Floriano Noto, presidente del Catanzaro, si presenta in conferenza stampa raggiante, con la consapevolezza di chi ha messo in piedi un’organizzazione strutturale solida, rafforzata da un mercato sontuoso, che può regalare le soddisfazioni che la piazza aspetta: “Il nostro calciomercato è stato tra i migliori ed è la stampa specializzata ad elogiarci”.

Una sinergia, che vede in campo tutte le componenti remare nella stessa direzione, con una menzione particolare ad Auteri e Logiudice, fra i quali in passato ci sono stati rapporti di alti e bassi: “Gli acquisti sono stati fatti in concerto fra Logiudice e Auteri.

Le uscite sono state dodici, fra cui Risolo, Signorini e Mangni che sono in prestito e speriamo possano tornare la prossima stagione. Ci auguriamo che questa stagione prenda la marcia giusta e al momento abbiamo avuto due risultati positivi. Dobbiamo riprendere lo slogan della campagna abbonamenti ‘Insieme si può’. Il 99% delle cose che circolavano erano inventate, lo dico in generale non solo per Auteri e Logiudice.”

Il ritorno di Auteri ha riportato ulteriore entusiasmo. Sul che cosa sia successo e se adesso sia risolto, Noto racconta un aneddoto personale curioso: “Adesso è tutto rientrato. C’è un entusiasmo reciproco. Non voglio dire la mia età, ma uno dei migliori amici è quello con cui quando avevamo diciotto anni ci siamo scazzottati senza parlarci per un anno. Questo dice tutto: tra persone perbene, come me, Auteri e Logiudice si diventa amici più di prima. Non c’era stato nulla di rilevante, ma una scarsa comunicazione a causa della quale siamo implosi. Adesso è acqua passata, col mister ci sentiamo giornalmente e sono tranquillissimo, c’è un rapporto che va oltre il calcio”.

Il nome di Logiudice è stato preso di mira come principale colpevole della situazione in campionato, il presidente Noto sottolinea la stima ed il peso del ds nell’esito delle trattative: “Apprezzo molto il lavoro di Logiudice sia come uomo che come conoscitore di calcio. Ha avuto carta bianca, ha svolto tutto in piena autonomia e condotto ogni trattativa. Solamente in un caso sono dovuto intervenire (Di Piazza ndr), ma anche lì aveva già portato tutto a conclusione. Sono contento del lavoro fatto da Logiudice, in un momento di crisi economica, molti presidenti non investono e non fanno girare somme e per questo era difficile far muovere dodici pedine a cui aggiungere gli otto acquisti. Plaudo il Ds”

Sul mercato in generale, la ricostruzione di Noto è molto analitica e dettagliata: “Molte volte si valutano i giocatori in base al credo tattico, questo per esempio è successo con Tascone, adatto al 3-5-2 ma non al 3-4-3 di Auteri. Tante cose accadono in determinati momenti, vedasi quello che è successo a Catania o alcune opportunità dal Trapani, in cui si sono verificate situazioni che prima non erano possibili. Sono stati dei segnali divini e adesso guardiamo in positivo. Invece, Furina è andato a finire in una squadra importante e gli auguriamo una grande carriera, è in prestito con diritto di riscatto in favore della Fiorentina”

Non poteva mancare un accenno alla tifoseria che è tornata a riempire lo stadio in massa: “Il pubblico è eccezionale. C’è stato uno zoccolo duro che ci ha sostenuto. I risultati portano entusiasmo a tutti ed anche a noi stessi della società. Se qualcuno sente solo critiche, resiste ma si demoralizza. Questo vale anche per i calciatori che hanno maggiore carica”.

Il numero 1 giallorosso non fa fatica ad ammettere gli errori precedenti: “nella vita s’impara sempre dagli errori e ne faremo ancora. Il segreto è farne il meno possibile, imparare dai fallimenti, perché chi opera è normale che sbagli. Auspichiamo che ogni passo sbagliato possa tramutarsi in qualcosa di buono, un nuovo inizio e che possa apportare una sua positività, perché noi siamo qui a provarci”.

Cosa si può migliorare, quindi? Innanzitutto, la classifica, ma nessun fattore deve essere lasciato al caso o sottovalutato, per questo il presidente dei giallorossi, ha richiesto maggiore attenzione sul tema delle strutture: “Abbiamo seri problemi con le strutture d’allenamento, abbiamo fatto una riunione per cercare nuovi campi, ci sono alcuni investimenti che una società di calcio non può sostenere, perciò dobbiamo incontrare il sindaco. Siamo messi male sia a Giovino che al Ceravolo e speriamo che a febbraio non ci siano acquazzoni”.

Una battuta finale sui contratti ai calciatori proiettati in base alla prossima stagione: “Sì, corrispondono alle logiche della nostra programmazione, ma non fatemi dire dove mi auguro di essere…per scaramanzia”.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5137 (24) { ["ID"]=> int(54388) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2020-02-04 19:35:31" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-02-04 18:35:31" ["post_content"]=> string(4716) "Floriano Noto, presidente del Catanzaro, si presenta in conferenza stampa raggiante, con la consapevolezza di chi ha messo in piedi un’organizzazione strutturale solida, rafforzata da un mercato sontuoso, che può regalare le soddisfazioni che la piazza aspetta: “Il nostro calciomercato è stato tra i migliori ed è la stampa specializzata ad elogiarci”. Una sinergia, che vede in campo tutte le componenti remare nella stessa direzione, con una menzione particolare ad Auteri e Logiudice, fra i quali in passato ci sono stati rapporti di alti e bassi: “Gli acquisti sono stati fatti in concerto fra Logiudice e Auteri. Le uscite sono state dodici, fra cui Risolo, Signorini e Mangni che sono in prestito e speriamo possano tornare la prossima stagione. Ci auguriamo che questa stagione prenda la marcia giusta e al momento abbiamo avuto due risultati positivi. Dobbiamo riprendere lo slogan della campagna abbonamenti ‘Insieme si può’. Il 99% delle cose che circolavano erano inventate, lo dico in generale non solo per Auteri e Logiudice.” Il ritorno di Auteri ha riportato ulteriore entusiasmo. Sul che cosa sia successo e se adesso sia risolto, Noto racconta un aneddoto personale curioso: “Adesso è tutto rientrato. C’è un entusiasmo reciproco. Non voglio dire la mia età, ma uno dei migliori amici è quello con cui quando avevamo diciotto anni ci siamo scazzottati senza parlarci per un anno. Questo dice tutto: tra persone perbene, come me, Auteri e Logiudice si diventa amici più di prima. Non c’era stato nulla di rilevante, ma una scarsa comunicazione a causa della quale siamo implosi. Adesso è acqua passata, col mister ci sentiamo giornalmente e sono tranquillissimo, c’è un rapporto che va oltre il calcio”. Il nome di Logiudice è stato preso di mira come principale colpevole della situazione in campionato, il presidente Noto sottolinea la stima ed il peso del ds nell’esito delle trattative: “Apprezzo molto il lavoro di Logiudice sia come uomo che come conoscitore di calcio. Ha avuto carta bianca, ha svolto tutto in piena autonomia e condotto ogni trattativa. Solamente in un caso sono dovuto intervenire (Di Piazza ndr), ma anche lì aveva già portato tutto a conclusione. Sono contento del lavoro fatto da Logiudice, in un momento di crisi economica, molti presidenti non investono e non fanno girare somme e per questo era difficile far muovere dodici pedine a cui aggiungere gli otto acquisti. Plaudo il Ds” Sul mercato in generale, la ricostruzione di Noto è molto analitica e dettagliata: “Molte volte si valutano i giocatori in base al credo tattico, questo per esempio è successo con Tascone, adatto al 3-5-2 ma non al 3-4-3 di Auteri. Tante cose accadono in determinati momenti, vedasi quello che è successo a Catania o alcune opportunità dal Trapani, in cui si sono verificate situazioni che prima non erano possibili. Sono stati dei segnali divini e adesso guardiamo in positivo. Invece, Furina è andato a finire in una squadra importante e gli auguriamo una grande carriera, è in prestito con diritto di riscatto in favore della Fiorentina” Non poteva mancare un accenno alla tifoseria che è tornata a riempire lo stadio in massa: “Il pubblico è eccezionale. C’è stato uno zoccolo duro che ci ha sostenuto. I risultati portano entusiasmo a tutti ed anche a noi stessi della società. Se qualcuno sente solo critiche, resiste ma si demoralizza. Questo vale anche per i calciatori che hanno maggiore carica”. Il numero 1 giallorosso non fa fatica ad ammettere gli errori precedenti: “nella vita s’impara sempre dagli errori e ne faremo ancora. Il segreto è farne il meno possibile, imparare dai fallimenti, perché chi opera è normale che sbagli. Auspichiamo che ogni passo sbagliato possa tramutarsi in qualcosa di buono, un nuovo inizio e che possa apportare una sua positività, perché noi siamo qui a provarci”. Cosa si può migliorare, quindi? Innanzitutto, la classifica, ma nessun fattore deve essere lasciato al caso o sottovalutato, per questo il presidente dei giallorossi, ha richiesto maggiore attenzione sul tema delle strutture: “Abbiamo seri problemi con le strutture d’allenamento, abbiamo fatto una riunione per cercare nuovi campi, ci sono alcuni investimenti che una società di calcio non può sostenere, perciò dobbiamo incontrare il sindaco. Siamo messi male sia a Giovino che al Ceravolo e speriamo che a febbraio non ci siano acquazzoni”. Una battuta finale sui contratti ai calciatori proiettati in base alla prossima stagione: “Sì, corrispondono alle logiche della nostra programmazione, ma non fatemi dire dove mi auguro di essere…per scaramanzia”." ["post_title"]=> string(131) "Noto ricompone la ‘famiglia calcistica’ e guarda al futuro: “Non fatemi dire dove mi auguro di essere la prossima stagione”" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(118) "noto-ricompone-la-famiglia-calcistica-e-guarda-al-futuro-non-fatemi-dire-dove-mi-auguro-di-essere-la-prossima-stagione" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-02-04 19:35:31" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-02-04 18:35:31" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=54388" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }