NICOTERA &ndash Ha avuto il coraggio di denunciare Carmine Zappia, l’imprenditore di Nicotera vittima di estorsione che &ndash rivolgendosi alle forze dell’ordine &ndash ha vinto la paura ed ha contribuito all’arresto dei due colpevoli del reato, Antonio Mancuso e Alfonso Cicerone. Solo qualche giorno fa, infatti, i responsabili sono finiti in manette con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso ed altre 5 persone risultano indagate a piede libero.
Domani, alle 9.00, il titolare dell’esercizio commerciale sar à presente ad un incontro con il prefetto Francesco Zito, al quale seguir à la conferenza stampa.
Zappia ha dovuto fare i conti con continue minacce che Mancuso e Cicerone hanno perpetrato ai suoi danni, insinuandosi in un rapporto tra soggetti privati determinato dall’acquisto di un immobile dal valore di 400.000 euro.
L’imprenditore nicoterese aveva comprato la struttura nel 2011 ed aveva immediatamente corrisposto al venditore la met à della somma totale prevista.
Mancuso e Cicerone hanno preteso che, sui pagamenti dei 200.000 euro rimasti, Zappia pagasse loro il 15% di interesse: da qui la denuncia del titolare dell’immobile che ha subito messo in moto le forze dell’ordine e permesso loro di sferrare un altro colpo alla criminalit à organizzata.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(35131) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-07-23 00:00:00" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-07-22 22:00:00" ["post_content"]=> string(1322) "

NICOTERA &ndash Ha avuto il coraggio di denunciare Carmine Zappia, l'imprenditore di Nicotera vittima di estorsione che &ndash rivolgendosi alle forze dell'ordine &ndash ha vinto la paura ed ha contribuito all'arresto dei due colpevoli del reato, Antonio Mancuso e Alfonso Cicerone. Solo qualche giorno fa, infatti, i responsabili sono finiti in manette con l'accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso ed altre 5 persone risultano indagate a piede libero.
Domani, alle 9.00, il titolare dell'esercizio commerciale sar à presente ad un incontro con il prefetto Francesco Zito, al quale seguir à la conferenza stampa.
Zappia ha dovuto fare i conti con continue minacce che Mancuso e Cicerone hanno perpetrato ai suoi danni, insinuandosi in un rapporto tra soggetti privati determinato dall'acquisto di un immobile dal valore di 400.000 euro.
L'imprenditore nicoterese aveva comprato la struttura nel 2011 ed aveva immediatamente corrisposto al venditore la met à della somma totale prevista.
Mancuso e Cicerone hanno preteso che, sui pagamenti dei 200.000 euro rimasti, Zappia pagasse loro il 15% di interesse: da qui la denuncia del titolare dell'immobile che ha subito messo in moto le forze dell'ordine e permesso loro di sferrare un altro colpo alla criminalit à organizzata.

" ["post_title"]=> string(64) "Vibo, domani in prefettura Carmine Zappia, vittima di estorsione" ["post_excerpt"]=> string(150) "L’imprenditore nicoterese aveva comprato la struttura nel 2011 ed aveva immediatamente corrisposto al venditore la metà della somma totale prevista" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(62) "vibo-domani-in-prefettura-carmine-zappia-vittima-di-estorsione" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-07-23 00:00:00" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-07-22 22:00:00" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(91) "https://www.noidicalabria.it/vibo-domani-in-prefettura-carmine-zappia-vittima-di-estorsione/" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }