L’acquisto di Sarao dimostra come la Reggina non voglia lasciare nulla di intentato e proseguire il cammino verso la cadetteria con minuziosa attenzione al particolare. Il ds Taibi, prima dell’apertura del calciomercato, era stato chiaro sulle qualità della rosa amaranto e di come la squadra necessitasse solo della ciliegina, mentre i cambiamenti radicali sarebbero spettati alle altre squadre che in estate avevano effettuato scelte sbagliate.
L’arrivo dell’ex Cesena Sarao, infatti, va a rinforzare un organico che sta facendo sfracelli in terza serie portando con sé il giusto entusiasmo e la voglia di centrare l’obiettivo. Il calciatore, si è unito da subito al resto del gruppo e nella giornata di ieri ha effettuato insieme ai compagni la prima doppia seduta al Sant’Agata. Nel frattempo, sono arrivate anche le prime parole da parte del classe 1989, il quale ha espresso soddisfazione per la sua nuova avventura: «Appena ho saputo della Reggina, ho accettato subito. Ho giocato con Sounas e Paolucci a Monopoli che mi hanno parlato benissimo della Reggina, ma non avevo dubbi». Il trentenne, ex Catanzaro, è un attaccante dall’imponente stazza fisica di centonovantadue centimetri, abile nel gioco aereo e ad aprire il gioco per i compagni sfruttando il gioco di sponda, un tipo di giocatore che mancava in organico, un ariete determinante nelle partite che non si vogliono sbloccare. L’attaccante, che si è legato alla squadra del presidente Gallo con un contratto valido fino al 30 giugno 2021, sarà un ulteriore freccia nell’arco di Toscano, per una Reggina sempre in prima linea anche sul mercato.
Gli altri nomi sul taccuino di Taibi sono quelli di Giovanni Pinto e di Cristopher Bright Addae. Le difficoltà emerse per prelevare dal Pisa il difensore di Vibo Valentia Daniele Liotti (in scadenza a fine stagione) hanno alzato le quotazioni del terzino in forza al Catania, che potrebbe sfruttare le difficoltà economiche del club etneo per liberarsi a zero già nel mercato di gennaio. Il mediano della Juve Stabia, invece, attualmente poco utilizzato in cadetteria, accetterebbe di buon grado l’avventura in serie C date le sufficienti garanzie di una pronta promozione.
L’acquisto di Sarao significherà la probabile cessione di una punta. A tal riguardo, il maggiore indiziato in uscita è il franco-maliano Doumbia, 11 presenze – ed un gol in Coppa Italia di Serie C – in stagione. L’attaccante, arrivato dal Lecce lo scorso gennaio, non ha mai convinto appieno i tecnici che lo hanno avuto a disposizione e che si sono susseguiti sulla panchina amaranto, con Toscano che lo ritiene sacrificabile. Per lui si apre la pista Rende, alla ricerca di una punta d’esperienza per rincorrere l’obiettivo salvezza. I biancorossi, in questo mercato di gennaio, dovranno necessariamente rinforzare il reparto offensivo, apparso carente di una punta guida capace del guizzo per sbloccare il risultato, come dimostrano le sole dodici reti segnate che ne fanno il peggior attacco del girone.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(51490) ["post_author"]=> string(1) "9" ["post_date"]=> string(19) "2020-01-04 08:15:36" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-01-04 07:15:36" ["post_content"]=> string(3040) "L’acquisto di Sarao dimostra come la Reggina non voglia lasciare nulla di intentato e proseguire il cammino verso la cadetteria con minuziosa attenzione al particolare. Il ds Taibi, prima dell’apertura del calciomercato, era stato chiaro sulle qualità della rosa amaranto e di come la squadra necessitasse solo della ciliegina, mentre i cambiamenti radicali sarebbero spettati alle altre squadre che in estate avevano effettuato scelte sbagliate. L’arrivo dell’ex Cesena Sarao, infatti, va a rinforzare un organico che sta facendo sfracelli in terza serie portando con sé il giusto entusiasmo e la voglia di centrare l’obiettivo. Il calciatore, si è unito da subito al resto del gruppo e nella giornata di ieri ha effettuato insieme ai compagni la prima doppia seduta al Sant’Agata. Nel frattempo, sono arrivate anche le prime parole da parte del classe 1989, il quale ha espresso soddisfazione per la sua nuova avventura: «Appena ho saputo della Reggina, ho accettato subito. Ho giocato con Sounas e Paolucci a Monopoli che mi hanno parlato benissimo della Reggina, ma non avevo dubbi». Il trentenne, ex Catanzaro, è un attaccante dall’imponente stazza fisica di centonovantadue centimetri, abile nel gioco aereo e ad aprire il gioco per i compagni sfruttando il gioco di sponda, un tipo di giocatore che mancava in organico, un ariete determinante nelle partite che non si vogliono sbloccare. L’attaccante, che si è legato alla squadra del presidente Gallo con un contratto valido fino al 30 giugno 2021, sarà un ulteriore freccia nell’arco di Toscano, per una Reggina sempre in prima linea anche sul mercato. Gli altri nomi sul taccuino di Taibi sono quelli di Giovanni Pinto e di Cristopher Bright Addae. Le difficoltà emerse per prelevare dal Pisa il difensore di Vibo Valentia Daniele Liotti (in scadenza a fine stagione) hanno alzato le quotazioni del terzino in forza al Catania, che potrebbe sfruttare le difficoltà economiche del club etneo per liberarsi a zero già nel mercato di gennaio. Il mediano della Juve Stabia, invece, attualmente poco utilizzato in cadetteria, accetterebbe di buon grado l’avventura in serie C date le sufficienti garanzie di una pronta promozione. L’acquisto di Sarao significherà la probabile cessione di una punta. A tal riguardo, il maggiore indiziato in uscita è il franco-maliano Doumbia, 11 presenze - ed un gol in Coppa Italia di Serie C - in stagione. L’attaccante, arrivato dal Lecce lo scorso gennaio, non ha mai convinto appieno i tecnici che lo hanno avuto a disposizione e che si sono susseguiti sulla panchina amaranto, con Toscano che lo ritiene sacrificabile. Per lui si apre la pista Rende, alla ricerca di una punta d’esperienza per rincorrere l’obiettivo salvezza. I biancorossi, in questo mercato di gennaio, dovranno necessariamente rinforzare il reparto offensivo, apparso carente di una punta guida capace del guizzo per sbloccare il risultato, come dimostrano le sole dodici reti segnate che ne fanno il peggior attacco del girone. " ["post_title"]=> string(107) "La Reggina non si ferma neanche sul mercato: dopo Sarao vicini Pinto e Bright Addae. Doumbia verso il Rende" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(105) "la-reggina-non-si-ferma-neanche-sul-mercato-dopo-sarao-vicini-pinto-e-bright-addae-doumbia-verso-il-rende" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-01-04 07:42:21" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-01-04 06:42:21" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=51490" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }