L’assessore alle Politiche sociali Franca Falduto ha ricevuto  il premio nazionale “Ultimi Educatori” per l’impegno profuso nella sua professione, «con onestà intellettuale e passione etica in realtà particolarmente complesse alla guida delle Consulte studentesche della Calabria.  I risultati eccellenti – si legge nell’articolata nota – spendibili, con successo in altri territori, nel settore strategico della cittadinanza attiva e della rappresentanza istituzionale in ambito scolastico, sono alla base della motivazione del riconoscimento. Il premio s’inserisce nell’ambito del percorso progettuale “La creatività fa scuola”, che culmina, ogni anno, con una cerimonia di premiazione che fa incontrare il mondo dell’informazione e quello della scuola per un dibattito aperto al confronto nazionale dopo un anno di virtuale scambio attraverso l’uso del portale giornalistico. Presso l’Auditorium del San Leone Magno di Roma, circa 1000 studenti hanno trattato temi fondamentali della società civile: i diritti umani, l’integrazione, la non violenza, il contrasto al cyberbullismo e alle fake news, la sostenibilità ambientale. Anche in tale contesto nazionale – viene evidenziato – è apparso chiaramente quanto, grazie all’impegno profuso dai cosiddetti “Ultimi Educatori” il livello di approfondimento su importanti tematiche fosse tutt’altro che lasciato in superficie come accade anche a causa dell’uso dei social network, ma, al contrario sono emerse le ottime risultanze di un percorso educativo svolto in piena consapevolezza e con l’abilità di rendere fruibili tali risultati».  L’assessore Falduto ha espresso in merito grande soddisfazione: «Ovviamente – ha detto –  condivido il riconoscimento con tutti i Rappresentanti delle Consulte, l’U.S.R. Calabria ed il Direttore Generale Calvosa, citata per sintetizzare nella sua persona tutto il mondo della scuola calabrese che si distingue da sempre per le pregevoli iniziative organizzate in costante  sinergia con enti ed istituzioni. Negli anni tante sono state le occasioni promosse o partecipate da generazioni di Consulte studentesche animate da studenti che, oggi, da affermati professionisti, continuano a riconoscerne il valore fondamentale di stella polare nel loro percorso di vita professionale ed umana».  Promotori dell’iniziativa l’agenzia “Dire” ed il portale diregiovani.it che, ancora una volta, hanno fatto emergere l’importanza di un corretto utilizzo del linguaggio giornalistico al fine di imparare a capirne i meccanismi, le logiche, attraverso lo spirito critico e la libertà di espressione, che sono gli attrezzi di lavoro non solo del giornalista ma del cittadino consapevole.

E proprio sul contributo alla cittadinanza attiva si è soffermato il ministro dell’Istruzione Fioramonti evidenziando che «tali iniziative trovano un interlocutore naturale nel mondo della scuola e l’affiancano, con merito, aiutandola nel formare futuri cittadini responsabili. In questa direzione  virtuosa – ha sottolineato –  è indirizzata anche l’assegnazione del riconoscimento “Ultimi educatori” per il lavoro svolto non solo nel preparare i nostri ragazzi con lo studio, ma anche nell’educarli, nell’aiutarli ad esprimere le proprie potenzialità e valorizzarle, nel farli crescere come componenti positivi e propositivi della società. Con iniziative come queste – ha concluso Fieramonti – si dà un’opportunità in più di crescita, di confronto, di dialogo ai ragazzi, ed un riconoscimento del ruolo di chi li accompagna negli studi. Una società come quella di oggi, interconnessa, ha bisogno di una scuola moderna ma anche di una comunità coinvolta. Che cresce insieme».

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5134 (24) { ["ID"]=> int(45909) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-12 16:20:06" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-12 15:20:06" ["post_content"]=> string(4094) "L’assessore alle Politiche sociali Franca Falduto ha ricevuto  il premio nazionale “Ultimi Educatori” per l’impegno profuso nella sua professione, «con onestà intellettuale e passione etica in realtà particolarmente complesse alla guida delle Consulte studentesche della Calabria.  I risultati eccellenti – si legge nell’articolata nota - spendibili, con successo in altri territori, nel settore strategico della cittadinanza attiva e della rappresentanza istituzionale in ambito scolastico, sono alla base della motivazione del riconoscimento. Il premio s’inserisce nell’ambito del percorso progettuale “La creatività fa scuola”, che culmina, ogni anno, con una cerimonia di premiazione che fa incontrare il mondo dell’informazione e quello della scuola per un dibattito aperto al confronto nazionale dopo un anno di virtuale scambio attraverso l’uso del portale giornalistico. Presso l’Auditorium del San Leone Magno di Roma, circa 1000 studenti hanno trattato temi fondamentali della società civile: i diritti umani, l’integrazione, la non violenza, il contrasto al cyberbullismo e alle fake news, la sostenibilità ambientale. Anche in tale contesto nazionale – viene evidenziato - è apparso chiaramente quanto, grazie all’impegno profuso dai cosiddetti “Ultimi Educatori” il livello di approfondimento su importanti tematiche fosse tutt’altro che lasciato in superficie come accade anche a causa dell’uso dei social network, ma, al contrario sono emerse le ottime risultanze di un percorso educativo svolto in piena consapevolezza e con l’abilità di rendere fruibili tali risultati».  L’assessore Falduto ha espresso in merito grande soddisfazione: «Ovviamente – ha detto -  condivido il riconoscimento con tutti i Rappresentanti delle Consulte, l’U.S.R. Calabria ed il Direttore Generale Calvosa, citata per sintetizzare nella sua persona tutto il mondo della scuola calabrese che si distingue da sempre per le pregevoli iniziative organizzate in costante  sinergia con enti ed istituzioni. Negli anni tante sono state le occasioni promosse o partecipate da generazioni di Consulte studentesche animate da studenti che, oggi, da affermati professionisti, continuano a riconoscerne il valore fondamentale di stella polare nel loro percorso di vita professionale ed umana».  Promotori dell’iniziativa l’agenzia “Dire” ed il portale diregiovani.it che, ancora una volta, hanno fatto emergere l’importanza di un corretto utilizzo del linguaggio giornalistico al fine di imparare a capirne i meccanismi, le logiche, attraverso lo spirito critico e la libertà di espressione, che sono gli attrezzi di lavoro non solo del giornalista ma del cittadino consapevole. E proprio sul contributo alla cittadinanza attiva si è soffermato il ministro dell’Istruzione Fioramonti evidenziando che «tali iniziative trovano un interlocutore naturale nel mondo della scuola e l’affiancano, con merito, aiutandola nel formare futuri cittadini responsabili. In questa direzione  virtuosa – ha sottolineato -  è indirizzata anche l’assegnazione del riconoscimento “Ultimi educatori” per il lavoro svolto non solo nel preparare i nostri ragazzi con lo studio, ma anche nell’educarli, nell’aiutarli ad esprimere le proprie potenzialità e valorizzarle, nel farli crescere come componenti positivi e propositivi della società. Con iniziative come queste - ha concluso Fieramonti – si dà un’opportunità in più di crescita, di confronto, di dialogo ai ragazzi, ed un riconoscimento del ruolo di chi li accompagna negli studi. Una società come quella di oggi, interconnessa, ha bisogno di una scuola moderna ma anche di una comunità coinvolta. Che cresce insieme»." ["post_title"]=> string(93) "Vibo – “Ultimi educatori”: il premio nazionale ricevuto dall’assessore Franca Falduto" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(79) "vibo-ultimi-educatori-il-premio-nazionale-ricevuto-dallassessore-franca-falduto" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-12 16:20:06" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-12 15:20:06" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=45909" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }