Catanzaro – L’ultima giornata di campionato ha emesso alcuni verdetti provvisori: per un Catanzaro uscito sconfitto (solo nel risultato) dal derby, c’è un nuovo cambio della guardia in testa alla classifica con il Potenza che ha sfruttato lo stop della Ternana per issarsi solo al comando. Di fronte alle aquile, nell’incontro valido per la 10ª giornata di serie C si presenteranno proprio i rossoblù. I lucani infatti, non sono più una sorpresa, l’ottimo campionato nella scorsa annata e l’avvio scoppiettante di questo inizio stagione rendono la squadra del Presidente Caiata una solida realtà. Sarà una partita speciale per Alvaro Iuliano, il brasiliano, lo scorso anno a disposizione di Auteri, si era ritagliato un ruolo importante come prima alternativa al duo De Risio-Maita mentre finora in Basilicata non è riuscito a trovare molto spazio.

12 i precedenti tra le due compagini in quel del “Nicola Ceravolo” con un predominio assoluto da parte dei giallorossi che conducono per 6 a 1 il bilancio dei confronti; i restanti sei incontri si sono conclusi con il segno ‘X’. Entrambe le formazioni giocano con lo stesso modulo (seppur con interpretazioni diverse), quindi si assisterà le squadre si schiereranno a specchio.

Fronte Potenza: Pino Raffaele ha raccolto il timone della squadra ad ottobre 2018 e l’ha condotta fino al quinto posto con annesso cammino playoff fino ai quarti di finale. In questa stagione l’obiettivo è stata dare nuova linfa e ringiovanire l’organico attingendo anche da interessanti prospetti provenienti dalla serie D. Quindi ecco che il capocannoniere lucano della scorsa annata, Carlos França (prossimo ai 40 anni), sia considerato un’alternativa d’esperienza al trio d’attacco titolare Isgro-Vuletich-Arcidiacono. I due esterni del tridente, entrambi provenienti dalla D, giocano a piede invertito, sono rapidi e micidiali nel dribbling e rappresentano le maggiori fonti di pericolo dei potentini. Nonostante le qualità offensive, la squadra ha un gioco corale ben strutturato che la rende una cooperativa del gol come si evince dai 9 giocatori andati in rete finora. In squadra è presente un altro elemento prossimo ai 40 anni: il difensore Emerson, con trascorsi in serie A e nella Reggina, vanta già un gol in questa stagione grazie ad una precisa punizione contro la Viterbese da notevole distanza. Attenzione quindi a sottovalutare i primi della classe, una squadra coriacea che sta dimostrando di non avere freni e possedere grandi ambizioni, come avvenuto nell’ultimo turno in cui sono riusciti ad agguantare la vittoria sul Teramo all’ultimo minuto. Potenza (3-4-3): Ioime, Sales, Giosa, Emerson, Panico, Ricci, Dettori, Viteritti, Arcidiacono, Isgrò, Vuletich. All. Raffaele.

Qui Catanzaro: C’è da vendicare il derby e da risalire la china per non perdere ulteriore terreno sulle altre contendenti. Catanzaro-Potenza sarà soprattutto questo: un test per concretizzare in termini di risultati le ultime buone – ma sfortunate – prestazioni.

Prima partita dopo il rinnovo contrattuale per il capitano Mattia Maita che ha espresso la sua soddisfazione in merito: “Per me è davvero un onore godere della stima e della fiducia di una società così seria e blasonata. Non voglio essere retorico, ma non è esagerato se dico che sento questa maglia come fosse la mia seconda pelle. Sono cinque anni che gioco a Catanzaro e so bene cosa vuole la piazza. Il torneo è lungo, certamente difficile, ma sono convinto che, insieme, lotteremo fino in fondo per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati a inizio stagione”.

Nella consueta conferenza stampa pregara, Auteri si è soffermato sul momento della squadra: “Sul piano delle prestazioni siamo sempre stati competitivi. Se si guardano solo i risultati finali si percepisce che però, qualcosa che non vada, ci sia. Bisogna invertire la tendenza e ci proveremo già dalla gara di domani. Sono i fatti episodici a decidere le partite. I ragazzi sanno di avere giocato bene, purtroppo sotto alcuni punti di vista ci siamo castrati da soli. Le partite sono tutte importanti, ma adesso non si determina nulla, le partite decisive non sono adesso, non ci sono campionati decisi ad ottobre”.

In vista della sfida contro la capolista, sono 26 i calciatori convocati dal tecnico di Floridia:

Portieri: 1 Di Gennaro, 12 Mittica, 22 Adamonis; Difensori: 5 Celiento, 14 Riggio, 15 Signorini, 16 Elizalde, 23 Figliomeni, 30 Pinna, 31 Quaranta; Centrocampisti: 3 Favalli, 4 Maita, 6 Nicoletti, 11 Statella, 13 Tascone, 26 Risolo, 27 Casoli, 32 Bayeye; Attaccanti: 7 Kanoute, 9 Calì, 10 Giannone, 17 Novello, 20 Di Livio, 21 Fischnaller, 28 Nicastro, 29 Mangni.

Squalificato Martinelli sarà Riggio a ritornare in campo dall’inizio. A centrocampo occasione per Pinna, per l’ex Casertana sarà l’esordio in campionato. Davanti soliti dubbi di abbondanza: intoccabili Fischnaller e Kanoutè il favorito per completare il tridente è Nicastro con Bianchimano pronto come prima alternativa. Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro; Celiento, Riggio, Quaranta; Statella, Maita, Casoli, Pinna; Kanoutè, Nicastro, Fischnaller. All. Auteri

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(42862) ["post_author"]=> string(1) "9" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-20 09:02:54" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-20 07:02:54" ["post_content"]=> string(5210) "Catanzaro - L’ultima giornata di campionato ha emesso alcuni verdetti provvisori: per un Catanzaro uscito sconfitto (solo nel risultato) dal derby, c’è un nuovo cambio della guardia in testa alla classifica con il Potenza che ha sfruttato lo stop della Ternana per issarsi solo al comando. Di fronte alle aquile, nell’incontro valido per la 10ª giornata di serie C si presenteranno proprio i rossoblù. I lucani infatti, non sono più una sorpresa, l’ottimo campionato nella scorsa annata e l’avvio scoppiettante di questo inizio stagione rendono la squadra del Presidente Caiata una solida realtà. Sarà una partita speciale per Alvaro Iuliano, il brasiliano, lo scorso anno a disposizione di Auteri, si era ritagliato un ruolo importante come prima alternativa al duo De Risio-Maita mentre finora in Basilicata non è riuscito a trovare molto spazio. 12 i precedenti tra le due compagini in quel del “Nicola Ceravolo” con un predominio assoluto da parte dei giallorossi che conducono per 6 a 1 il bilancio dei confronti; i restanti sei incontri si sono conclusi con il segno ‘X’. Entrambe le formazioni giocano con lo stesso modulo (seppur con interpretazioni diverse), quindi si assisterà le squadre si schiereranno a specchio. Fronte Potenza: Pino Raffaele ha raccolto il timone della squadra ad ottobre 2018 e l’ha condotta fino al quinto posto con annesso cammino playoff fino ai quarti di finale. In questa stagione l’obiettivo è stata dare nuova linfa e ringiovanire l’organico attingendo anche da interessanti prospetti provenienti dalla serie D. Quindi ecco che il capocannoniere lucano della scorsa annata, Carlos França (prossimo ai 40 anni), sia considerato un’alternativa d’esperienza al trio d’attacco titolare Isgro-Vuletich-Arcidiacono. I due esterni del tridente, entrambi provenienti dalla D, giocano a piede invertito, sono rapidi e micidiali nel dribbling e rappresentano le maggiori fonti di pericolo dei potentini. Nonostante le qualità offensive, la squadra ha un gioco corale ben strutturato che la rende una cooperativa del gol come si evince dai 9 giocatori andati in rete finora. In squadra è presente un altro elemento prossimo ai 40 anni: il difensore Emerson, con trascorsi in serie A e nella Reggina, vanta già un gol in questa stagione grazie ad una precisa punizione contro la Viterbese da notevole distanza. Attenzione quindi a sottovalutare i primi della classe, una squadra coriacea che sta dimostrando di non avere freni e possedere grandi ambizioni, come avvenuto nell’ultimo turno in cui sono riusciti ad agguantare la vittoria sul Teramo all’ultimo minuto. Potenza (3-4-3): Ioime, Sales, Giosa, Emerson, Panico, Ricci, Dettori, Viteritti, Arcidiacono, Isgrò, Vuletich. All. Raffaele. Qui Catanzaro: C’è da vendicare il derby e da risalire la china per non perdere ulteriore terreno sulle altre contendenti. Catanzaro-Potenza sarà soprattutto questo: un test per concretizzare in termini di risultati le ultime buone - ma sfortunate - prestazioni. Prima partita dopo il rinnovo contrattuale per il capitano Mattia Maita che ha espresso la sua soddisfazione in merito: “Per me è davvero un onore godere della stima e della fiducia di una società così seria e blasonata. Non voglio essere retorico, ma non è esagerato se dico che sento questa maglia come fosse la mia seconda pelle. Sono cinque anni che gioco a Catanzaro e so bene cosa vuole la piazza. Il torneo è lungo, certamente difficile, ma sono convinto che, insieme, lotteremo fino in fondo per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati a inizio stagione”. Nella consueta conferenza stampa pregara, Auteri si è soffermato sul momento della squadra: “Sul piano delle prestazioni siamo sempre stati competitivi. Se si guardano solo i risultati finali si percepisce che però, qualcosa che non vada, ci sia. Bisogna invertire la tendenza e ci proveremo già dalla gara di domani. Sono i fatti episodici a decidere le partite. I ragazzi sanno di avere giocato bene, purtroppo sotto alcuni punti di vista ci siamo castrati da soli. Le partite sono tutte importanti, ma adesso non si determina nulla, le partite decisive non sono adesso, non ci sono campionati decisi ad ottobre”. In vista della sfida contro la capolista, sono 26 i calciatori convocati dal tecnico di Floridia: Portieri: 1 Di Gennaro, 12 Mittica, 22 Adamonis; Difensori: 5 Celiento, 14 Riggio, 15 Signorini, 16 Elizalde, 23 Figliomeni, 30 Pinna, 31 Quaranta; Centrocampisti: 3 Favalli, 4 Maita, 6 Nicoletti, 11 Statella, 13 Tascone, 26 Risolo, 27 Casoli, 32 Bayeye; Attaccanti: 7 Kanoute, 9 Calì, 10 Giannone, 17 Novello, 20 Di Livio, 21 Fischnaller, 28 Nicastro, 29 Mangni. Squalificato Martinelli sarà Riggio a ritornare in campo dall’inizio. A centrocampo occasione per Pinna, per l’ex Casertana sarà l’esordio in campionato. Davanti soliti dubbi di abbondanza: intoccabili Fischnaller e Kanoutè il favorito per completare il tridente è Nicastro con Bianchimano pronto come prima alternativa. Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro; Celiento, Riggio, Quaranta; Statella, Maita, Casoli, Pinna; Kanoutè, Nicastro, Fischnaller. All. Auteri" ["post_title"]=> string(63) "Presentazione incontro e probabili formazioni Catanzaro-Potenza" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(63) "presentazione-incontro-e-probabili-formazioni-catanzaro-potenza" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-20 09:02:54" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-20 07:02:54" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=42862" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }