“Reggio Calabria è una città che va amata incondizionatamente ogni giorno, da tutti i suoi cittadini, dagli amministratori, dagli operatori addetti alla raccolta dei rifiuti e soprattutto, dai deturpatori ambientali che, puntualmente, senza alcun timore né vergogna, abbandonano in ogni sito spazzatura ed ingombranti – scrive il consigliere comunale Nicola Paris – È inaccettabile vedere le periferie da Nord a Sud della città e il centro storico sommersi di sacchi di immondizia depositati sul ciglio delle strade, nelle aiuole, sotto gli alberi, agli ingressi delle scuole, fuori ai cimiteri, nei sottopassi che portano a mare. Faccio un appello al buon senso di ciascuno perché Reggio è una città per tutti e di tutti. Non possiamo condannare gli amministratori o i cittadini o l’Avr se poi, gli uni o gli altri non adempiono al proprio compito mettendo in ginocchio una città che, ciclicamente, soffre sotto il peso della sua spazzatura. Chi paga la tassa sui rifiuti ed è un diligente cittadino, non deve più fare i conti con cumuli di immondizia che abbelliscono marciapiedi e strade. La gente è stanca di convivere tra sporcizia e rifiuti e il caldo di questi ultimi giorni, ha reso tutto ancora più critico. Le segnalazioni quotidiane di micro discariche a cielo aperto sono innumerevoli e continuano ad arrivare da ogni zona della città. Capisco e sono vicino ai lavoratori dell’Avr per i ritardi con cui gli vengono corrisposti gli stipendi ma è opportuno che sia il Comune che l’azienda di raccolta trovino una quadra e la smettano di scaricarsi addosso responsabilità proprie. È presumibile che buona parte di quelli che abbandonano i rifiuti per strada siano gli evasori della Tari e, da questo punto di vista è necessario che l’amministrazione comunale attraverso gli strumenti informatici di cui è dotata, continui l’azione di individuazione di questi soggetti con le consequenziali iniziative necessarie. Certo, non abbiamo la bacchetta magica ma dobbiamo cercare di rendere al cittadino il miglior servizio possibile, pur consapevoli che, anche, i reggini possono far qualcosa per rendere più semplici gli interventi, come ad esempio evitare di abbandonare rifiuti per le strade e, soprattutto, fare la raccolta differenziata rispettando orari e regole – conclude Paris – Il cittadino deve capire che non rischia solo una sanzione ma la violazione delle norme è anche indice di una mancanza di senso civico che danneggia l’intera collettività. Reggio Calabria è bella e merita di esserlo sempre di più”.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5108 (24) { ["ID"]=> int(44629) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-02 14:25:44" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-02 13:25:44" ["post_content"]=> string(2548) ""Reggio Calabria è una città che va amata incondizionatamente ogni giorno, da tutti i suoi cittadini, dagli amministratori, dagli operatori addetti alla raccolta dei rifiuti e soprattutto, dai deturpatori ambientali che, puntualmente, senza alcun timore né vergogna, abbandonano in ogni sito spazzatura ed ingombranti - scrive il consigliere comunale Nicola Paris - È inaccettabile vedere le periferie da Nord a Sud della città e il centro storico sommersi di sacchi di immondizia depositati sul ciglio delle strade, nelle aiuole, sotto gli alberi, agli ingressi delle scuole, fuori ai cimiteri, nei sottopassi che portano a mare. Faccio un appello al buon senso di ciascuno perché Reggio è una città per tutti e di tutti. Non possiamo condannare gli amministratori o i cittadini o l'Avr se poi, gli uni o gli altri non adempiono al proprio compito mettendo in ginocchio una città che, ciclicamente, soffre sotto il peso della sua spazzatura. Chi paga la tassa sui rifiuti ed è un diligente cittadino, non deve più fare i conti con cumuli di immondizia che abbelliscono marciapiedi e strade. La gente è stanca di convivere tra sporcizia e rifiuti e il caldo di questi ultimi giorni, ha reso tutto ancora più critico. Le segnalazioni quotidiane di micro discariche a cielo aperto sono innumerevoli e continuano ad arrivare da ogni zona della città. Capisco e sono vicino ai lavoratori dell'Avr per i ritardi con cui gli vengono corrisposti gli stipendi ma è opportuno che sia il Comune che l'azienda di raccolta trovino una quadra e la smettano di scaricarsi addosso responsabilità proprie. È presumibile che buona parte di quelli che abbandonano i rifiuti per strada siano gli evasori della Tari e, da questo punto di vista è necessario che l'amministrazione comunale attraverso gli strumenti informatici di cui è dotata, continui l'azione di individuazione di questi soggetti con le consequenziali iniziative necessarie. Certo, non abbiamo la bacchetta magica ma dobbiamo cercare di rendere al cittadino il miglior servizio possibile, pur consapevoli che, anche, i reggini possono far qualcosa per rendere più semplici gli interventi, come ad esempio evitare di abbandonare rifiuti per le strade e, soprattutto, fare la raccolta differenziata rispettando orari e regole - conclude Paris - Il cittadino deve capire che non rischia solo una sanzione ma la violazione delle norme è anche indice di una mancanza di senso civico che danneggia l'intera collettività. Reggio Calabria è bella e merita di esserlo sempre di più". " ["post_title"]=> string(78) "Cumuli di rifiuti, Paris sbotta: "Reggio è bella e merita di esserlo di più"" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(72) "cumuli-di-rifiuti-paris-sbotta-reggio-e-bella-e-merita-di-esserlo-di-piu" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-02 14:55:34" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-02 13:55:34" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=44629" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }