CROTONE – Si è dimesso il sindaco di Crotone Ugo Pugliese. Nel primo pomeriggio di oggi è stato ascoltato dal giudice per le indagini preliminari Michele Ciociola e al termine dell’interrogatorio di garanzia il primo cittadino, fino a quel momento sospeso poiché soggetto al divieto di dimora dopo l’inchiesta sulla gestione della piscina comunale, ha espresso la volontà di volersi dimettere. Ma di volerlo fare in qualità di sindaco in carica e non di sindaco sospeso.

Il magistrato ha accettato la richiesta di Pugliese e alla luce delle risposte fornite nel lungo interrogatorio ha disposto la revoca del divieto di dimora. Decaduti presupposti necessari per l’applicazione della Legge Severino il sindaco è tornato in carica per poco tempo, quello necessario per poter rassegnare le dimissioni, data la volontà «di volersi difendere senza ricoprire alcuna carica istituzionale» si legge in un comunicato stampa diffuso pochi minuti fa dal suo legale Francesco Laratta.

Resta invariato il provvedimento di divieto di dimora per gli altri indagati.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5128 (24) { ["ID"]=> int(45790) ["post_author"]=> string(1) "8" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-11 19:08:51" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-11 18:08:51" ["post_content"]=> string(1072) "CROTONE - Si è dimesso il sindaco di Crotone Ugo Pugliese. Nel primo pomeriggio di oggi è stato ascoltato dal giudice per le indagini preliminari Michele Ciociola e al termine dell’interrogatorio di garanzia il primo cittadino, fino a quel momento sospeso poiché soggetto al divieto di dimora dopo l’inchiesta sulla gestione della piscina comunale, ha espresso la volontà di volersi dimettere. Ma di volerlo fare in qualità di sindaco in carica e non di sindaco sospeso. Il magistrato ha accettato la richiesta di Pugliese e alla luce delle risposte fornite nel lungo interrogatorio ha disposto la revoca del divieto di dimora. Decaduti presupposti necessari per l’applicazione della Legge Severino il sindaco è tornato in carica per poco tempo, quello necessario per poter rassegnare le dimissioni, data la volontà «di volersi difendere senza ricoprire alcuna carica istituzionale» si legge in un comunicato stampa diffuso pochi minuti fa dal suo legale Francesco Laratta. Resta invariato il provvedimento di divieto di dimora per gli altri indagati." ["post_title"]=> string(35) "Si è dimesso il sindaco di Crotone" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(34) "si-e-dimesso-il-sindaco-di-crotone" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-11 19:08:51" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-11 18:08:51" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=45790" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }