Toccher à a Francesco Nicastro raccogliere l’eredit à di Eugenio D’Ursi, appena passato al Bari di De Laurentiis tramite un’operazione in sinergia con il Napoli.
Il giocatore di Campofranco, l’ultima stagione in prestito alla Ternana, era rimasto svincolato dopo il ritorno a Foggia per fine prestito e la mancata iscrizione alla serie C dei pugliesi.
Nicastro, 28 anni ad ottobre, è un’ala destra abile anche come pivot, con una buona esperienza anche in serie B, categoria in cui ha disputato più di 50 gare siglando 12 reti. L’attaccante è una vecchia conoscenza del ds Pasquale Logiudice, i due, infatti, sono stati insieme nella Juve Stabia.
In serie C, finora, ha trascorso la maggior parte della sua carriera come dimostrano le 78 presenze (divise in 5 nel girone A, 20 in quello B e le restanti 58 in quello C) andando in rete 19 volte. L’operazione Nicastro non esclude l’arrivo di un’altra punta: un ariete avvezzo al gol, che giochi come punta centrale sfruttando la stazza fisica per il gioco aereo, per la fluidit à di manovra e per essere l’elemento ideale per sponde ed inserimento dei compagni ruolo, in cui anche lo stesso Nicastro può agire grazie ai centottantadue centimetri di altezza.
L’identikit corrisponde al nome di Daniele Paponi, primo nome sul taccuino dei giallorossi, che continuano il pressing sull’attaccante ex Bologna, consci che, dopo la cessione di D’Ursi, la squadra dispone di un buon gruzzolo di denaro da investire e con cui si può valutare al meglio il calciatore che andr à a sostituire ED7, cercando di coniugare l’esigenza di muoversi con celerit à per portarlo alla corte di Auteri il prima possibile, con quella di consentire al calciatore di adattarsi agli schemi del tecnico e di inserirsi nell’affiatamento con gli altri giocatori della rosa.

Intanto, la societ à ha comunicato sui propri canali ufficiali che il ritiro di Moccone volger à al termine sabato 27 luglio con la seduta mattutina delle 9:30 successivamente, sono previsti 3 giorni di riposo, fino a martedì 30 luglio in cui è in programma il raduno al campo &lsquoMirko Gullì’ per proseguire la preparazione in vista del primo match ufficiale della stagione: l’incontro al &lsquoNicola Ceravolo’ contro la Casertana

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(35205) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-07-25 00:00:00" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-07-24 22:00:00" ["post_content"]=> string(2283) "

Toccher à a Francesco Nicastro raccogliere l'eredit à di Eugenio D'Ursi, appena passato al Bari di De Laurentiis tramite un'operazione in sinergia con il Napoli.
Il giocatore di Campofranco, l'ultima stagione in prestito alla Ternana, era rimasto svincolato dopo il ritorno a Foggia per fine prestito e la mancata iscrizione alla serie C dei pugliesi.
Nicastro, 28 anni ad ottobre, è un'ala destra abile anche come pivot, con una buona esperienza anche in serie B, categoria in cui ha disputato più di 50 gare siglando 12 reti. L'attaccante è una vecchia conoscenza del ds Pasquale Logiudice, i due, infatti, sono stati insieme nella Juve Stabia.
In serie C, finora, ha trascorso la maggior parte della sua carriera come dimostrano le 78 presenze (divise in 5 nel girone A, 20 in quello B e le restanti 58 in quello C) andando in rete 19 volte. L'operazione Nicastro non esclude l'arrivo di un'altra punta: un ariete avvezzo al gol, che giochi come punta centrale sfruttando la stazza fisica per il gioco aereo, per la fluidit à di manovra e per essere l'elemento ideale per sponde ed inserimento dei compagni ruolo, in cui anche lo stesso Nicastro può agire grazie ai centottantadue centimetri di altezza.
L'identikit corrisponde al nome di Daniele Paponi, primo nome sul taccuino dei giallorossi, che continuano il pressing sull'attaccante ex Bologna, consci che, dopo la cessione di D'Ursi, la squadra dispone di un buon gruzzolo di denaro da investire e con cui si può valutare al meglio il calciatore che andr à a sostituire ED7, cercando di coniugare l'esigenza di muoversi con celerit à per portarlo alla corte di Auteri il prima possibile, con quella di consentire al calciatore di adattarsi agli schemi del tecnico e di inserirsi nell'affiatamento con gli altri giocatori della rosa.

Intanto, la societ à ha comunicato sui propri canali ufficiali che il ritiro di Moccone volger à al termine sabato 27 luglio con la seduta mattutina delle 9:30 successivamente, sono previsti 3 giorni di riposo, fino a martedì 30 luglio in cui è in programma il raduno al campo &lsquoMirko Gullì' per proseguire la preparazione in vista del primo match ufficiale della stagione: l'incontro al &lsquoNicola Ceravolo' contro la Casertana

" ["post_title"]=> string(45) "Il dopo-D’Ursi si chiama Francesco Nicastro" ["post_excerpt"]=> string(83) "Nicastro raccoglie l’eredità di D’Ursi. Il ritiro a Moccone si conclude sabato" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(42) "il-dopo-dursi-si-chiama-francesco-nicastro" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-07-25 00:00:00" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-07-24 22:00:00" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(71) "https://www.noidicalabria.it/il-dopo-dursi-si-chiama-francesco-nicastro/" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }