Reggio Calabria e molti comuni della Città Metropolitana sono sommersi di rifiuti sia a causa del mancato ritiro da parte dell’Avr sia per la difficoltà di conferimento presso le discariche calabresi – scrive il consigliere comunale di Reggio Calabria Nicola Paris – Vedere una città sporca ed in ginocchio per l’ormai insostenibile massiccia presenza di spazzatura in ogni angolo delle nostre vie e le “micro discariche condominiali” soprattutto per i cittadini che pagano regolarmente la Tari, non può non obbligare gli amministratori pubblici a qualunque livello, a trovare una soluzione.
È opportuno quindi, in questa fase emergenziale, aldilà delle responsabilità e delle omissioni (che pure andranno individuate), risanare l’emergenza che da qui a pochi giorni, diventerà drammatica. Inoltre, occorre sedersi ad un tavolo con Regione, sindaco Metropolitano e sindaci interessati e, con senso di responsabilità, trovare una soluzione anche transitoria per evitare che l’attuale emergenza possa tramutarsi in bomba ambientale e sanitaria. E’ evidente che bisognerà individuare un percorso per risolvere il problema in via definitiva pensando a soluzioni tecnologicamente avanzate ma che comunque, non possono essere le discariche che, oltre a causare un ingente impegno finanziario a carico degli Enti pubblici quasi sempre a favore dei privati, favoriscono gli interessi della ‘ndrangheta spesso controllore della gestione di questo sistema”.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5128 (24) { ["ID"]=> int(45793) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-11 19:45:20" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-11 18:45:20" ["post_content"]=> string(1462) "Reggio Calabria e molti comuni della Città Metropolitana sono sommersi di rifiuti sia a causa del mancato ritiro da parte dell'Avr sia per la difficoltà di conferimento presso le discariche calabresi - scrive il consigliere comunale di Reggio Calabria Nicola Paris - Vedere una città sporca ed in ginocchio per l'ormai insostenibile massiccia presenza di spazzatura in ogni angolo delle nostre vie e le "micro discariche condominiali" soprattutto per i cittadini che pagano regolarmente la Tari, non può non obbligare gli amministratori pubblici a qualunque livello, a trovare una soluzione. È opportuno quindi, in questa fase emergenziale, aldilà delle responsabilità e delle omissioni (che pure andranno individuate), risanare l'emergenza che da qui a pochi giorni, diventerà drammatica. Inoltre, occorre sedersi ad un tavolo con Regione, sindaco Metropolitano e sindaci interessati e, con senso di responsabilità, trovare una soluzione anche transitoria per evitare che l'attuale emergenza possa tramutarsi in bomba ambientale e sanitaria. E' evidente che bisognerà individuare un percorso per risolvere il problema in via definitiva pensando a soluzioni tecnologicamente avanzate ma che comunque, non possono essere le discariche che, oltre a causare un ingente impegno finanziario a carico degli Enti pubblici quasi sempre a favore dei privati, favoriscono gli interessi della 'ndrangheta spesso controllore della gestione di questo sistema". " ["post_title"]=> string(90) "Emergenza rifiuti, Paris: "Trovare una soluzione per evitare bomba sanitaria e ambientale"" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(86) "emergenza-rifiuti-paris-trovare-una-soluzione-per-evitare-bomba-sanitaria-e-ambientale" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-11 19:59:53" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-11 18:59:53" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=45793" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }