Accogliendo l’invito del sindaco di Jonadi Antonio Arena, il prefetto di Vibo Valentia, Francesco Zito, accompagnato dal neo Capo di gabinetto Salvatore Guerra, ha fatto visita al Comune. Si è trattato di un incontro molto cordiale, anche se non è mancato il protocollo dell’ufficialità, da cui è emersa una realtà territoriale complessa, variegata, in continua crescita, ma anche dalle grandi potenzialità ancora non del tutto espresse. Ad accogliere nell’aula consiliare il titolare dell’Ufficio territoriale di Governo, oltre al sindaco, la segretaria comunale dottoressa Bilotta, la comandante della Caserma dei carabinieri della Stazione di Filandari, maresciallo Raffaella Scognamiglio, il comandante dei Vigili urbani Fortunato Contartese, i dipendenti comunali, il parroco don Lucio Bellantoni, monsignor Gaetano Currà, associazioni di volontariato e della Protezione civile. Il primo cittadino, nel porgere i saluti a nome dell’amministrazione da lui guidata e dell’intera comunità, ha ringraziato il Prefetto per la visita ed esposto le peculiarità di questo popoloso Comune di quasi cinquemila abitanti alle porte di Vibo, nonché i progetti realizzati o avviati per la crescita armonica del territorio, sottolineando pure le “sfide non facili” che nel prossimo futuro riguardano in particolare il lavoro, l’ambiente, la viabilità, il tessuto sociale. E’ toccato poi alla signora Rosetta Currà, esponente della Pro Loco e “memoria storica” per i tanti anni trascorsi quale apprezzata ufficiale di Anagrafe, tracciare un excursus storico e culturale del Comune. E lo ha fatto con riferimenti precisi e puntuali alla cultura greca, alle dominazioni arabe e normanne, agli eventi del Novecento, che hanno visto protagoniste positive molte famiglie gentilizie che hanno dato lustro a Jonadi, non mancando di mettere in evidenza, soprattutto, l’operosità della sua gente e il sacrificio dato alla Patria nelle due guerre mondiali. Nel suo articolato intervento la signora Currà ha pure evidenziato la crescita esponenziale della popolazione, dovuta sia al fenomeno immigratorio ma anche alle tante famiglie che dalla città capoluogo e dai paesi della provincia hanno scelto di trasferirsi a Vena “dove – ha detto – hanno trovato accoglienza e generosità, in un contesto di armoniosa convivenza ed integrazione”. Il Prefetto ha molto insistito sul concetto di sinergia tra Prefettura ed enti locali, necessaria a dare sviluppo alle potenzialità del territorio. “Rinsaldare tali rapporti – ha rimarcato in proposito – è stato uno degli obiettivi primari, già dal mio insediamento, lo scorso mese di giugno”. Nel suo intervento di chiusura, inoltre, Zito, rivolgendosi ai rappresentanti delle associazioni, li ha invitati a continuare a collaborare con entusiasmo con le iniziative del territorio “nella consapevolezza – ha aggiunto – che il vostro ruolo non è sostitutivo, ma complementare a quello delle istituzioni”. Il rappresentante del Governo ha inoltre preso atto delle difficoltà, per un Comune in continua crescita, di operare con un organico sottodimensionato, assicurando il proprio impegno per sostenere e snellire il lavoro degli uffici. Don Gaetano Currà, in un breve intervento, ha auspicato dei progetti mirati a contrastare lo spopolamento del centro storico, parole a cui si è associato anche don Lucio, che ha avuto parole di apprezzamento per i rapporti instaurati con l’ente Comune. Il maresciallo Scognamiglio, infine, ha assicurato l’impegno massimo da parte dei carabinieri della stazione per la sicurezza del territorio. “Disponibili e pronti ad ascoltare i cittadini su qualunque problema, anche piccolo”, ha concluso. Una mattinata che si è conclusa con un gustoso buffet. L’accoglienza, in fondo, qui è di casa.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5128 (24) { ["ID"]=> int(46138) ["post_author"]=> string(2) "19" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-14 11:35:41" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-14 10:35:41" ["post_content"]=> string(3827) "Accogliendo l’invito del sindaco di Jonadi Antonio Arena, il prefetto di Vibo Valentia, Francesco Zito, accompagnato dal neo Capo di gabinetto Salvatore Guerra, ha fatto visita al Comune. Si è trattato di un incontro molto cordiale, anche se non è mancato il protocollo dell’ufficialità, da cui è emersa una realtà territoriale complessa, variegata, in continua crescita, ma anche dalle grandi potenzialità ancora non del tutto espresse. Ad accogliere nell’aula consiliare il titolare dell’Ufficio territoriale di Governo, oltre al sindaco, la segretaria comunale dottoressa Bilotta, la comandante della Caserma dei carabinieri della Stazione di Filandari, maresciallo Raffaella Scognamiglio, il comandante dei Vigili urbani Fortunato Contartese, i dipendenti comunali, il parroco don Lucio Bellantoni, monsignor Gaetano Currà, associazioni di volontariato e della Protezione civile. Il primo cittadino, nel porgere i saluti a nome dell’amministrazione da lui guidata e dell’intera comunità, ha ringraziato il Prefetto per la visita ed esposto le peculiarità di questo popoloso Comune di quasi cinquemila abitanti alle porte di Vibo, nonché i progetti realizzati o avviati per la crescita armonica del territorio, sottolineando pure le “sfide non facili” che nel prossimo futuro riguardano in particolare il lavoro, l’ambiente, la viabilità, il tessuto sociale. E’ toccato poi alla signora Rosetta Currà, esponente della Pro Loco e “memoria storica” per i tanti anni trascorsi quale apprezzata ufficiale di Anagrafe, tracciare un excursus storico e culturale del Comune. E lo ha fatto con riferimenti precisi e puntuali alla cultura greca, alle dominazioni arabe e normanne, agli eventi del Novecento, che hanno visto protagoniste positive molte famiglie gentilizie che hanno dato lustro a Jonadi, non mancando di mettere in evidenza, soprattutto, l’operosità della sua gente e il sacrificio dato alla Patria nelle due guerre mondiali. Nel suo articolato intervento la signora Currà ha pure evidenziato la crescita esponenziale della popolazione, dovuta sia al fenomeno immigratorio ma anche alle tante famiglie che dalla città capoluogo e dai paesi della provincia hanno scelto di trasferirsi a Vena “dove – ha detto – hanno trovato accoglienza e generosità, in un contesto di armoniosa convivenza ed integrazione”. Il Prefetto ha molto insistito sul concetto di sinergia tra Prefettura ed enti locali, necessaria a dare sviluppo alle potenzialità del territorio. “Rinsaldare tali rapporti - ha rimarcato in proposito - è stato uno degli obiettivi primari, già dal mio insediamento, lo scorso mese di giugno”. Nel suo intervento di chiusura, inoltre, Zito, rivolgendosi ai rappresentanti delle associazioni, li ha invitati a continuare a collaborare con entusiasmo con le iniziative del territorio “nella consapevolezza - ha aggiunto – che il vostro ruolo non è sostitutivo, ma complementare a quello delle istituzioni”. Il rappresentante del Governo ha inoltre preso atto delle difficoltà, per un Comune in continua crescita, di operare con un organico sottodimensionato, assicurando il proprio impegno per sostenere e snellire il lavoro degli uffici. Don Gaetano Currà, in un breve intervento, ha auspicato dei progetti mirati a contrastare lo spopolamento del centro storico, parole a cui si è associato anche don Lucio, che ha avuto parole di apprezzamento per i rapporti instaurati con l’ente Comune. Il maresciallo Scognamiglio, infine, ha assicurato l’impegno massimo da parte dei carabinieri della stazione per la sicurezza del territorio. “Disponibili e pronti ad ascoltare i cittadini su qualunque problema, anche piccolo”, ha concluso. Una mattinata che si è conclusa con un gustoso buffet. L’accoglienza, in fondo, qui è di casa. " ["post_title"]=> string(55) "Jonadi - Il Prefetto Francesco Zito in visita al Comune" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(53) "jonadi-il-prefetto-francesco-zito-in-visita-al-comune" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-14 11:35:41" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-14 10:35:41" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=46138" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }