Un soggetto per ora ignoto, nella tarda serata di ieri, ha imbrattato con escrementi i reparti di rianimazione e chirurgia dell’ospedale di Locri. Il gesto è stato denunciato dal sindaco Giovanni Calabrese che lo ha definito “assurdo e spregevole”. Secondo quanto si è appreso, dai filmati delle telecamere interne, si vede un soggetto col volto coperto dal cappuccio di una felpa che prima fa un giro per i reparti e poi torna con un sacchetto ed imbratta le corsie. “Preoccupa – afferma Calabrese – il fatto che all’interno della struttura ospedaliera si possa accedere e commettere indisturbati qualsivoglia azione. Non si può non garantire sicurezza e tranquillità al personale che già opera in condizioni di estremo disagio, costretti a turni massacranti e adesso, anche, vittime di atti vandalici e riprovevoli che scalfiscono la dignità umana. Ho ritenuto necessario informare dell’accaduto il prefetto Meloni, commissario all’Azienda ospedaliera di Reggio CALABRIA, che ha immediatamente avviato una indigene interna e ha garantito massimo impegno finalizzato alla tutela dell’incolumità degli operatori ospedalieri e dei cittadini che si recano in ospedale”. “Esprimiamo fiducia nelle forze dell’ordine – conclude Calabrese – che hanno avviato le indagini auspicando che l’autore del deprecabile gesto venga individuato nel più breve tempo possibile”. Le indagini sono condotte dai carabinieri.  “Preoccupa – afferma Calabrese – il fatto che all’interno della struttura ospedaliera si possa accedere e commettere indisturbati qualsivoglia azione. Non si può non garantire sicurezza e tranquillità al personale che già opera in condizioni di estremo disagio, costretti a turni massacranti e adesso, anche, vittime di atti vandalici e riprovevoli che scalfiscono la dignità umana. Ho ritenuto necessario informare dell’accaduto il prefetto Meloni, commissario all’Azienda ospedaliera di Reggio CALABRIA, che ha immediatamente avviato una indigene interna e ha garantito massimo impegno finalizzato alla tutela dell’incolumità degli operatori ospedalieri e dei cittadini che si recano in ospedale”. “Esprimiamo fiducia nelle forze dell’ordine – conclude Calabrese – che hanno avviato le indagini auspicando che l’autore del deprecabile gesto venga individuato nel più breve tempo possibile”. Le indagini sono condotte dai carabinieri.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(40742) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-05 17:19:46" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-05 15:19:46" ["post_content"]=> string(2355) "Un soggetto per ora ignoto, nella tarda serata di ieri, ha imbrattato con escrementi i reparti di rianimazione e chirurgia dell'ospedale di Locri. Il gesto è stato denunciato dal sindaco Giovanni Calabrese che lo ha definito "assurdo e spregevole". Secondo quanto si è appreso, dai filmati delle telecamere interne, si vede un soggetto col volto coperto dal cappuccio di una felpa che prima fa un giro per i reparti e poi torna con un sacchetto ed imbratta le corsie. "Preoccupa - afferma Calabrese - il fatto che all'interno della struttura ospedaliera si possa accedere e commettere indisturbati qualsivoglia azione. Non si può non garantire sicurezza e tranquillità al personale che già opera in condizioni di estremo disagio, costretti a turni massacranti e adesso, anche, vittime di atti vandalici e riprovevoli che scalfiscono la dignità umana. Ho ritenuto necessario informare dell'accaduto il prefetto Meloni, commissario all'Azienda ospedaliera di Reggio CALABRIA, che ha immediatamente avviato una indigene interna e ha garantito massimo impegno finalizzato alla tutela dell'incolumità degli operatori ospedalieri e dei cittadini che si recano in ospedale". "Esprimiamo fiducia nelle forze dell'ordine - conclude Calabrese - che hanno avviato le indagini auspicando che l'autore del deprecabile gesto venga individuato nel più breve tempo possibile". Le indagini sono condotte dai carabinieri.  "Preoccupa - afferma Calabrese - il fatto che all'interno della struttura ospedaliera si possa accedere e commettere indisturbati qualsivoglia azione. Non si può non garantire sicurezza e tranquillità al personale che già opera in condizioni di estremo disagio, costretti a turni massacranti e adesso, anche, vittime di atti vandalici e riprovevoli che scalfiscono la dignità umana. Ho ritenuto necessario informare dell'accaduto il prefetto Meloni, commissario all'Azienda ospedaliera di Reggio CALABRIA, che ha immediatamente avviato una indigene interna e ha garantito massimo impegno finalizzato alla tutela dell'incolumità degli operatori ospedalieri e dei cittadini che si recano in ospedale". "Esprimiamo fiducia nelle forze dell'ordine - conclude Calabrese - che hanno avviato le indagini auspicando che l'autore del deprecabile gesto venga individuato nel più breve tempo possibile". Le indagini sono condotte dai carabinieri." ["post_title"]=> string(78) "Locri (RC): Imbrattati con escrementi reparti ospedale, indagano i carabinieri" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(74) "locri-rc-imbrattati-con-escrementi-reparti-ospedale-indagano-i-carabinieri" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-05 17:19:46" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-05 15:19:46" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=40742" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }