Presentazione incontro e probabili formazioni Catanzaro-Bisceglie

Si ricomincia! Contemporaneamente al frenetico scenario di mercato che sta ridisegnando il volto a molte delle compagini di serie C e dopo ben ventotto giorni senza gare, riprende il campionato di Serie C con il sorprendente 3-0 inflitto dalla Cavese ai danni della imbattuta – fino ad allora – Reggina. Il Catanzaro, che nel frattempo, poco prima di Natale ha visto scivolare via anche l’obiettivo Coppa Italia di Serie C, comincia il 2020 contro un Bisceglie 17˚ ma reduce da quattro pareggi consecutivi sul finire dell’anno solare appena trascorso. Una gara ostica quella contro i pugliesi, compagine che all’andata ha imposto il primo pareggio stagionale ai calabresi più per cause annesse al pessimo stato del terreno di gioco che per meriti proprio. La gara in programma oggi al “Nicola Ceravolo” alle ore 15, dirà molto sullo stato di salute dei giallorossi e rappresenta un po’ un’incognita per una squadra in piena ricostruzione che dovrà testare sul campo la prolungata inattività. I precedenti al “Ceravolo” sono rassicuranti: il Bisceglie non ha mai vinto, mentre gli altri dieci incontri disputati, sono perfettamente bilanciati tra vittorie e pareggi.

Fronte Bisceglie: Se il Catanzaro sta operando una massiccia operazione dello sfoltimento della rosa, il Bisceglie non è da meno e sta smantellando gli elementi in organico, come dimostrano le ultime cessioni di Letizia e Manicone. Gianfranco Mancini è stato confermato in sella alla squadra anche dopo la sosta invernale ed è già il terzo allenatore che siede sulla panchina nerazzurro stellata. Il Bisceglie, unica squadra del girone a non aver mai vinto in casa, è invischiato nella pericolosa lotta per non retrocedere e fa delle ripartenze la propria forza. Il tecnico, subentrato a fine novembre e già traghettatore dei pugliesi in passato, finora ha raccolto un bottino di tre pareggi. Nerazzurro stellati che si schiereranno di consueto con il 3-5-2 (ereditato da Pochesci ma non da Vanoli, precedenti allenatori) con lo sloveno Ziberti in cabina di regia e uomo di maggior talento della squadra. Gatto-Montero rappresenta il tandem d’attacco che complessivamente ha già segnato dieci reti in campionato (cinque segnature a testa). Non c’è il colpo in entrata di questa sessione di mercato, Riccardo Romani, il trequartista ex Como non scenderà in campo dall’inizio. Bisceglie (3-5-2): Borghetto; Zigrossi, Hristov, Karkalis; Mastrippolito, Zibert, Abonckelet, Rafetraniaina, Ferrante; Gatto, Montero. All. Mancini.

Qui Catanzaro: L’ultimo a salutare il capoluogo calabrese in ordine cronologico è stato Alessandro Favalli, partito per la volta di Reggio Emilia per accasarsi alla Reggio Audace con un contratto fino al giugno 2021. Il fluidificante, utilizzato sempre come titolare da Grassadonia, ha lasciato il Catanzaro per un discorso ascrivibile alla scadenza del contratto. La cessione di Favalli, si aggiunge a quelle di Nicastro e Risolo, con Adamonis, Calì ed Elizalde rispediti alle società che ne detengono la proprietà del cartellino e a cui a breve faranno seguito quelle di Mangni, Figliomeni ed Urso (che si allenano a parte).

Alla vigilia della ripresa delle ostilità del primo match del nuovo anno solare Grassadonia ha fatto il punto della situazione analizzando l’avversario del match di giornata e mostrandosi soddisfatto della condizione della squadra: “Non giochiamo da tempo come gli altri, la squadra sta bene, abbiamo lavorato molto in questi giorni. Il match con il Bisceglie sarà una gara difficile, loro verranno qui a giocarsi la partita, sarà una gara insidiosa. Sarà importante partire bene”. Il tecnico salernitano non glissa sull’argomento mercato che vede il Catanzaro molto attivo in uscita: “Il mercato di gennaio è sempre particolare, bisogna tener conto che ci sono tante esigenze. Le uscite di Nicastro e Favalli esulano da una questione tecnico-tattica, poiché il primo aveva bisogno di trovare continuità mentre Favalli era in scadenza. Abbiamo le idee chiare, nei prossimi giorni metteremo a segno qualche acquisto in entrata. L’importante è che si costruisca una squadra adatta per questi sei mesi e per il futuro”. Per il match contro i nerazzurri stellati, esordio fra i 22 convocati per tre elementi della Berretti:

Portieri: Di Gennaro, Mittica; Difensori: Celiento, Riggio, Signorini, Martinelli, Brugnano; Centrocampisti: Maita, Nicoletti, Tascone, De Risio, Casoli, Bayeye, Mirarchi, Siracusa; Attaccanti: Kanoute, Giannone, Novello, Bianchimano, Di Livio, Fischnaller, Mangni.

Emergenza di uomini in alcuni reparti per i giallorossi, con Celiento ancora non al meglio della condizione, Riggio partirà fra gli undici titolari; a centrocampo Casoli sostituirà lo squalificato Statella, mentre in avanti, il buon feeling dimostrato in allenamento tra Fischnaller e Kanoutè dovrà essere replicato anche in campionato.

Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro; Celiento, Martinelli, Riggio; Casoli, Maita, De Risio, Nicoletti; Giannone, Fischnaller, Kanoute. All. Grassadonia.

L’incontro, valido per la 21ª giornata del campionato di serie C, sarà diretto dal sig. Valerio Maranesi della sezione di Ciampino.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(52158) ["post_author"]=> string(1) "9" ["post_date"]=> string(19) "2020-01-12 11:45:02" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-01-12 10:45:02" ["post_content"]=> string(5590) "

Presentazione incontro e probabili formazioni Catanzaro-Bisceglie

Si ricomincia! Contemporaneamente al frenetico scenario di mercato che sta ridisegnando il volto a molte delle compagini di serie C e dopo ben ventotto giorni senza gare, riprende il campionato di Serie C con il sorprendente 3-0 inflitto dalla Cavese ai danni della imbattuta – fino ad allora – Reggina. Il Catanzaro, che nel frattempo, poco prima di Natale ha visto scivolare via anche l’obiettivo Coppa Italia di Serie C, comincia il 2020 contro un Bisceglie 17˚ ma reduce da quattro pareggi consecutivi sul finire dell’anno solare appena trascorso. Una gara ostica quella contro i pugliesi, compagine che all’andata ha imposto il primo pareggio stagionale ai calabresi più per cause annesse al pessimo stato del terreno di gioco che per meriti proprio. La gara in programma oggi al “Nicola Ceravolo” alle ore 15, dirà molto sullo stato di salute dei giallorossi e rappresenta un po' un’incognita per una squadra in piena ricostruzione che dovrà testare sul campo la prolungata inattività. I precedenti al “Ceravolo” sono rassicuranti: il Bisceglie non ha mai vinto, mentre gli altri dieci incontri disputati, sono perfettamente bilanciati tra vittorie e pareggi.

Fronte Bisceglie: Se il Catanzaro sta operando una massiccia operazione dello sfoltimento della rosa, il Bisceglie non è da meno e sta smantellando gli elementi in organico, come dimostrano le ultime cessioni di Letizia e Manicone. Gianfranco Mancini è stato confermato in sella alla squadra anche dopo la sosta invernale ed è già il terzo allenatore che siede sulla panchina nerazzurro stellata. Il Bisceglie, unica squadra del girone a non aver mai vinto in casa, è invischiato nella pericolosa lotta per non retrocedere e fa delle ripartenze la propria forza. Il tecnico, subentrato a fine novembre e già traghettatore dei pugliesi in passato, finora ha raccolto un bottino di tre pareggi. Nerazzurro stellati che si schiereranno di consueto con il 3-5-2 (ereditato da Pochesci ma non da Vanoli, precedenti allenatori) con lo sloveno Ziberti in cabina di regia e uomo di maggior talento della squadra. Gatto-Montero rappresenta il tandem d’attacco che complessivamente ha già segnato dieci reti in campionato (cinque segnature a testa). Non c’è il colpo in entrata di questa sessione di mercato, Riccardo Romani, il trequartista ex Como non scenderà in campo dall’inizio. Bisceglie (3-5-2): Borghetto; Zigrossi, Hristov, Karkalis; Mastrippolito, Zibert, Abonckelet, Rafetraniaina, Ferrante; Gatto, Montero. All. Mancini.

Qui Catanzaro: L’ultimo a salutare il capoluogo calabrese in ordine cronologico è stato Alessandro Favalli, partito per la volta di Reggio Emilia per accasarsi alla Reggio Audace con un contratto fino al giugno 2021. Il fluidificante, utilizzato sempre come titolare da Grassadonia, ha lasciato il Catanzaro per un discorso ascrivibile alla scadenza del contratto. La cessione di Favalli, si aggiunge a quelle di Nicastro e Risolo, con Adamonis, Calì ed Elizalde rispediti alle società che ne detengono la proprietà del cartellino e a cui a breve faranno seguito quelle di Mangni, Figliomeni ed Urso (che si allenano a parte).

Alla vigilia della ripresa delle ostilità del primo match del nuovo anno solare Grassadonia ha fatto il punto della situazione analizzando l’avversario del match di giornata e mostrandosi soddisfatto della condizione della squadra: "Non giochiamo da tempo come gli altri, la squadra sta bene, abbiamo lavorato molto in questi giorni. Il match con il Bisceglie sarà una gara difficile, loro verranno qui a giocarsi la partita, sarà una gara insidiosa. Sarà importante partire bene". Il tecnico salernitano non glissa sull’argomento mercato che vede il Catanzaro molto attivo in uscita: "Il mercato di gennaio è sempre particolare, bisogna tener conto che ci sono tante esigenze. Le uscite di Nicastro e Favalli esulano da una questione tecnico-tattica, poiché il primo aveva bisogno di trovare continuità mentre Favalli era in scadenza. Abbiamo le idee chiare, nei prossimi giorni metteremo a segno qualche acquisto in entrata. L'importante è che si costruisca una squadra adatta per questi sei mesi e per il futuro". Per il match contro i nerazzurri stellati, esordio fra i 22 convocati per tre elementi della Berretti:

Portieri: Di Gennaro, Mittica; Difensori: Celiento, Riggio, Signorini, Martinelli, Brugnano; Centrocampisti: Maita, Nicoletti, Tascone, De Risio, Casoli, Bayeye, Mirarchi, Siracusa; Attaccanti: Kanoute, Giannone, Novello, Bianchimano, Di Livio, Fischnaller, Mangni.

Emergenza di uomini in alcuni reparti per i giallorossi, con Celiento ancora non al meglio della condizione, Riggio partirà fra gli undici titolari; a centrocampo Casoli sostituirà lo squalificato Statella, mentre in avanti, il buon feeling dimostrato in allenamento tra Fischnaller e Kanoutè dovrà essere replicato anche in campionato.

Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro; Celiento, Martinelli, Riggio; Casoli, Maita, De Risio, Nicoletti; Giannone, Fischnaller, Kanoute. All. Grassadonia.

L’incontro, valido per la 21ª giornata del campionato di serie C, sarà diretto dal sig. Valerio Maranesi della sezione di Ciampino.

" ["post_title"]=> string(65) "Presentazione incontro e probabili formazioni Catanzaro-Bisceglie" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(65) "presentazione-incontro-e-probabili-formazioni-catanzaro-bisceglie" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-01-12 11:45:02" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-01-12 10:45:02" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=52158" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }