In Calabria per una serie di iniziative in vista delle prossime elezioni regionali, il segretario nazionale di Articolo Uno ma soprattutto ministro per la Salute, Roberto Speranza, non si sottrae alle domande che invece afferiscono ad uno dei temi che stanno più a cuore ai calabresi: il diritto alla salute, spesso calpestato o addirittura ignorato dalle nostre parti. E prima di entrare nella sala dell’Hotel Excelsior insieme al segretario provinciale di Articolo Uno Alex Tripodi, al deputato di Leu Nico Stumpo ed al candidato al Consiglio Regionale Antonio Billari, il ministro risponde volentieri al quesito, quello della Salute, che più interessa i calabresi in questo momento. 

“I calabresi fanno bene a difendere il proprio diritto alla salute, previsto dall’articolo 32, così come succede in ogni altra regione d’Italia – esordisce Roberto Speranza – in questi primi mesi ho provato a fare tutto quello che è stato possibile. Adesso occorre alzare il livello di qualità del servizio sanitario nazionale in Calabria. Ci siamo impegnati per dare una risposta vera ai precari che qui erano tantissimi. Abbiamo spostato i termini della legge Madia al 31 dicembre del 2019 dando una risposta importante che a livello nazionale parla a 30mila persone e qui a parecchie migliaia. Abbiamo abolito il super ticket, un problema vero, un calabrese oggi paga 10 euro in più per una visita specialistica rispetto ad un emiliano – romagnolo, un veneto. E penso che questo sia grave. Abbiamo finalmente nominato i nuovi vertici delle aziende sanitarie, i nuovi commissari, che sono persone di qualità che potranno dare una risposta. Io dico con chiarezza che nessuno ha la bacchetta magica, e nessuno pensa di fare miracoli, ma con molta sobrietà e serietà dobbiamo dare una risposta perché la qualità della sanità in questa regione sia all’altezza delle aspettative dei cittadini”. 

Attento anche alla situazione del piccolo Matteo, il bambino autistico che ancora aspetta le cure dall’Asp reggina. 

“Stiamo seguendo il caso con grande attenzione. Il mio ministero è al lavoro su questa questione come su mille altre cose”.

E sul commissariamento in Calabria aggiunge. “Si è raggiunti un’intesa nel corso della Conferenza Stato-Regioni sul Patto per la Salute. Ho in testa un altro modello di commissariamento. Perché commissariare tutta la Regione deve essere una arma estrema da parte dello Stato, oltre al fatto che non ha sempre funzionato. Ripeto, intanto abbiamo approvato un atto che impegna lo Stato verso le regioni, dobbiamo costruire un altro modello di commissariamento, . 

L’ultima domanda riguarda invece le recenti ed infelici dichiarazioni di Giancarlo Giorgetti, vicesegretario federale della Lega Nord che, intervistato da Lilli Gruber, in contraddittorio con Marco Travaglio direttore de Il Fatto Quotidiano, nella trasmissione Otto e mezzo si è lasciato scappare che i risultati della Calabria non interessano a nessuno

“Per me la Calabria è una regione decisiva, io sono una persona del Sud, nato e cresciuto a pochi chilometri da qui, la mia Basilicata è confinante con la Calabria che io considero essenziale anche per la sua collocazione geografica nel Mediterraneo. Dobbiamo investire sul Mezzogiorno, sulle aree interne, ridurre le diseguaglianze. Credo che questo sia il punto, la nostra grande sfida. A me non convince l’idea di un paese in cui c’è chi corre a mille all’ora e c’è chi è ancora costretto ad andare a trenta all’ora. Vorrei un paese più unito, più equo in cui tutti abbiano più diritti e da parte mia lavorerò esattamente in questa direzione”.       

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5137 (24) { ["ID"]=> int(52735) ["post_author"]=> string(2) "16" ["post_date"]=> string(19) "2020-01-18 13:22:38" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-01-18 12:22:38" ["post_content"]=> string(3912) "In Calabria per una serie di iniziative in vista delle prossime elezioni regionali, il segretario nazionale di Articolo Uno ma soprattutto ministro per la Salute, Roberto Speranza, non si sottrae alle domande che invece afferiscono ad uno dei temi che stanno più a cuore ai calabresi: il diritto alla salute, spesso calpestato o addirittura ignorato dalle nostre parti. E prima di entrare nella sala dell’Hotel Excelsior insieme al segretario provinciale di Articolo Uno Alex Tripodi, al deputato di Leu Nico Stumpo ed al candidato al Consiglio Regionale Antonio Billari, il ministro risponde volentieri al quesito, quello della Salute, che più interessa i calabresi in questo momento.  “I calabresi fanno bene a difendere il proprio diritto alla salute, previsto dall’articolo 32, così come succede in ogni altra regione d’Italia – esordisce Roberto Speranza - in questi primi mesi ho provato a fare tutto quello che è stato possibile. Adesso occorre alzare il livello di qualità del servizio sanitario nazionale in Calabria. Ci siamo impegnati per dare una risposta vera ai precari che qui erano tantissimi. Abbiamo spostato i termini della legge Madia al 31 dicembre del 2019 dando una risposta importante che a livello nazionale parla a 30mila persone e qui a parecchie migliaia. Abbiamo abolito il super ticket, un problema vero, un calabrese oggi paga 10 euro in più per una visita specialistica rispetto ad un emiliano – romagnolo, un veneto. E penso che questo sia grave. Abbiamo finalmente nominato i nuovi vertici delle aziende sanitarie, i nuovi commissari, che sono persone di qualità che potranno dare una risposta. Io dico con chiarezza che nessuno ha la bacchetta magica, e nessuno pensa di fare miracoli, ma con molta sobrietà e serietà dobbiamo dare una risposta perché la qualità della sanità in questa regione sia all’altezza delle aspettative dei cittadini”.  Attento anche alla situazione del piccolo Matteo, il bambino autistico che ancora aspetta le cure dall’Asp reggina.  “Stiamo seguendo il caso con grande attenzione. Il mio ministero è al lavoro su questa questione come su mille altre cose”. E sul commissariamento in Calabria aggiunge. “Si è raggiunti un’intesa nel corso della Conferenza Stato-Regioni sul Patto per la Salute. Ho in testa un altro modello di commissariamento. Perché commissariare tutta la Regione deve essere una arma estrema da parte dello Stato, oltre al fatto che non ha sempre funzionato. Ripeto, intanto abbiamo approvato un atto che impegna lo Stato verso le regioni, dobbiamo costruire un altro modello di commissariamento, .  L’ultima domanda riguarda invece le recenti ed infelici dichiarazioni di Giancarlo Giorgetti, vicesegretario federale della Lega Nord che, intervistato da Lilli Gruber, in contraddittorio con Marco Travaglio direttore de Il Fatto Quotidiano, nella trasmissione Otto e mezzo si è lasciato scappare che i risultati della Calabria non interessano a nessuno “Per me la Calabria è una regione decisiva, io sono una persona del Sud, nato e cresciuto a pochi chilometri da qui, la mia Basilicata è confinante con la Calabria che io considero essenziale anche per la sua collocazione geografica nel Mediterraneo. Dobbiamo investire sul Mezzogiorno, sulle aree interne, ridurre le diseguaglianze. Credo che questo sia il punto, la nostra grande sfida. A me non convince l’idea di un paese in cui c’è chi corre a mille all’ora e c’è chi è ancora costretto ad andare a trenta all’ora. Vorrei un paese più unito, più equo in cui tutti abbiano più diritti e da parte mia lavorerò esattamente in questa direzione”.       " ["post_title"]=> string(147) "Speranza, ministro della Salute: “Al lavoro affinché la qualità della sanità in Calabria sia all’altezza delle aspettative dei cittadini”." ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(132) "speranza-ministro-della-salute-al-lavoro-affinche-la-qualita-della-sanita-in-calabria-sia-allaltezza-delle-aspettative-dei-cittadini" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-01-18 13:22:38" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-01-18 12:22:38" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=52735" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }