Buone notizie per il futuro del PalaMaiata di Vibo Valentia, struttura ad oggi abbandonata e che necessità di interventi straordinari per ritornare completamente agibile. Tra mercoledì e giovedì prossimi, infatti, la Provincia di Vibo Valentia dovrebbe pubblicare una Manifestazione di interesse rivolta alle società che avessero intenzione di prendere in gestione il grande Palazzetto dello sport del capoluogo. 

Ma c’è di più: nel pomeriggio di oggi, 12 novembre, il presidente dell’amministrazione di contrada Bitonto dovrebbe anche inviare una articolata nota al Credito sportivo di Roma per chiedere ufficialmente i fondi necessari per bandire la gara di appalto e consentire così l’avvio dei lavori utili a rimettere a norma l’impianto di località Maiata. In merito, bisogna ricordare che ad agosto scorso l’amministrazione provinciale ha approvato un progetto di manutenzione straordinaria, di adeguamento e messa a norma proprio del Palasport, per rendere la struttura agibile ed usufruibile da parte della collettività e per ottenere il sì della Commissione comunale di Pubblico spettacolo, propedeutico al regolare svolgimento di un’ampia sfera di eventi.  

Tra gli interventi da mettere in campo, serve rifare la recinzione esterna, rivedere l’entrata degli atleti, ma soprattutto è necessario adeguare tutto l’impianto elettrico e il riscaldamento interno, così come è altrettanto urgente ripristinare il gruppo elettrogeno. La somma che la Provincia ha quantificato per entrare nelle spese, e che nella sua nota il presidente Solano chiederà ai vertici del Credito sportivo, è pari a 700mila euro. 

Obiettivo dichiarato: fare ritornare a giocare in città le partite casalinghe della Volley Tonno Callipo. Come è noto, infatti, la squadra del presidente Pippo Callipo è costretta a sostenere gli incontri del campionato di Serie A1 al PalaCalafiore di Reggio Calabria, in quanto il vecchio Palazzetto dello sport di viale della Pace non ha la necessaria capienza di spettatori così come invece richiesto dalla Lega Italiana Volley. 

«Stiamo lavorando alacremente per cercare di fare ritornare a Vibo Valentia la squadra della Tonno Callipo, ma anche per poter aprire le porte del Palazzetto a manifestazione e altri generi di incontri –  ha dichiarato il massimo responsabile della Provincia a NoidiCalabria – Siamo attivi da tempo in questo senso. Lunedì prossimo, peraltro, mi recherò personalmente a Roma e avrò un incontro con i dirigenti del Credito sportivo. In quella sede spero di poter ottenere una risposta positiva per quanto riguarda la concessione delle risorse finanziarie utili all’amministrazione per poter avviare i lavori straordinari di cui oggi l’impianto ha estremo bisogno. La richiesta dei finanziamenti e la Manifestazione di interesse – ha concluso il presidente Solano – sono, quindi, i due passaggi assolutamente essenziali per rendere la struttura fruibile».  

Sono circa 25.000 i metri quadrati della superficie sulla quale è stata realizzata la struttura del PalaMaiata. Ma l’impianto è nato inagibile e tale, purtroppo, è rimasto fino ad oggi. Da qui, dunque, la necessità di provvedere a tutta una serie di interventi mirati, appunto, a rimettere in sesto la struttura e consentire lo svolgimento delle gare della Tonno Callipo, ma anche di altre manifestazione sportive e non solo. 

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(45897) ["post_author"]=> string(2) "14" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-12 15:24:59" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-12 14:24:59" ["post_content"]=> string(3702) "Buone notizie per il futuro del PalaMaiata di Vibo Valentia, struttura ad oggi abbandonata e che necessità di interventi straordinari per ritornare completamente agibile. Tra mercoledì e giovedì prossimi, infatti, la Provincia di Vibo Valentia dovrebbe pubblicare una Manifestazione di interesse rivolta alle società che avessero intenzione di prendere in gestione il grande Palazzetto dello sport del capoluogo.  Ma c’è di più: nel pomeriggio di oggi, 12 novembre, il presidente dell’amministrazione di contrada Bitonto dovrebbe anche inviare una articolata nota al Credito sportivo di Roma per chiedere ufficialmente i fondi necessari per bandire la gara di appalto e consentire così l’avvio dei lavori utili a rimettere a norma l’impianto di località Maiata. In merito, bisogna ricordare che ad agosto scorso l’amministrazione provinciale ha approvato un progetto di manutenzione straordinaria, di adeguamento e messa a norma proprio del Palasport, per rendere la struttura agibile ed usufruibile da parte della collettività e per ottenere il sì della Commissione comunale di Pubblico spettacolo, propedeutico al regolare svolgimento di un’ampia sfera di eventi.   Tra gli interventi da mettere in campo, serve rifare la recinzione esterna, rivedere l’entrata degli atleti, ma soprattutto è necessario adeguare tutto l’impianto elettrico e il riscaldamento interno, così come è altrettanto urgente ripristinare il gruppo elettrogeno. La somma che la Provincia ha quantificato per entrare nelle spese, e che nella sua nota il presidente Solano chiederà ai vertici del Credito sportivo, è pari a 700mila euro.  Obiettivo dichiarato: fare ritornare a giocare in città le partite casalinghe della Volley Tonno Callipo. Come è noto, infatti, la squadra del presidente Pippo Callipo è costretta a sostenere gli incontri del campionato di Serie A1 al PalaCalafiore di Reggio Calabria, in quanto il vecchio Palazzetto dello sport di viale della Pace non ha la necessaria capienza di spettatori così come invece richiesto dalla Lega Italiana Volley.  «Stiamo lavorando alacremente per cercare di fare ritornare a Vibo Valentia la squadra della Tonno Callipo, ma anche per poter aprire le porte del Palazzetto a manifestazione e altri generi di incontri -  ha dichiarato il massimo responsabile della Provincia a NoidiCalabria – Siamo attivi da tempo in questo senso. Lunedì prossimo, peraltro, mi recherò personalmente a Roma e avrò un incontro con i dirigenti del Credito sportivo. In quella sede spero di poter ottenere una risposta positiva per quanto riguarda la concessione delle risorse finanziarie utili all’amministrazione per poter avviare i lavori straordinari di cui oggi l’impianto ha estremo bisogno. La richiesta dei finanziamenti e la Manifestazione di interesse - ha concluso il presidente Solano - sono, quindi, i due passaggi assolutamente essenziali per rendere la struttura fruibile».   Sono circa 25.000 i metri quadrati della superficie sulla quale è stata realizzata la struttura del PalaMaiata. Ma l’impianto è nato inagibile e tale, purtroppo, è rimasto fino ad oggi. Da qui, dunque, la necessità di provvedere a tutta una serie di interventi mirati, appunto, a rimettere in sesto la struttura e consentire lo svolgimento delle gare della Tonno Callipo, ma anche di altre manifestazione sportive e non solo. " ["post_title"]=> string(104) "Vibo – PalaMaiata: Solano pubblica la manifestazione di interesse e chiede i fondi al Credito sportivo" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(99) "vibo-palamaiata-solano-pubblica-la-manifestazione-di-interesse-e-chiede-i-fondi-al-credito-sportivo" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-12 15:45:08" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-12 14:45:08" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=45897" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }