccini, Greco (30′ st Broh), Kanouté (12′ st Trovato); Carretta, Litteri (20′ st Rivière), Baez. A disp.: Quintiero, Saracco, Pierini, Sciaudone, Machach, Legittimo, Bittante. All. Braglia. ARBITRO: Maggioni di Lecco (Dei Giudici – Perrotti). IV UOMO: Sozza di Seregno. MARCATORI: 36′ st Poli. NOTE: Serata gradevole, terreno di gioco in buone condizioni. Presenti nel settore ospiti circa 250 tifosi rossoblù. Ammoniti: Corsi (C), Bonini (E), Carretta (C), Adorjan (E), Baez (C). Angoli: 4-1 (pt 2-1). Recupero: 2′ pt; 4′ st. " ["post_title"]=> string(57) "Cosenza, così non va: sconfitta che deve fare riflettere" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(54) "cosenza-cosi-non-va-sconfitta-che-deve-fare-riflettere" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-30 09:20:41" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-30 08:20:41" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=44243" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }