«I lavori della scalinata di Conte d’Apice sono in corso e procedono spediti, la loro conclusione è prevista per la primavera, i materiali costituenti gli originari gradini sono stati accantonati e vengono custoditi nel cantiere in attesa della ricollocazione nella posizione originaria».

E’ quanto fa sapere il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo, la quale sottolinea che «al fine di salvaguardare la struttura, simbolo della vibonesità più autentica, si è proceduto a realizzare il cosiddetto “massetto”, esattamente quello visibile nella foto apparsa qualche giorno fa sui social e che costituisce il basamento su cui poggiare la scalinata, al fine di preservare la stessa da infiltrazioni d’acqua, nonché la staticità dei vecchi muri, posti a perimetro della stessa. I lavori – aggiunge il primo cittadino – sono costantemente seguiti e monitorati dalla Sovraintendenza Archeologica di Reggio Calabria che, unitamente al servizio di sorveglianza archeologica attivato dal Comune, vigila costantemente sulla corretta esecuzione dei lavori e sul mantenimento dei vincoli caratterizzanti l’area».

 

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5137 (24) { ["ID"]=> int(53793) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2020-01-28 17:21:05" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2020-01-28 16:21:05" ["post_content"]=> string(1133) "«I lavori della scalinata di Conte d’Apice sono in corso e procedono spediti, la loro conclusione è prevista per la primavera, i materiali costituenti gli originari gradini sono stati accantonati e vengono custoditi nel cantiere in attesa della ricollocazione nella posizione originaria». E’ quanto fa sapere il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo, la quale sottolinea che «al fine di salvaguardare la struttura, simbolo della vibonesità più autentica, si è proceduto a realizzare il cosiddetto “massetto”, esattamente quello visibile nella foto apparsa qualche giorno fa sui social e che costituisce il basamento su cui poggiare la scalinata, al fine di preservare la stessa da infiltrazioni d'acqua, nonché la staticità dei vecchi muri, posti a perimetro della stessa. I lavori - aggiunge il primo cittadino - sono costantemente seguiti e monitorati dalla Sovraintendenza Archeologica di Reggio Calabria che, unitamente al servizio di sorveglianza archeologica attivato dal Comune, vigila costantemente sulla corretta esecuzione dei lavori e sul mantenimento dei vincoli caratterizzanti l’area».  " ["post_title"]=> string(77) "Vibo – Scalinata Conte D’Apice: la fine dei lavori prevista per primavera" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(69) "vibo-scalinata-conte-dapice-la-fine-dei-lavori-prevista-per-primavera" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2020-01-28 17:21:05" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2020-01-28 16:21:05" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=53793" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }