Potrebbe vedere la luce già il prossimo anno il nuovo Piano comunale spiaggia Vibo Valentia (Pcs) ed essere così adottato in via definitiva dall’attuale amministrazione targata Maria Limardo. Pochi giorni fa, infatti, l’assessore all’Urbanistica Pasquale Scalamogna ed il nuovo responsabile unico del procedimento Carolina Bellantoni sono stati ricevuti in Cittadella, a Catanzaro, dal dirigente di Settore Alessandro Romei per illustrare per la prima volta quanto fatto fino ad oggi dall’esecutivo di Palazzo Luigi Razza. E il lavoro non è stato poco e semplice in vista di una nuova pianificazione territoriale.
Sul tavolo del dirigente regionale è stato messo un primo studio (tavole tecniche e altro) realizzato dal nuovo progettista Cristina De Panfilis sullo stato dell’arte delle aree consolidate dove, a suo tempo, sono state sistemate le barriere solfote di contrasto all’erosione costiera. Al termine dell’incontro, Romei si è detto soddisfatto di quanto svolto ed ha dato ulteriori indicazioni a Scalamogna e alla Bellantoni finalizzati a terminare l’iter progettuale del nuovo strumento urbanistico utile a rendere realizzabili gli interventi previsti nel Piano strutturale comunale e, quindi, poter consentire, tra l’altro, l’esproprio dei suoli e poter regolamentare l’attività edificatoria nelle zone interessate. Il Piano spiaggia – va ricordato – era stato terminato già nel 2014, ma la Conferenza dei servizi di allora (passaggio obbligato prima di essere adottato dal Comune) aveva chiesto ulteriori integrazioni che non vennero mai fatte. E così l’intero faldone finì dritto dritto chiuso in un cassetto per quattro lunghi anni. Solo a fine 2018 venne ripreso dall’ex assessore all’Urbanistica Katia Franzé, la quale diede un nuovo impulso. Quindi, la palla è passata a Scalamogna che ha immediatamente nominato sia il nuovo progettista quanto il nuovo responsabile unico del procedimento.
Adesso, dunque, c’è da portare avanti e completare l’iter progettuale del Piano spiaggia consistente in tutta una serie di studi tecnici che poi dovranno essere sottoposti al vaglio della Regione. Quindi si dovrà riaprire la Conferenza dei servizi e sperare che il documento di pianificazione urbana ottenga il parere favorevole. Poi sarà la volta della giunta, della commissione consiliare di riferimento e, in ultima istanza, servirà necessariamente anche il disco verde da parte del consiglio comunale. Dopodiché il Piano spiaggia potrà essere adottato dall’amministrazione e divenire, pertanto, pienamente esecutivo.

Condividi

Leave A Reply

object(WP_Post)#5128 (24) { ["ID"]=> int(46357) ["post_author"]=> string(2) "14" ["post_date"]=> string(19) "2019-11-15 15:57:57" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2019-11-15 14:57:57" ["post_content"]=> string(2587) "Potrebbe vedere la luce già il prossimo anno il nuovo Piano comunale spiaggia Vibo Valentia (Pcs) ed essere così adottato in via definitiva dall’attuale amministrazione targata Maria Limardo. Pochi giorni fa, infatti, l’assessore all’Urbanistica Pasquale Scalamogna ed il nuovo responsabile unico del procedimento Carolina Bellantoni sono stati ricevuti in Cittadella, a Catanzaro, dal dirigente di Settore Alessandro Romei per illustrare per la prima volta quanto fatto fino ad oggi dall’esecutivo di Palazzo Luigi Razza. E il lavoro non è stato poco e semplice in vista di una nuova pianificazione territoriale. Sul tavolo del dirigente regionale è stato messo un primo studio (tavole tecniche e altro) realizzato dal nuovo progettista Cristina De Panfilis sullo stato dell’arte delle aree consolidate dove, a suo tempo, sono state sistemate le barriere solfote di contrasto all’erosione costiera. Al termine dell’incontro, Romei si è detto soddisfatto di quanto svolto ed ha dato ulteriori indicazioni a Scalamogna e alla Bellantoni finalizzati a terminare l’iter progettuale del nuovo strumento urbanistico utile a rendere realizzabili gli interventi previsti nel Piano strutturale comunale e, quindi, poter consentire, tra l’altro, l’esproprio dei suoli e poter regolamentare l’attività edificatoria nelle zone interessate. Il Piano spiaggia - va ricordato - era stato terminato già nel 2014, ma la Conferenza dei servizi di allora (passaggio obbligato prima di essere adottato dal Comune) aveva chiesto ulteriori integrazioni che non vennero mai fatte. E così l’intero faldone finì dritto dritto chiuso in un cassetto per quattro lunghi anni. Solo a fine 2018 venne ripreso dall’ex assessore all’Urbanistica Katia Franzé, la quale diede un nuovo impulso. Quindi, la palla è passata a Scalamogna che ha immediatamente nominato sia il nuovo progettista quanto il nuovo responsabile unico del procedimento. Adesso, dunque, c’è da portare avanti e completare l’iter progettuale del Piano spiaggia consistente in tutta una serie di studi tecnici che poi dovranno essere sottoposti al vaglio della Regione. Quindi si dovrà riaprire la Conferenza dei servizi e sperare che il documento di pianificazione urbana ottenga il parere favorevole. Poi sarà la volta della giunta, della commissione consiliare di riferimento e, in ultima istanza, servirà necessariamente anche il disco verde da parte del consiglio comunale. Dopodiché il Piano spiaggia potrà essere adottato dall’amministrazione e divenire, pertanto, pienamente esecutivo." ["post_title"]=> string(104) "Vibo Valentia – Piano spiaggia: l’assessore Scalamogna e il nuovo Rup Bellantoni ricevuti in Regione" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(4) "open" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(96) "vibo-valentia-piano-spiaggia-lassessore-scalamogna-e-il-nuovo-rup-bellantoni-ricevuti-in-regione" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2019-11-15 15:57:57" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2019-11-15 14:57:57" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(37) "https://www.noidicalabria.it/?p=46357" ["menu_order"]=> int(0) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" }