È una rete di Simy a tre minuti dal termine a regalare al Crotone la vittoria e ad interrompere una serie di due sconfitte consecutive, rilanciando prepotentemente le ambizioni di salto di categoria. I calabresi non sciupano l’occasione dell’ennesimo passo falso del Pordenone per portarsi momentaneamente al secondo posto in classifica, seppur in coabitazione col Frosinone. I pitagorici hanno la ragione di una Cremonese coriacea, caduta solo nel finale grazie all’insistenza ed alla determinazione dimostrate dai calabresi per conseguire una vittoria fondamentale nel cammino verso l’obiettivo promozione. Con Messias ancora squalificato, Stroppa conferma nuovamente Armenteros al centro dell’attacco, a fargli da partner offensivo dall’inizio questa volta è il nigeriano Simy. Negli altri reparti l’unico assente è l’infortunato Zanellato ed è proprio la mediana – oltre all’insostituibile Cordaz – l’unico settore non rivoluzionato rispetto all’incolore prova di Empoli, con ben sei volti nuovi rispetto alla sconfitta con la squadra di Marino, rappresentanti da Cuomo, Marrone e Curado a comporre il terzetto difensivo, Gerbo e Molina ad agire sulle fasce e Simy per l’appunto in attacco. Partono forte i padroni di casa che provano subito a portarsi in vantaggio: all’8’ Ravaglia è poderoso a salvare con un colpo di reni il colpo di testa da vicinanza ravvicinata del numero 25 dei rossoblù. L’occasione mancata porta il Crotone ad adoperare un pressing maggiore per concretizzare il buon momento di supremazia territoriale finendo però, per concedere campo ai grigiorossi che si dimostrano pericolosi nelle ripartenze col trascorrere dei minuti di gioco. Infatti, dopo i sussulti delle battute iniziali, il primo tempo rivela un’involuzione nel gioco dei rossoblù, figlia probabilmente dell’insicurezza degli ultimi risultati negativi. Merito di una buona Cremonese, una compagine con un organico che qualitativamente nulla ha da invidiare alle formazioni ai vertici della classifica, vicina al clamoroso vantaggio con un’occasione capitata sui piedi di Palombi. Sul finire della prima frazione c’è tempo per una grande discesa di Molina sulla destra, che confeziona un insidiosissimo assist rasoterra per la corrente Armenteros che manca per un soffio l’appuntamento col primo gol con la nuova maglia. La ripresa si riapre offrendo una gara maggiormente votata all’attacco frutto anche delle maggiori distanze fra i reparti di entrambe le compagini. La partita scorre a ritmi più alti e gli ospiti, anche grazie al neo-entrato Parigini (all’esordio), si dimostrano più pericolosi nella prima parte della seconda frazione, in particolare con Valzania, che al 65’ entra nell’area avversaria scagliando un destro su cui Cordaz è superlativo compiendo un vero e proprio miracolo parando d’istinto con i piedi. Stroppa prova a scuotere la squadra inserendo prima Jankovic e Mazzotta e poi anche Mustacchio per sfruttare le fasce con cross tesi in mezzo all’area. Ed è allora che i calabresi effettuano le prove tecniche del vantaggio. Vengono effettuati in fotocopia ben tre tentativi dall’out di destra per piegare le resistenze della squadra di Barone cercando la testa di Simy. Sull’ultima, proprio su assist del neo-entrato Mustacchio, il nigeriano non perdona portando in visibilio il pubblico rossoblù. Una rete che vale a Simy la doppia cifra in campionato e al Crotone il sorpasso al Pordenone per la seconda piazza. Vittoria meritata quella dei pitagorici, che dovranno essere bravi a mantenere alta la concentrazione fino al termine della stagione per una lotta al secondo posto serratissima in cui avrà la meglio solo chi saprà dimostrarsi grande squadra.

 

Tabellino e Pagelle di Crotone-Cremonese 1-0

Stadio Ezio Scida – Crotone

Marcatori: 87′ Simy (KR)

Crotone (3-5-2): Cordaz; Curado, Marrone, Cuomo; Gerbo (69′ Mazzotta), Benali, Barberis, Crociata, Molina (78′ Mustacchio); Armenteros (68′ Jankovic), Simy. All. Stroppa

Cremonese (4-3-2-1): Ravaglia; Zortea, Bianchetti, Ravanelli, Migliore; Arini (85′ Deli), Castagnetti, Valzania; Piccolo (45′ Parigini), Palombi (73′ Palombi); Ciofani. All. D. Rossi (Rastelli squalificato)

Arbitro: Davide Ghersini di Genova 6

Ammoniti: Armenteros (KR), Parigini (CR), Deli (CR).

Spettatori: 5651 (1352 paganti), per un incasso di 7493 euro + quota abbonati di 28.378 euro

NOTE: Angoli 6-2; Recupero 0’pt; 0’ st.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5137 (24) { ["ID"]=> int(54741) ["post_author"]=> string(1) "9" ["post_date"]=> string(19) "2020-02-09 11:37:25" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-02-09 10:37:25" ["post_content"]=> string(4498) "È una rete di Simy a tre minuti dal termine a regalare al Crotone la vittoria e ad interrompere una serie di due sconfitte consecutive, rilanciando prepotentemente le ambizioni di salto di categoria. I calabresi non sciupano l’occasione dell’ennesimo passo falso del Pordenone per portarsi momentaneamente al secondo posto in classifica, seppur in coabitazione col Frosinone. I pitagorici hanno la ragione di una Cremonese coriacea, caduta solo nel finale grazie all’insistenza ed alla determinazione dimostrate dai calabresi per conseguire una vittoria fondamentale nel cammino verso l’obiettivo promozione. Con Messias ancora squalificato, Stroppa conferma nuovamente Armenteros al centro dell’attacco, a fargli da partner offensivo dall’inizio questa volta è il nigeriano Simy. Negli altri reparti l’unico assente è l’infortunato Zanellato ed è proprio la mediana – oltre all’insostituibile Cordaz - l’unico settore non rivoluzionato rispetto all’incolore prova di Empoli, con ben sei volti nuovi rispetto alla sconfitta con la squadra di Marino, rappresentanti da Cuomo, Marrone e Curado a comporre il terzetto difensivo, Gerbo e Molina ad agire sulle fasce e Simy per l’appunto in attacco. Partono forte i padroni di casa che provano subito a portarsi in vantaggio: all’8’ Ravaglia è poderoso a salvare con un colpo di reni il colpo di testa da vicinanza ravvicinata del numero 25 dei rossoblù. L’occasione mancata porta il Crotone ad adoperare un pressing maggiore per concretizzare il buon momento di supremazia territoriale finendo però, per concedere campo ai grigiorossi che si dimostrano pericolosi nelle ripartenze col trascorrere dei minuti di gioco. Infatti, dopo i sussulti delle battute iniziali, il primo tempo rivela un’involuzione nel gioco dei rossoblù, figlia probabilmente dell’insicurezza degli ultimi risultati negativi. Merito di una buona Cremonese, una compagine con un organico che qualitativamente nulla ha da invidiare alle formazioni ai vertici della classifica, vicina al clamoroso vantaggio con un’occasione capitata sui piedi di Palombi. Sul finire della prima frazione c’è tempo per una grande discesa di Molina sulla destra, che confeziona un insidiosissimo assist rasoterra per la corrente Armenteros che manca per un soffio l’appuntamento col primo gol con la nuova maglia. La ripresa si riapre offrendo una gara maggiormente votata all’attacco frutto anche delle maggiori distanze fra i reparti di entrambe le compagini. La partita scorre a ritmi più alti e gli ospiti, anche grazie al neo-entrato Parigini (all’esordio), si dimostrano più pericolosi nella prima parte della seconda frazione, in particolare con Valzania, che al 65’ entra nell’area avversaria scagliando un destro su cui Cordaz è superlativo compiendo un vero e proprio miracolo parando d’istinto con i piedi. Stroppa prova a scuotere la squadra inserendo prima Jankovic e Mazzotta e poi anche Mustacchio per sfruttare le fasce con cross tesi in mezzo all’area. Ed è allora che i calabresi effettuano le prove tecniche del vantaggio. Vengono effettuati in fotocopia ben tre tentativi dall’out di destra per piegare le resistenze della squadra di Barone cercando la testa di Simy. Sull’ultima, proprio su assist del neo-entrato Mustacchio, il nigeriano non perdona portando in visibilio il pubblico rossoblù. Una rete che vale a Simy la doppia cifra in campionato e al Crotone il sorpasso al Pordenone per la seconda piazza. Vittoria meritata quella dei pitagorici, che dovranno essere bravi a mantenere alta la concentrazione fino al termine della stagione per una lotta al secondo posto serratissima in cui avrà la meglio solo chi saprà dimostrarsi grande squadra.   Tabellino e Pagelle di Crotone-Cremonese 1-0 Stadio Ezio Scida - Crotone Marcatori: 87′ Simy (KR) Crotone (3-5-2): Cordaz; Curado, Marrone, Cuomo; Gerbo (69′ Mazzotta), Benali, Barberis, Crociata, Molina (78′ Mustacchio); Armenteros (68′ Jankovic), Simy. All. Stroppa Cremonese (4-3-2-1): Ravaglia; Zortea, Bianchetti, Ravanelli, Migliore; Arini (85′ Deli), Castagnetti, Valzania; Piccolo (45′ Parigini), Palombi (73′ Palombi); Ciofani. All. D. Rossi (Rastelli squalificato) Arbitro: Davide Ghersini di Genova 6 Ammoniti: Armenteros (KR), Parigini (CR), Deli (CR). Spettatori: 5651 (1352 paganti), per un incasso di 7493 euro + quota abbonati di 28.378 euro NOTE: Angoli 6-2; Recupero 0’pt; 0’ st." ["post_title"]=> string(50) "Crotone, tre punti d’oro a tre minuti dalla fine" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(46) "crotone-tre-punti-doro-a-tre-minuti-dalla-fine" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-02-09 11:37:25" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-02-09 10:37:25" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=54741" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }