SAN COSTANTINO CALABRO – è calato il sipario sulla trentatreesima Rassegna teatrale promossa e organizzata come ogni anno dall’amministrazione comunale, sette compagnie che per sette sere hanno animato piacevolmente piazza Dante, offrendo al numeroso pubblico scene di ordinaria quotidianit à che hanno regalato ore di sana ilarit à, divertimento e anche spunti di riflessione. Al termine dell’ultima rappresentazione la Giuria tecnica nominata dalla Giunta del sindaco Nicola Derito e formata da Pasquale De Masi (regista), Gilberto Floriani (direttore del Sistema bibliotecario vibonese), Rocco Lico (attore teatrale), Francesco Mobilio (giornalista, direttore di Noidicalabria), Franco Pagnotta (giornalista) e Basilio Purita (professore di Lettere classiche e studioso di storia locale), dopo una attenta analisi e un sereno confronto, ha emesso il verdetto relativo ai premi messi in palio dall’amministrazione comunale. Questi, dunque, i riconoscimenti assegnati:
Migliore Attore protagonista: Sandro Polimeni, della Compagnia teatrale &ldquoPalcoscenico ’91 Pippo Mafrici’ di Melito Porto Salvo, nel ruolo di Saro nella commedia &ldquoVa mi &lsquombrogghi e resti &lsquombrogghiatu’, di Giovanni Allotta, regia Totò Briguglio
Migliore Attrice protagonista: Assunta Spirli, dell’associazione Laboratorio teatrale &ldquoLa bottega del sorriso’ di Cittanova (Rc), nel ruolo di Lucia nella commedia &ldquoNtra casa i don Raffaeli’, scritta e diretta da Francesco Rizzo.
Migliore Attore non protagonista Girolamo Russo (&ldquoLa bottega del sorriso’, Cittanova)
Migliore Attrice non protagonista: Roberta Romeo (&ldquoLa bottega del sorriso’, Cittanova)
Migliore Regia: Federico Mancuso, autore e regista della commedia &ldquoU masculuni &lsquoi pap à’, portata in scena dal Gruppo teatrale &ldquoLa Torre’ di Torre Melissa (Kr)
Migliore Scenografia: Teatro &ldquoIncanto’ di Catanzaro, per la commedia di Nino Gemelli &ldquoBasta: abbasta e suverchja’, diretta da Francesco Passafaro:
Migliore Compagnia: Gruppo teatrale &ldquoLa Torre’, Torre Melissa (Kr).
Tutte le compagnie hanno ricevuto dal Comune un rimborso spese e delle artistiche targhe di partecipazione, mentre alla Migliore compagnia è stata assegnata anche una ulteriore somma in denaro. Speciali riconoscimenti anche agli attori premiati. Alla Rassegna &ndash Concorso hanno preso parte anche altre compagnie che non sono risultate vincitrici, ma che hanno ugualmente offerto validi spettacoli, dimostrando impegno e apprezzabili capacit à di costruzione e rappresentazione di spaccati di vita quotidiana rimodellati da creativit à e fantasia. Si tratta della &ldquoPiccola compagnia del teatro’ di Pellaro (&ldquoDue matrimoni e un funerale’, diretta Giuseppe Minniti), dell’Associazione teatrale, musicale e culturale &ldquoI Baroncini’ di Rizziconi (&ldquoU certificatu’, regia di Teresa Greco) e del Laboratorio teatrale UIC, Unione italiana ciechi e ipovedenti di Vibo Valentia (&ldquoA nanna partoriu’, scritta e diretta da Paolo Massaria, pure tra i protagonisti della commedia). In occasione di quest’ultima rappresentazione tra il pubblico si è registrata la presenza anche del presidente provinciale Uici Rocco De Luca, il quale, al termine della commedia, è salito sul palco per complimentarsi con regista e attori per l’impegno e la passione che riescono a mettere in una attivit à, quella del teatro, che da diversi anni regala momenti di ilarit à e di sano divertimento nelle piazze della provincia vibonese. Da parte, quindi, del consigliere provinciale (nonché amministratore comunale) Antonello Corigliano, i saluti personali e del presidente dell’ente intermedio Salvatore Solano. Anche il sindaco Derito, nel ringraziare tutte le compagnie e la Giuria nonché i suoi stretti collaboratori in Giunta (tra cui il consigliere delegato per la Cultura Riccardo Mercatante), ha avuto parole di apprezzamento per i gruppi teatrali provenienti da tutta la regione, non mancando di sottolineare l’importanza per gli amministratori di investire in queste forme di cultura, pur riconoscendo le difficolt à di cassa di tutti gli enti locali. &ldquoAnche attraverso il teatro dialettale – ha rimarcato il primo cittadino &ndash si può contribuire alla formazione delle giovani generazioni e alla crescita di una comunit à secondo i valori della civile convivenza, della solidariet à e della riscoperta delle proprie radici, indispensabile per valorizzare il presente e progettare un futuro all’insegna del benessere morale ed economico della societ à’. San CostantinoCalabro, dunque, non solo come il paese della Pitta chijna ma anche il paese del teatro vernacolare di piazza come veicolo di crescita.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5230 (24) { ["ID"]=> int(36735) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-09-03 00:00:00" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-09-02 22:00:00" ["post_content"]=> string(4790) "SAN COSTANTINO CALABRO - è calato il sipario sulla trentatreesima Rassegna teatrale promossa e organizzata come ogni anno dall'amministrazione comunale, sette compagnie che per sette sere hanno animato piacevolmente piazza Dante, offrendo al numeroso pubblico scene di ordinaria quotidianit à che hanno regalato ore di sana ilarit à, divertimento e anche spunti di riflessione. Al termine dell'ultima rappresentazione la Giuria tecnica nominata dalla Giunta del sindaco Nicola Derito e formata da Pasquale De Masi (regista), Gilberto Floriani (direttore del Sistema bibliotecario vibonese), Rocco Lico (attore teatrale), Francesco Mobilio (giornalista, direttore di Noidicalabria), Franco Pagnotta (giornalista) e Basilio Purita (professore di Lettere classiche e studioso di storia locale), dopo una attenta analisi e un sereno confronto, ha emesso il verdetto relativo ai premi messi in palio dall'amministrazione comunale. Questi, dunque, i riconoscimenti assegnati: Migliore Attore protagonista: Sandro Polimeni, della Compagnia teatrale &ldquoPalcoscenico '91 Pippo Mafrici' di Melito Porto Salvo, nel ruolo di Saro nella commedia &ldquoVa mi &lsquombrogghi e resti &lsquombrogghiatu', di Giovanni Allotta, regia Totò Briguglio Migliore Attrice protagonista: Assunta Spirli, dell'associazione Laboratorio teatrale &ldquoLa bottega del sorriso' di Cittanova (Rc), nel ruolo di Lucia nella commedia &ldquoNtra casa i don Raffaeli', scritta e diretta da Francesco Rizzo. Migliore Attore non protagonista Girolamo Russo (&ldquoLa bottega del sorriso', Cittanova) Migliore Attrice non protagonista: Roberta Romeo (&ldquoLa bottega del sorriso', Cittanova) Migliore Regia: Federico Mancuso, autore e regista della commedia &ldquoU masculuni &lsquoi pap à', portata in scena dal Gruppo teatrale &ldquoLa Torre' di Torre Melissa (Kr) Migliore Scenografia: Teatro &ldquoIncanto' di Catanzaro, per la commedia di Nino Gemelli &ldquoBasta: abbasta e suverchja', diretta da Francesco Passafaro: Migliore Compagnia: Gruppo teatrale &ldquoLa Torre', Torre Melissa (Kr). Tutte le compagnie hanno ricevuto dal Comune un rimborso spese e delle artistiche targhe di partecipazione, mentre alla Migliore compagnia è stata assegnata anche una ulteriore somma in denaro. Speciali riconoscimenti anche agli attori premiati. Alla Rassegna &ndash Concorso hanno preso parte anche altre compagnie che non sono risultate vincitrici, ma che hanno ugualmente offerto validi spettacoli, dimostrando impegno e apprezzabili capacit à di costruzione e rappresentazione di spaccati di vita quotidiana rimodellati da creativit à e fantasia. Si tratta della &ldquoPiccola compagnia del teatro' di Pellaro (&ldquoDue matrimoni e un funerale', diretta Giuseppe Minniti), dell'Associazione teatrale, musicale e culturale &ldquoI Baroncini' di Rizziconi (&ldquoU certificatu', regia di Teresa Greco) e del Laboratorio teatrale UIC, Unione italiana ciechi e ipovedenti di Vibo Valentia (&ldquoA nanna partoriu', scritta e diretta da Paolo Massaria, pure tra i protagonisti della commedia). In occasione di quest'ultima rappresentazione tra il pubblico si è registrata la presenza anche del presidente provinciale Uici Rocco De Luca, il quale, al termine della commedia, è salito sul palco per complimentarsi con regista e attori per l'impegno e la passione che riescono a mettere in una attivit à, quella del teatro, che da diversi anni regala momenti di ilarit à e di sano divertimento nelle piazze della provincia vibonese. Da parte, quindi, del consigliere provinciale (nonché amministratore comunale) Antonello Corigliano, i saluti personali e del presidente dell'ente intermedio Salvatore Solano. Anche il sindaco Derito, nel ringraziare tutte le compagnie e la Giuria nonché i suoi stretti collaboratori in Giunta (tra cui il consigliere delegato per la Cultura Riccardo Mercatante), ha avuto parole di apprezzamento per i gruppi teatrali provenienti da tutta la regione, non mancando di sottolineare l'importanza per gli amministratori di investire in queste forme di cultura, pur riconoscendo le difficolt à di cassa di tutti gli enti locali. &ldquoAnche attraverso il teatro dialettale - ha rimarcato il primo cittadino &ndash si può contribuire alla formazione delle giovani generazioni e alla crescita di una comunit à secondo i valori della civile convivenza, della solidariet à e della riscoperta delle proprie radici, indispensabile per valorizzare il presente e progettare un futuro all'insegna del benessere morale ed economico della societ à'. San CostantinoCalabro, dunque, non solo come il paese della Pitta chijna ma anche il paese del teatro vernacolare di piazza come veicolo di crescita." ["post_title"]=> string(64) "San Costantino Calabro, Teatro, Torre Melissa migliore compagnia" ["post_excerpt"]=> string(89) "Premiati anche gli attori Sandro Polimeni, Assunta Spirli, Roberta Romeo e Girolamo Russo" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(62) "san-costantino-calabro-teatro-torre-melissa-migliore-compagnia" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-09-24 11:15:48" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-09-24 09:15:48" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(91) "https://www.noidicalabria.it/san-costantino-calabro-teatro-torre-melissa-migliore-compagnia/" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }