«Mi auguro che la notizia relativa al secondo dissesto finanziario del Comune possa essere smentita dai fatti, ma se così non fosse, non possono essere tollerati gli atteggiamenti diretti a giustificare l’ennesimo fallimento di una classe dirigente che nulla di buono ha prodotto per la città».

Stefano Luciano, capogruppo del Partito democratico, commenta così l’articolo, pubblicato ieri da NoidiCalabria, nel quale abbiamo dato conto della possibilità che il sindaco Maria Limardo possa dichiarare lei il secondo dissesto del Comune, poiché le previsioni di entrata, contenute nel Piano di riequilibrio approvato per ripianare un debito di quasi 25 milioni di euro e, peraltro, destinato a crescere ancora, sembrerebbero non avere la giusta sostenibilità. Da qui la probabile scelta del primo cittadino di anticipare le decisioni del ministero dell’Interno e della Corte dei Conti, appunto perché potrebbero, verosimilmente, dare parere negativo sul documento e dichiarare loro, ma chissà quando, lo stato di default dell’ente.

E proprio sul Piano si sofferma Luciano lanciando pesanti strali a chi oggi governa Palazzo Luigi Razza: «L’amministrazione Limardo – spiega in merito il capogruppo – ha proposto ed approvato un Piano di riequilibrio finalizzato al risanamento dell’ente che potrebbe, ma ne dubito, anche superare il vaglio della Corte dei Conti, ma nel caso in cui, oggi o domani, dovesse arrivare il dissesto, vuol dire che quella scelta è stata fallimentare in quanto non sostenibile».

Per l’esponente della minoranza si tratta, infatti, di un testo contabile «finalizzato solo a vessare con le tasse i cittadini che non offre soluzioni alla crisi economica del Comune. Nel corso del consiglio comunale in cui si è aperta in proposito la discussione – ricorda Luciano – il Pd aveva espresso delle perplessità importanti di merito ed avevamo invitato il sindaco a rivedere certe scelte ed a cambiare rotta. Come al solito siamo rimasti inascoltati», aggiunge visibilmente stizzito il capogruppo democrat, il quale non manca di fare presente che  «sul piano politico poi, laddove si dovesse dichiarare il dissesto, non si può considerare questa maggioranza esente da responsabilità, perché è la stessa maggioranza politica che governa da anni, che vede come riferimento il senatore di Forza Italia Mangialavori, il quale ha determinato altresì il fallimento di una esperienza civica, condotta dall’ex sindaco Costa, che per la verità aveva tentato di invertire la rotta su più fronti». E peraltro, «sempre le scelte non condivisibili di Forza Italia e l’atteggiamento poco responsabile di Mangialavori», hanno spinto a suo tempo Luciano e l’intero gruppo consiliare di “Vibo Unica” a passare all’opposizione.

Sul caso, sempre il rappresentante in consiglio comunale del Pd ricorda, in particolare, che proprio il gruppo di Forza Italia «aveva una posizione di assoluta indifferenza rispetto alle tematiche economiche dell’ente, che lasciarono perplesso lo stesso Costa, ma di questo dirà lui, laddove ritenesse». In definitiva, a giudizio del capogruppo, «le responsabilità di oggi sono quelle di allora e i personaggi sono sempre gli stessi, così come le stesse sono le problematiche mai risolte che, al di là della questione economica, riguardano i lavori pubblici, l’ambiente, l’organizzazione del personale e altro».

Ma Luciano non chiude la porta. E, in conclusione di intervento, fa sapere che «ancora una volta» il gruppo del Pd è pronto «a cooperare insieme alla maggioranza per tentare di risolvere i problemi della città, perché – conclude il capogruppo – il bene comune viene prima delle contrapposizioni di parte, purché sindaco ed assessori si fermino a riflettere e comprendano che sono partiti con il piede sbagliato».

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(42653) ["post_author"]=> string(2) "14" ["post_date"]=> string(19) "2019-10-18 13:11:09" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-10-18 11:11:09" ["post_content"]=> string(3824) "«Mi auguro che la notizia relativa al secondo dissesto finanziario del Comune possa essere smentita dai fatti, ma se così non fosse, non possono essere tollerati gli atteggiamenti diretti a giustificare l'ennesimo fallimento di una classe dirigente che nulla di buono ha prodotto per la città». Stefano Luciano, capogruppo del Partito democratico, commenta così l’articolo, pubblicato ieri da NoidiCalabria, nel quale abbiamo dato conto della possibilità che il sindaco Maria Limardo possa dichiarare lei il secondo dissesto del Comune, poiché le previsioni di entrata, contenute nel Piano di riequilibrio approvato per ripianare un debito di quasi 25 milioni di euro e, peraltro, destinato a crescere ancora, sembrerebbero non avere la giusta sostenibilità. Da qui la probabile scelta del primo cittadino di anticipare le decisioni del ministero dell’Interno e della Corte dei Conti, appunto perché potrebbero, verosimilmente, dare parere negativo sul documento e dichiarare loro, ma chissà quando, lo stato di default dell’ente. E proprio sul Piano si sofferma Luciano lanciando pesanti strali a chi oggi governa Palazzo Luigi Razza: «L'amministrazione Limardo - spiega in merito il capogruppo - ha proposto ed approvato un Piano di riequilibrio finalizzato al risanamento dell'ente che potrebbe, ma ne dubito, anche superare il vaglio della Corte dei Conti, ma nel caso in cui, oggi o domani, dovesse arrivare il dissesto, vuol dire che quella scelta è stata fallimentare in quanto non sostenibile». Per l’esponente della minoranza si tratta, infatti, di un testo contabile «finalizzato solo a vessare con le tasse i cittadini che non offre soluzioni alla crisi economica del Comune. Nel corso del consiglio comunale in cui si è aperta in proposito la discussione – ricorda Luciano - il Pd aveva espresso delle perplessità importanti di merito ed avevamo invitato il sindaco a rivedere certe scelte ed a cambiare rotta. Come al solito siamo rimasti inascoltati», aggiunge visibilmente stizzito il capogruppo democrat, il quale non manca di fare presente che  «sul piano politico poi, laddove si dovesse dichiarare il dissesto, non si può considerare questa maggioranza esente da responsabilità, perché è la stessa maggioranza politica che governa da anni, che vede come riferimento il senatore di Forza Italia Mangialavori, il quale ha determinato altresì il fallimento di una esperienza civica, condotta dall’ex sindaco Costa, che per la verità aveva tentato di invertire la rotta su più fronti». E peraltro, «sempre le scelte non condivisibili di Forza Italia e l'atteggiamento poco responsabile di Mangialavori», hanno spinto a suo tempo Luciano e l'intero gruppo consiliare di “Vibo Unica” a passare all'opposizione. Sul caso, sempre il rappresentante in consiglio comunale del Pd ricorda, in particolare, che proprio il gruppo di Forza Italia «aveva una posizione di assoluta indifferenza rispetto alle tematiche economiche dell'ente, che lasciarono perplesso lo stesso Costa, ma di questo dirà lui, laddove ritenesse». In definitiva, a giudizio del capogruppo, «le responsabilità di oggi sono quelle di allora e i personaggi sono sempre gli stessi, così come le stesse sono le problematiche mai risolte che, al di là della questione economica, riguardano i lavori pubblici, l'ambiente, l'organizzazione del personale e altro». Ma Luciano non chiude la porta. E, in conclusione di intervento, fa sapere che «ancora una volta» il gruppo del Pd è pronto «a cooperare insieme alla maggioranza per tentare di risolvere i problemi della città, perché - conclude il capogruppo - il bene comune viene prima delle contrapposizioni di parte, purché sindaco ed assessori si fermino a riflettere e comprendano che sono partiti con il piede sbagliato»." ["post_title"]=> string(103) "Vibo – Sindaco e dissesto: Luciano (Pd): tutti responsabili, maggioranza politica che governa da anni" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(94) "vibo-sindaco-e-dissesto-luciano-pd-tutti-responsabili-maggioranza-politica-che-governa-da-anni" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-10-18 13:11:09" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-10-18 11:11:09" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=42653" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }