Il Tribunale e la Procura della Repubblica di Reggio CALABRIA, rappresentati rispettivamente da Maria Grazia Arena e da Giovanni Bombardieri, hanno siglato un protocollo d’intesa con i rappresentanti degli Ordini professionali provinciali sul “regolamento per la iscrizione e la permanenza nell’Albo CTU e dei periti”. Per la parte professionale hanno sottoscritto il protocollo i rappresentanti degli avvocati, degli agronomi e forestali, architetti, pianificatori, urbanisti, paesaggisti e conservatori, consulenti del lavoro, chimici e fisici, commercialisti ed esperti contabili, geometri e geometri laureati, ingegneri, medici chirurghi e odontoiatri.

“Il protocollo – è scritto in una nota congiunta di Maria Grazia Arena e Giovanni Bombardieri – mira a realizzare la piena armonizzazione dei criteri di ammissione e delle procedure di formazione dell’Albo dei periti e consulenti, e soprattutto una sempre più marcata trasparenza nel conferimento degli incarichi professionali, nei processi civili e penali, mediante la scelta di periti e consulenti dotati dei requisiti fondamentali ed indefettibili della speciale competenza tecnica e della specchiata moralità. La scelta dei periti e consulenti avverrà esercitando un controllo rigoroso all’atto della iscrizione all’Albo, al fine di accertare la sussistenza dei presupposti richiesti dalla legge, ed assicurando l’equa distribuzione e rotazione degli incarichi, ciascuno dei professionisti non potrà essere designato nella misura superiore al 10% degli incarichi complessivi, mediante uno speciale registro informatico”. “Il Protocollo – conclude la nota – compendia e consolida le buoni prassi svolte dal Comitato per la vigilanza sull’attività dei periti e dei consulenti, composto dal Presidente del Tribunale, dal Procuratore della Repubblica e dai Rappresentanti degli Ordini Professionali, cui compete la valutazione periodica delle condizioni di permanenza di ciascun iscritto nell’Albo. Il protocollo sottoscritto mira a fornire al Giudice le migliori competenze specialistiche, selezionate con criteri trasparenti e controllabili, con il fine di assicurare risposte efficienti alla domanda di giustizia della collettività e credibilità al lavoro delle Istituzioni giudiziarie”.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(52257) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2020-01-13 18:39:15" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-01-13 17:39:15" ["post_content"]=> string(2258) "Il Tribunale e la Procura della Repubblica di Reggio CALABRIA, rappresentati rispettivamente da Maria Grazia Arena e da Giovanni Bombardieri, hanno siglato un protocollo d'intesa con i rappresentanti degli Ordini professionali provinciali sul "regolamento per la iscrizione e la permanenza nell'Albo CTU e dei periti". Per la parte professionale hanno sottoscritto il protocollo i rappresentanti degli avvocati, degli agronomi e forestali, architetti, pianificatori, urbanisti, paesaggisti e conservatori, consulenti del lavoro, chimici e fisici, commercialisti ed esperti contabili, geometri e geometri laureati, ingegneri, medici chirurghi e odontoiatri. "Il protocollo - è scritto in una nota congiunta di Maria Grazia Arena e Giovanni Bombardieri - mira a realizzare la piena armonizzazione dei criteri di ammissione e delle procedure di formazione dell'Albo dei periti e consulenti, e soprattutto una sempre più marcata trasparenza nel conferimento degli incarichi professionali, nei processi civili e penali, mediante la scelta di periti e consulenti dotati dei requisiti fondamentali ed indefettibili della speciale competenza tecnica e della specchiata moralità. La scelta dei periti e consulenti avverrà esercitando un controllo rigoroso all'atto della iscrizione all'Albo, al fine di accertare la sussistenza dei presupposti richiesti dalla legge, ed assicurando l'equa distribuzione e rotazione degli incarichi, ciascuno dei professionisti non potrà essere designato nella misura superiore al 10% degli incarichi complessivi, mediante uno speciale registro informatico". "Il Protocollo - conclude la nota - compendia e consolida le buoni prassi svolte dal Comitato per la vigilanza sull'attività dei periti e dei consulenti, composto dal Presidente del Tribunale, dal Procuratore della Repubblica e dai Rappresentanti degli Ordini Professionali, cui compete la valutazione periodica delle condizioni di permanenza di ciascun iscritto nell'Albo. Il protocollo sottoscritto mira a fornire al Giudice le migliori competenze specialistiche, selezionate con criteri trasparenti e controllabili, con il fine di assicurare risposte efficienti alla domanda di giustizia della collettività e credibilità al lavoro delle Istituzioni giudiziarie"." ["post_title"]=> string(59) "Giustizia: intesa a Reggio su regolamento albo Ctu e periti" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(58) "giustizia-intesa-a-reggio-su-regolamento-albo-ctu-e-periti" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-01-13 18:39:15" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-01-13 17:39:15" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=52257" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }