Primo positivo incontro tra l’amministrazione comunale targata Maria Limardo e i commercianti di corso vittorio Emanuele III e del centro storico del capoluogo. Il vertice si è svolto nella tarda mattinata di oggi presso la sala consiliare di Palazzo Luigi Razza. Faccia a faccia interlocutorio, per la verità. Nessuna decisione è stata assunta. Ma i commercianti hanno comunque messo sul tavolo diverse questioni che, a loro, giudizio, andrebbero riviste: dalle strisce blu al regolamento del traffico, dalla pulizia del centro cittadino alla tassa di soggiorno, dal generale decoro urbano alla possibilità di organizzare eventi, dalla sicurezza alla possibilità di attirare in città i turisti presenti sulla costa.  Insomma, davanti al sindaco, agli assessori Domenico Primerano (Affari generali e Personale), Gaetano Pacenza (Attività produttive) e Vincenzo Bruni (Ambiente) i commercianti, apparsi per la prima volta uniti e compatti nel reclamare attenzione, hanno parlato in modo chiaro: serve una mano di aiuto da parte dell’amministrazione comunale e soprattutto serve compiere un cammino comune se si vuole realmente rilanciare il settore ed evitare il definitivo collasso commerciale. 

Dal canto suo, la Limardo si è dichiarata pienamente disponibile ad andare incontro alle esigenze dei negozianti. Anche lei si è detta d’accordo che serve sinergia e una strategia comune. In una parola: collaborazione da parte di tutti, Comune e commercianti. Il primo inquilino di Palazzo Luigi Razza ha, quindi, posto l’accento sulla necessità di salvare corso Vittorio e il centro storico del capoluogo. E questo, a parere del sindaco, passa solo attraverso un concreto rafforzamento del commercio. La Limardo non ha mancato, poi, di ricordare quanto fatto fino ad oggi dal suo esecutivo in favore del settore e cosa si spera di fare nel prossimo futuro. Ha annotato le segnalazioni fatte dai commercianti ed ha assicurato che tutto sarà vagliato attentamente dalla sua amministrazione al fine di dare risposte e soluzioni. Come detto prima, nessuna decisione è stata presa, ma il faccia a faccia di stamane a Palazzo Razza ha sancito un patto non scritto tra Comune e commercianti: da domani si lavorerà insieme perché solo uniti si può risalire la china. Basta divisioni, basta con gli attacchi.

Le parti interessate si sono, quindi, aggiornate ad un prossimo incontro nel corso del quale, verosimilmente, il primo cittadino potrebbe proporre ai titolari delle attività commerciali qualche iniziativa che la giunta intenderà assumere nel breve periodo.      

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(49005) ["post_author"]=> string(2) "14" ["post_date"]=> string(19) "2019-12-06 15:50:45" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-12-06 14:50:45" ["post_content"]=> string(2724) "Primo positivo incontro tra l’amministrazione comunale targata Maria Limardo e i commercianti di corso vittorio Emanuele III e del centro storico del capoluogo. Il vertice si è svolto nella tarda mattinata di oggi presso la sala consiliare di Palazzo Luigi Razza. Faccia a faccia interlocutorio, per la verità. Nessuna decisione è stata assunta. Ma i commercianti hanno comunque messo sul tavolo diverse questioni che, a loro, giudizio, andrebbero riviste: dalle strisce blu al regolamento del traffico, dalla pulizia del centro cittadino alla tassa di soggiorno, dal generale decoro urbano alla possibilità di organizzare eventi, dalla sicurezza alla possibilità di attirare in città i turisti presenti sulla costa.  Insomma, davanti al sindaco, agli assessori Domenico Primerano (Affari generali e Personale), Gaetano Pacenza (Attività produttive) e Vincenzo Bruni (Ambiente) i commercianti, apparsi per la prima volta uniti e compatti nel reclamare attenzione, hanno parlato in modo chiaro: serve una mano di aiuto da parte dell’amministrazione comunale e soprattutto serve compiere un cammino comune se si vuole realmente rilanciare il settore ed evitare il definitivo collasso commerciale.  Dal canto suo, la Limardo si è dichiarata pienamente disponibile ad andare incontro alle esigenze dei negozianti. Anche lei si è detta d’accordo che serve sinergia e una strategia comune. In una parola: collaborazione da parte di tutti, Comune e commercianti. Il primo inquilino di Palazzo Luigi Razza ha, quindi, posto l’accento sulla necessità di salvare corso Vittorio e il centro storico del capoluogo. E questo, a parere del sindaco, passa solo attraverso un concreto rafforzamento del commercio. La Limardo non ha mancato, poi, di ricordare quanto fatto fino ad oggi dal suo esecutivo in favore del settore e cosa si spera di fare nel prossimo futuro. Ha annotato le segnalazioni fatte dai commercianti ed ha assicurato che tutto sarà vagliato attentamente dalla sua amministrazione al fine di dare risposte e soluzioni. Come detto prima, nessuna decisione è stata presa, ma il faccia a faccia di stamane a Palazzo Razza ha sancito un patto non scritto tra Comune e commercianti: da domani si lavorerà insieme perché solo uniti si può risalire la china. Basta divisioni, basta con gli attacchi. Le parti interessate si sono, quindi, aggiornate ad un prossimo incontro nel corso del quale, verosimilmente, il primo cittadino potrebbe proporre ai titolari delle attività commerciali qualche iniziativa che la giunta intenderà assumere nel breve periodo.      " ["post_title"]=> string(72) "Vibo – Commercio: negozianti e amministrazione verso un cammino comune" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(67) "vibo-commercio-negozianti-e-amministrazione-verso-un-cammino-comune" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-12-06 15:50:45" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-12-06 14:50:45" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=49005" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }