Solidarietà al collega Giovanni Latella per l’attacco mediatico subito. E’ evidente che quando non si hanno contenuti nè proposte, l’unico modo di farsi notare da parte di una certa opposizione, è quello di buttarla in caciara, in rissa, alimentando falsità e tentando di montare casi dove non esistono, con il mero scopo di allontanare la discussione dai contenuti, terreno sul quale si registra un vuoto assoluto da parte loro.

In queste ore è stata diffusa in rete una fake news secondo la quale il consigliere comunale Giovanni Latella si sarebbe scagliato contro i lavoratori della società Avr. Non è affatto cosi, non è vero! Intanto perchè la frase da lui pronunciata non è quella riportata nelle scritte in sovrimpressione di in video che circola in rete. Le reali parole pronunciate da Latella, ed ascoltando attentamente il video si capisce bene, sono state infatti: “Abbiamo dato la vita per questa città, se qualcuno dice il contrario nci mangiu u cori”. Un’espressione colorita, sicuramente sopra le righe, ma nient’affatto offensiva nei confronti dei lavoratori Avr. Frase peraltro pronunciata in un momento di concitazione nei confronti di due soggetti, dipendenti della Società privata Avr che pochi minuti prima avevano ripetutamente interrotto la manifestazione in corso all’interno del Teatro Cilea con urla e numerosi epiteti ingiuriosi.

L’espressione di Latella quindi, intanto non era diretta ai dipendenti di Avr, con i quali l’amministrazione comunale ha sempre mantenuto un clima di dialogo e collaborazione, tutelando il loro sacrosanto diritto a pretendere la retribuzione mensile, e va inoltre contestualizzata in una situazione esagitata che aveva creato scompiglio durante una manifestazione istituzionale durante la quale il sindaco e la maggioranza avevano relazionato ai cittadini sul lavoro svolto durante i cinque anni di mandato. Sulla questione Avr si è già detto. Il comune versa circa 2 milioni di euro al mese alla società che comunque ha l’obbligo di continuare a svolgere correttamente il servizio e di pagare i propri dipendenti ai quali non può essere negato il diritto basilare alla retribuzione. D’altronde il lavoro svolto da questa amministrazione sul tema del lavoro è sotto gli occhi di tutti: per fare qualche esempio basti pensare alla vicenda dei lavoratori di Atam, agli Lsu-Lpu, a Castore e a tante altre situazioni dove la politica ha dimostrato assoluta vicinanza nei confronti delle maestranze.

Non accettiamo quindi ulteriori strumentalizzazioni e rispediamo al mittente qualsiasi accusa che è stata o che sarà sollevata nei confronti di Latella. In città tutti conoscono Giovanni che è una persona che ha sempre dato l’anima mettendosi a disposizione della comunità reggina sempre con l’obiettivo di risolvere problemi e proporre soluzioni utili allo sviluppo del nostro territorio. D’altronde i fatti, in merito alla situazione degli impianti sportivi nel comprensorio cittadino, parlano molto chiaro. La città in questi anni ha recuperato tanti impianti importanti, ne sono nati di nuovi, le federazioni e le società sportive hanno sempre ricevuto il giusto supporto da parte dell’amministrazione, pur con gli scarsi mezzi a disposizione, soprattutto in termini economici, per le ben note condizioni dovute ai debiti pregressi prodotti dagli stessi che oggi tentano un attacco sconsiderato ed ingiusto nei confronti del collega Latella.

D’altronde il fiume di solidarietà ricevuta dal consigliere, da tante persone per bene, dimostra l’enorme affetto che accompagna il suo impegno politico di servizio alla città, animato da una profonda passione che peraltro traspare anche dalla sua colorita espressione. Non sarà una fake news artatamente montata in rete con il contributo di un sedicente giornalista di una testa che fa capo al consigliere di minoranza Ripepi a gettare fango sulla specchiata condotta del consigliere Latella, che in queste ore è stato peraltro oggetto di minacce esplicite sui social da parte di alcuni loschi figuri che saranno ovviamente denunciati all’autorità giudiziaria. Ci spiace che alcuni rappresentanti istituzionali stiano tentando di gettare benzina sul fuoco, finendo per alimentare la fiamma dell’odio personale che rischia di generare gesti inconsulti dettati dalla disperazione ed alimentati da comportamenti totalmente irresponsabili.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5112 (24) { ["ID"]=> int(44450) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-31 15:45:33" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-31 14:45:33" ["post_content"]=> string(4432) "Solidarietà al collega Giovanni Latella per l'attacco mediatico subito. E' evidente che quando non si hanno contenuti nè proposte, l'unico modo di farsi notare da parte di una certa opposizione, è quello di buttarla in caciara, in rissa, alimentando falsità e tentando di montare casi dove non esistono, con il mero scopo di allontanare la discussione dai contenuti, terreno sul quale si registra un vuoto assoluto da parte loro. In queste ore è stata diffusa in rete una fake news secondo la quale il consigliere comunale Giovanni Latella si sarebbe scagliato contro i lavoratori della società Avr. Non è affatto cosi, non è vero! Intanto perchè la frase da lui pronunciata non è quella riportata nelle scritte in sovrimpressione di in video che circola in rete. Le reali parole pronunciate da Latella, ed ascoltando attentamente il video si capisce bene, sono state infatti: "Abbiamo dato la vita per questa città, se qualcuno dice il contrario nci mangiu u cori". Un'espressione colorita, sicuramente sopra le righe, ma nient'affatto offensiva nei confronti dei lavoratori Avr. Frase peraltro pronunciata in un momento di concitazione nei confronti di due soggetti, dipendenti della Società privata Avr che pochi minuti prima avevano ripetutamente interrotto la manifestazione in corso all'interno del Teatro Cilea con urla e numerosi epiteti ingiuriosi. L'espressione di Latella quindi, intanto non era diretta ai dipendenti di Avr, con i quali l'amministrazione comunale ha sempre mantenuto un clima di dialogo e collaborazione, tutelando il loro sacrosanto diritto a pretendere la retribuzione mensile, e va inoltre contestualizzata in una situazione esagitata che aveva creato scompiglio durante una manifestazione istituzionale durante la quale il sindaco e la maggioranza avevano relazionato ai cittadini sul lavoro svolto durante i cinque anni di mandato. Sulla questione Avr si è già detto. Il comune versa circa 2 milioni di euro al mese alla società che comunque ha l'obbligo di continuare a svolgere correttamente il servizio e di pagare i propri dipendenti ai quali non può essere negato il diritto basilare alla retribuzione. D'altronde il lavoro svolto da questa amministrazione sul tema del lavoro è sotto gli occhi di tutti: per fare qualche esempio basti pensare alla vicenda dei lavoratori di Atam, agli Lsu-Lpu, a Castore e a tante altre situazioni dove la politica ha dimostrato assoluta vicinanza nei confronti delle maestranze. Non accettiamo quindi ulteriori strumentalizzazioni e rispediamo al mittente qualsiasi accusa che è stata o che sarà sollevata nei confronti di Latella. In città tutti conoscono Giovanni che è una persona che ha sempre dato l'anima mettendosi a disposizione della comunità reggina sempre con l'obiettivo di risolvere problemi e proporre soluzioni utili allo sviluppo del nostro territorio. D'altronde i fatti, in merito alla situazione degli impianti sportivi nel comprensorio cittadino, parlano molto chiaro. La città in questi anni ha recuperato tanti impianti importanti, ne sono nati di nuovi, le federazioni e le società sportive hanno sempre ricevuto il giusto supporto da parte dell'amministrazione, pur con gli scarsi mezzi a disposizione, soprattutto in termini economici, per le ben note condizioni dovute ai debiti pregressi prodotti dagli stessi che oggi tentano un attacco sconsiderato ed ingiusto nei confronti del collega Latella. D'altronde il fiume di solidarietà ricevuta dal consigliere, da tante persone per bene, dimostra l'enorme affetto che accompagna il suo impegno politico di servizio alla città, animato da una profonda passione che peraltro traspare anche dalla sua colorita espressione. Non sarà una fake news artatamente montata in rete con il contributo di un sedicente giornalista di una testa che fa capo al consigliere di minoranza Ripepi a gettare fango sulla specchiata condotta del consigliere Latella, che in queste ore è stato peraltro oggetto di minacce esplicite sui social da parte di alcuni loschi figuri che saranno ovviamente denunciati all'autorità giudiziaria. Ci spiace che alcuni rappresentanti istituzionali stiano tentando di gettare benzina sul fuoco, finendo per alimentare la fiamma dell'odio personale che rischia di generare gesti inconsulti dettati dalla disperazione ed alimentati da comportamenti totalmente irresponsabili." ["post_title"]=> string(112) "I capigruppo di maggioranza: "Attacco indegno a Latella, chi non ha contenuti tenta sempre di buttarla in rissa"" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(108) "i-capigruppo-di-maggioranza-attacco-indegno-a-latella-chi-non-ha-contenuti-tenta-sempre-di-buttarla-in-rissa" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-31 15:08:51" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-31 14:08:51" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=44450" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }