‘Il viaggio inteso come metafora dell’esistenza dell’uomo in un ricorrente confronto con l’ambiente e la societ à, con i dubbi, le certezze, gli incubi, le storie romantiche e tragiche del vivere comune’. Così, Antonio Cannone, giornalista e scrittore lametino che con l’ultima sua opera ’Viaggio tra i destini paralleli della mia terra’ ha gi à ottenuto due importanti riconoscimenti: finalista al premio nazionale Residenze Gregoriane di Tivoli e finalista con menzione d’onore al Premio Artisti per Peppino Impastato che si tiene a Milano.

Dopo il saggio sul &ldquoCaso Aversa’ si ritorna al romanzo con una storia, anzi tante storie, che parlano di noi, non solo della Calabria…
‘Sì, è un libro che racconta di luoghi del Sud dove la &lsquondrangheta con giacca e cravatta fa affari loschi, deturpa l’ambiente e controlla il territorio, infiltrata nelle istituzioni e dove si &ldquoafferma’ la corruzione. Ma nel susseguirsi dei capitoli, il &ldquoviaggio’ affronta temi più ampi e universali con storie dove l’unico riferimento dei protagonisti è il potere economico e si intrecciano storie di un mondo senza ideologie’.

Durante una presentazione recente, il libro è stato accostato a Petrolio di Pasolini. Una grossa responsabilit à?
‘Direi un peso enorme. Forse anche esagerato, ma ne sono orgoglioso. E’ stato il professore Vittorio Mete, sociologo dell’Universit à di Firenze, ad accostare alcuni passi del libro alle tematiche cara a Pasolini al quale, senza dubbio mi ispiro perché è stato il più grande intellettuale del Novecento e non solo. Un faro della cultura italiana ed europea. Così come amo la letteratura di Zavattini e di tutto il Neorealismo con tutto quello che poi è stato trasferito nel cinema. Nel mio ’Viaggio’ senza dubbio ci sono spunti scaturiti dalla passione per Pasolini. Dal suo pensiero sull’inutilit à, al suo j’accuse conto il consumismo. Ma anche alla politica e al rapporto che abbiamo con la fede’.

Il libro, secondo quanto riportato nella motivazione di uno dei recenti premi, è stato definito un viaggio di ’dantesca memoria’&hellip
‘A tratti sembra davvero vivere quelle atmosfere, a causa di quanto sia difficile affrontare il quotidiano. Il messaggio, se così si può dire, è interrogarci sempre su tutto ciò che ascoltiamo e vediamo. Denuncia, ma soprattutto dubbi e domande sulla nostra esistenza o non esistenza, nell’accettazione ’atea’ che nessuno possa giudicare ed essere giudicato ma rispondere delle proprie azioni solo a se stesso e alla propria coscienza, appunto, criterio supremo di moralit à’.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5137 (24) { ["ID"]=> int(34187) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-07-05 00:00:00" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-07-04 22:00:00" ["post_content"]=> string(2693) "

'Il viaggio inteso come metafora dell'esistenza dell'uomo in un ricorrente confronto con l'ambiente e la societ à, con i dubbi, le certezze, gli incubi, le storie romantiche e tragiche del vivere comune'. Così, Antonio Cannone, giornalista e scrittore lametino che con l'ultima sua opera ’Viaggio tra i destini paralleli della mia terra’ ha gi à ottenuto due importanti riconoscimenti: finalista al premio nazionale Residenze Gregoriane di Tivoli e finalista con menzione d'onore al Premio Artisti per Peppino Impastato che si tiene a Milano.

Dopo il saggio sul &ldquoCaso Aversa' si ritorna al romanzo con una storia, anzi tante storie, che parlano di noi, non solo della Calabria...
'Sì, è un libro che racconta di luoghi del Sud dove la &lsquondrangheta con giacca e cravatta fa affari loschi, deturpa l'ambiente e controlla il territorio, infiltrata nelle istituzioni e dove si &ldquoafferma' la corruzione. Ma nel susseguirsi dei capitoli, il &ldquoviaggio' affronta temi più ampi e universali con storie dove l'unico riferimento dei protagonisti è il potere economico e si intrecciano storie di un mondo senza ideologie'.

Durante una presentazione recente, il libro è stato accostato a Petrolio di Pasolini. Una grossa responsabilit à?
'Direi un peso enorme. Forse anche esagerato, ma ne sono orgoglioso. E' stato il professore Vittorio Mete, sociologo dell'Universit à di Firenze, ad accostare alcuni passi del libro alle tematiche cara a Pasolini al quale, senza dubbio mi ispiro perché è stato il più grande intellettuale del Novecento e non solo. Un faro della cultura italiana ed europea. Così come amo la letteratura di Zavattini e di tutto il Neorealismo con tutto quello che poi è stato trasferito nel cinema. Nel mio ’Viaggio’ senza dubbio ci sono spunti scaturiti dalla passione per Pasolini. Dal suo pensiero sull'inutilit à, al suo j'accuse conto il consumismo. Ma anche alla politica e al rapporto che abbiamo con la fede'.

Il libro, secondo quanto riportato nella motivazione di uno dei recenti premi, è stato definito un viaggio di ’dantesca memoria’&hellip
'A tratti sembra davvero vivere quelle atmosfere, a causa di quanto sia difficile affrontare il quotidiano. Il messaggio, se così si può dire, è interrogarci sempre su tutto ciò che ascoltiamo e vediamo. Denuncia, ma soprattutto dubbi e domande sulla nostra esistenza o non esistenza, nell'accettazione ’atea’ che nessuno possa giudicare ed essere giudicato ma rispondere delle proprie azioni solo a se stesso e alla propria coscienza, appunto, criterio supremo di moralit à'.

" ["post_title"]=> string(68) "Il viaggio di Antonio Cannone tra le contraddizioni del nostro tempo" ["post_excerpt"]=> string(180) "Così, Antonio Cannone, giornalista e scrittore lametino che con l'ultima sua opera "Viaggio tra i destini paralleli della mia terra" ha già ottenuto due importanti riconoscimenti" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(68) "il-viaggio-di-antonio-cannone-tra-le-contraddizioni-del-nostro-tempo" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-07-05 00:00:00" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-07-04 22:00:00" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(97) "https://www.noidicalabria.it/il-viaggio-di-antonio-cannone-tra-le-contraddizioni-del-nostro-tempo/" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }