L’occasione della presentazione del libro della scrittrice Maria Maiolo,  autrice del libro “Il coraggio di cambiare”, ha offerto al Sindaco Maria Limardo l’opportunità di intervenire, alla nutrita presenza di giovani studenti e soprattutto alla presenza di autorevoli personalità come l’onorevole Angela Napoli, per illustrare, sia pure sinteticamente, il percorso di «di limpidezza comportamentale che – si legge in una nota stampa – l’amministrazione ha inteso intraprendere fin dal suo, sia pur brevissimo,  insediamento, affinché il termine  legalità non rimanga una parola vuota di significato ma si traduca nell’esempio oggettivo di concretezza dell’agire quotidiano attraverso le necessarie azioni  amministrative. E così – è scritto sempre nella nota – che il sindaco ha ricordato come la stesura di atti amministrativi chiari e trasparenti, l’affermazione severa del principio di uguaglianza innanzi alla legge, che nella gestione amministrativa comunale si traduce in correttezza procedimentale, significa dare un senso concreto di trasparenza dell’azione amministrativa». Parole, queste del primo cittadino, che giungono all’indomani dell’acquisizione in Comune di molti atti e documenti riguardanti l’attività amministrative dell’ente da parte della Guardia di Finanza su delega della Direzione distrettuale antimafia.

Il sindaco ha altresì ricordato  – è scritto nel documento – «la recente delibera con la quale sono state date precise ed univoche direttive al fine di ridurre il ricorso alla proroga e al rinnovo contrattuale solo ai casi espressamente consentiti dalla legge. Come pure il lavoro in corso e concernente la disamina approfondita di ogni singolo contratto/appalto in essere, al fine di verificarne la regolarità, la scadenza, l’osservanza delle clausole negli stessi contenuti, il corretto adempimento e altro».

E ancora «la verifica dei procedimenti, che ha portato, per esempio, all’apertura delle buste inerenti la gara dei beni confiscati all’assegnazione dell’immobile finalizzato alla creazione di un centro antiviolenza. Quindi l’emanazione di regolamenti chiari e univoci a garanzia e tutela del cittadino. Mentre  – viene fatto sapere ancora – è stata adottata in data odierna dalla giunta e sarà pubblicata nei prossimi giorni, la delibera relativa alle direttive date agli uffici affinché ogni procedimento amministrativo si concluda nei termini dettati dalla normativa, con una risposta, anche negativa, al cittadino e si eviti, per quanto possibile, il frazionamento degli appalti privilegiando le forme più rigorose di pubblicità previste dal codice degli appalti».

Ricordate, poi, le parole don Ciotti: “Una democrazia non funziona automaticamente, ma chiede a ogni cittadino di essere vigile, partecipe, attento al bene comune”. Quindi, un passaggio del libro di Maria Maiolo: “La criminalità organizza rappresenta oggi, in moltissimi paesi, una delle principali minacce alla sicurezza dei cittadini e alla sopravvivenza della stessa democrazia”. «Su questo pensiero  – chiude il sindaco – rivolgo a tutti l’invito a riflettere e fare fronte comune per non essere travolti da questa e altre minacce».

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(44182) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-29 17:11:06" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-29 16:11:06" ["post_content"]=> string(3516) "L'occasione della presentazione del libro della scrittrice Maria Maiolo,  autrice del libro “Il coraggio di cambiare”, ha offerto al Sindaco Maria Limardo l'opportunità di intervenire, alla nutrita presenza di giovani studenti e soprattutto alla presenza di autorevoli personalità come l'onorevole Angela Napoli, per illustrare, sia pure sinteticamente, il percorso di «di limpidezza comportamentale che - si legge in una nota stampa - l'amministrazione ha inteso intraprendere fin dal suo, sia pur brevissimo,  insediamento, affinché il termine  legalità non rimanga una parola vuota di significato ma si traduca nell'esempio oggettivo di concretezza dell'agire quotidiano attraverso le necessarie azioni  amministrative. E così – è scritto sempre nella nota - che il sindaco ha ricordato come la stesura di atti amministrativi chiari e trasparenti, l'affermazione severa del principio di uguaglianza innanzi alla legge, che nella gestione amministrativa comunale si traduce in correttezza procedimentale, significa dare un senso concreto di trasparenza dell'azione amministrativa». Parole, queste del primo cittadino, che giungono all’indomani dell’acquisizione in Comune di molti atti e documenti riguardanti l’attività amministrative dell’ente da parte della Guardia di Finanza su delega della Direzione distrettuale antimafia. Il sindaco ha altresì ricordato  - è scritto nel documento - «la recente delibera con la quale sono state date precise ed univoche direttive al fine di ridurre il ricorso alla proroga e al rinnovo contrattuale solo ai casi espressamente consentiti dalla legge. Come pure il lavoro in corso e concernente la disamina approfondita di ogni singolo contratto/appalto in essere, al fine di verificarne la regolarità, la scadenza, l'osservanza delle clausole negli stessi contenuti, il corretto adempimento e altro». E ancora «la verifica dei procedimenti, che ha portato, per esempio, all'apertura delle buste inerenti la gara dei beni confiscati all’assegnazione dell’immobile finalizzato alla creazione di un centro antiviolenza. Quindi l’emanazione di regolamenti chiari e univoci a garanzia e tutela del cittadino. Mentre  - viene fatto sapere ancora - è stata adottata in data odierna dalla giunta e sarà pubblicata nei prossimi giorni, la delibera relativa alle direttive date agli uffici affinché ogni procedimento amministrativo si concluda nei termini dettati dalla normativa, con una risposta, anche negativa, al cittadino e si eviti, per quanto possibile, il frazionamento degli appalti privilegiando le forme più rigorose di pubblicità previste dal codice degli appalti». Ricordate, poi, le parole don Ciotti: “Una democrazia non funziona automaticamente, ma chiede a ogni cittadino di essere vigile, partecipe, attento al bene comune”. Quindi, un passaggio del libro di Maria Maiolo: “La criminalità organizza rappresenta oggi, in moltissimi paesi, una delle principali minacce alla sicurezza dei cittadini e alla sopravvivenza della stessa democrazia”. «Su questo pensiero  - chiude il sindaco - rivolgo a tutti l'invito a riflettere e fare fronte comune per non essere travolti da questa e altre minacce»." ["post_title"]=> string(96) "Vibo – Finanza in Comune: L’impegno del sindaco Maria Limardo: «Noi limpidi e trasparenti»" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(83) "vibo-finanza-in-comune-limpegno-del-sindaco-maria-limardo-noi-limpidi-e-trasparenti" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-29 17:11:06" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-29 16:11:06" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=44182" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }